6sicuro > Blog > Assicurazioni > Viaggi in moto: come equipaggiarsi
Confronta 18 Assicurazioni Online
Confronta 18 assicurazioni

Viaggi in moto: come equipaggiarsi

22 giugno 2012 | In: Blog Assicurazioni | Tags: , | Commenti:

Equipaggiamento moto

Che si tratti di un weekend, di una vacanza, o di uno spostamento per qualsiasi motivo, affrontare il viaggio in moto ha un fascino particolare. Ci vuole passione, amore per le due ruote e tanta, tanta organizzazione.
Viaggiare in moto non è una passeggiata; non è possibile organizzare il bagaglio in maniera approssimativa, vestirsi come capita e sottovalutare la sicurezza.

Ecco alcuni consigli per un viaggio da perfetti centauri.

Bagaglio
Gli spazi a disposizione non sono esattamente quelli di una station wagon, bisogna quindi adottare alcuni accorgimenti per portarsi dietro tutto senza fare troppe rinunce:

  • ridurre al minimo i cambi verificando che a destinazione ci sia la possibilità di lavare i vestiti (ad esempio per un lavaggio veloce sono sufficienti il lavello di un hotel e i piccoli bagnoschiuma in dotazione);
  • microfibra per asciugamani e accappatoi, occupa poco spazio e si asciuga velocemente in caso di spostamenti frequenti;
  • campioncini protagonisti; se non volete rinunciare alla cura del vostro corpo, procuratevi i campioncini dei vostri prodotti preferiti, in questo modo il beauty case sta in una tasca.

Abbigliamento da viaggio
In questo caso bisogna valutare la stagione, il tempo e il luogo di percorrenza, i propri gusti personali. C’è chi preferisce la classica tuta da motociclista in pelle, chi si affida ai tessuti tecnici che garantiscono un minor livello di “cottura” estiva. Per i viaggi invernali esistono anche delle tutine da indossare sotto la tuta per proteggersi dal freddo e dal vento, con una tenuta sempre migliore. Per i più freddolosi si parla addirittura di undewear in pile. In generale possiamo affermare che la ricerca nel campo dei tessuti sta migliorando la vita dei motociclisti che devono affrontare momenti di vento e freddo alternandoli alle temperature che incontrano nelle fasi di stop.
Ci sono poi gli accessori: guanti, leggeri per l’estate, antipioggia, imbottiti per l’inverno; tuta antipioggia, sempre per l’estate; collare idrorepellente, che funga da sciarpa, protezione per il collo ed eviti che l’acqua coli dalla parte posteriore del casco.

Protezioni
La sicurezza deve essere il primo pensiero per chi parte su due ruote. Tute, indumenti tecnici e i vari elementi protettivi per le parti del corpo, per garantire la massima sicurezza, devono essere a norma. La normativa prevede che tutti gli indumenti “sicuri” debbano essere marcati in modo chiaro e indelebile almeno con il marchio di fabbrica, il nome del prodotto o il modello ed il numero della norma applicata.
L’equipaggiamento di sicurezza deve comprendere sempre: paraschiena, fascia da mettere in vita, protezione a gomiti e ginocchia. Molto utile e di vitale importanza la protezione per gli impatti con il guard rail.

A questo punto vi auguriamo buon viaggio ma, ci siamo dimenticati qualcosa?
Già! Ricordatevi di indossare sempre il casco, che sia omologato e adatto alla cilindrata del mezzo.

avatar

Dagli studi professionali tra Milano e Torino al blog personale, passando per un'esperienza televisiva che ha segnato la svolta. Tre grandi passioni: la scrittura, il fisco, la semplicità. Meglio nota in Rete come @mammaeconomia, sempre in equilibrio tra famiglia e professione tra comunicazione e aggiornamento fiscale.

Commenti

Preventivo Assicurazione
Cerca nel Blog Assicurazioni
Cerca Assicurazione Auto
Ultimi Post Blog Assicurazioni
 
Google Plus

newsletter
Iscrizione
NEWSLETTER
Seguici su Facebook Seguici su Google+ Seguici su Twitter Iscriviti ai Feed