6sicuro > Blog > Automobili > Tagliando auto: come risparmiare
Confronta 18 Assicurazioni Online
Confronta 18 assicurazioni

Tagliando auto: come risparmiare

24 febbraio 2014 | In: Automobili | Tags:

Tagliando auto: come risparmiare

Tagliando Auto

Quando si parla di tagliando auto, inteso come quel controllo periodico utile a verificare il funzionamento ottimale di tutti i componenti del proprio mezzo, spesso si crea un po’ di confusione. Sondaggi recenti ci dicono che molti italiani non conoscono nemmeno il Regolamento Monti N. 461/2010, grazie al quale oggi è possibile effettuare il tagliando alla propria auto presso qualunque officina indipendente mantenendo la validità della garanzia del proprio mezzo.

Questo regolamento europeo ha infatti fatto decadere l’obbligo degli automobilisti di recarsi necessariamente presso il rivenditore ufficiale, dovendo sottostare a tempi spesso lunghi e a costi elevati, e ha dunque favorito la libera concorrenza. Ma facciamo un po’ di chiarezza.

Tagliando e revisione: che differenza c’è?

Mentre la revisione è un controllo obbligatorio stabilito dalla Motorizzazione, con la quale si certifica la funzionalità della macchina e l’idoneità di quest’ultima a circolare in sicurezza, il tagliando è indispensabile per “mantenere in salute” ogni componente della carrozzeria, e in particolare si monitora lo stato delle cinghie di trasmissione, del sistema elettronico, di freni e sospensioni, dei livelli dell’olio e del liquido di raffreddamento, nonché delle luci e altro ancora.

Il tagliando è obbligatorio solo fino a quando l’auto è in garanzia, scaduta la quale è comunque consigliabile sottoporre il veicolo a controlli periodici.

Quando e dove fare il tagliando?

Il quando varia molto a seconda dei modelli e delle case costruttrici, è consigliabile in ogni caso la consultazione del libretto di manutenzione del mezzo (o della centralina di bordo per i modelli di ultima generazione) e un controllo ogni 20.000 km circa, potendo arrivare anche a 30.000 per i modelli cosiddetti “long life”.

Ma è il dove a interessarci maggiormente, perché come dicevamo all’inizio, grazie al Regolamento in questione possiamo affidare la nostra auto anche ad autoriparatori indipendenti, sempre che questi ultimi rispettino alcune regole fondamentali, come ad esempio l’uso di ricambi originali o di qualità elevata, il rispetto delle istruzioni fornite dalla casa madre del veicolo e il timbro sul libretto di manutenzione.

Oggi è possibile risparmiare servendoci di servizi utilissimi come quelli forniti da www.eurorepar.it , www.tagliandodiretto.it e www.midas.it, che ci consentono di spendere meno per un servizio garantito e di alta qualità: è infatti grazie a questi servizi che si può sapere in anticipo quanto si spenderà (raggiungendo un risparmio medio di circa il 40% dei costi sostenuti presso il rivenditore ufficiale), scegliendo inoltre l’officina più vicina tra quelle indicate nel preventivo e senza intaccare la qualità dei controlli e la validità della garanzia. Io personalmente ho sempre eseguito i controlli presso il concessionario e mi sono trovato benissimo, però è sempre bene valutare delle alternative.

Attenzione ai furbetti

Purtroppo capita di rivolgersi al proprio concessionario dopo aver effettuato un tagliando presso una officina indipendente e sentirsi dire che la garanzia a quel punto non è più valida, ma è bene sapere che ciò non è vero ed è anzi una violazione della legge comunitaria in oggetto: se sono state rispettate tutte le norme durante il controllo, la garanzia mantiene la sua totale validità. L’Antitrust tutela il consumatore da questo genere di false informazioni in cui si può tristemente incappare recandosi presso la rete di assistenza ufficiale del costruttore della propria autovettura.

Non vogliamo farvi boicottare in massa le officine dei concessionari, ma solo mostrarvi un’alternativa. Ognuna di queste soluzioni ha dei pro e contro, sta voi valutare. In un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo è sempre bene informarsi per conoscere i propri diritti e le opportunità di risparmio che ci aiutano a vivere meglio.

avatar

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, Salvatore ha un grande know-how di programmazione, progettazione, sviluppo e comunicazione, tutte passioni ed esperienze che ha messo al servizio di importanti portali e piattaforme web italiane. È il coordinatore generale e il principale punto di riferimento dell’intera squadra di blogger, tecnici, grafici e giornalisti che scrivono per 6sicuro.

Commenti Facebook
3 Commenti
  1. avatar

    Inviterei gli amici del blog quando fanno un raffronto del tagliando tra la casa madre e le officine convenzionate, di indicare quali parti meccaniche sono state sostituite, in questo modo si ha un termine di paragone più indicativo, perché indicare solo genericamente ho fatto il tagliando a km.xxxx non dà il senso di quanto si possa risparmiare……..grazie

    • avatar

      Ciao Massimo,
      mi piace “gli amici del blog” ;)
      Questo post ha un solo scopo, dirvi che ci sono altre possibilità oltre al concessionario, quindi valutate voi. I siti citati hanno un sistema rapido per la valutazione del costo del tagliando, ovviamente potrebbe subire variazioni (perché se alzano il cofano e ci trovano topi morti forse dovranno fare del lavoro extra…), che ti da un’idea immediata se conviene continuare ad andare nell’officina autorizzata oppure affidarsi altrove.

  2. avatar

    Un saggio proverbio popolare dice :
    Chi fa da se fa per tre !

    L” unico sistema per risparmiare un mare di soldi ed evitare che qualche meccanico scemo è incapace ti freghi o ti distrugga la tua auto e quella di farsi il tagliando auto da soli !

    Ecco i trucchi semplici per risparmiare soldi e non avere guasti alla vettura .

    1) Ogni 10.000 km oppure ogni 12 mesi sostituire olio motore e filtro olio !

    2) Ricordatevi che potete usare tranquillamente sulla vostra auto anche un vecchio tipo di olio motore minerale molto economico !
    Un vecchio tipo di olio motore 15\40 minerale costa sui 3 euro al litro ed è molto più affidabile di certi costosi olii motore sintetici .
    L” olio sintetico a lunga durata costa una barca di soldi è spesso gioca brutti scherzi !
    L” olio motore sintetico anche quello a lunga durata (30.000 mila km ) attorno ai 8000-10.000 km di percorrenza diventa duro come catrame è vi inchioda il motore !

    3)Ricordatevi sempre che l” olio motore và cambiato in base allo stile di guida e anche in base al traffico stradale che abitualmente affrontate .
    Se fate abitualmente percorsi brevi in città con traffico stradale incasinato sarebbe meglio cambiare l” olio motore ogni 5000 km .
    In autostrada in 1 ora di guida potete fare anche 130 km !
    In città se siete molto fortunati in 1 ora di guida fate al massimo 25 km .

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Preventivo Assicurazione
 
Cerca Assicurazioni Auto
Cerca
Guide Assicurazioni
 
Google Plus
 

newsletter
Iscrizione
NEWSLETTER
Seguici su Facebook Seguici su Google+ Seguici su Twitter Iscriviti ai Feed