Tuning auto per distinguersi

Tuning auto

Tuning significa letteralmente “regolare” o “mettere a punto”.

Il Tuning Auto è una pratica che nasce negli Stati Uniti, attorno agli anni ‘60, in contemporanea con la diffusione delle prime Hot Rod. Sotto la denominazione di tuning rientrano tutte le modifiche effettuate a un veicolo: dalla carrozzeria al motore, agli impianti di luce/audio, fino agli interni.

Il tuning della carrozzeria, ad esempio, parte dalla semplice decorazione degli esterni fino all’applicazione di prese d’aria sul cofano, all’oscuramento dei finestrini e al modellamento del telaio che, nei casi più estremi, può portare alla creazione di un modello del tutto diverso dalla linea originale prevista dal veicolo.

Il tuning meccanico, invece, prevede una serie di interventi che vanno a modificare gli impianti elettrici e non: dal motore ai freni, alle sospensioni, ai pneumatici.

Il tuning car audio è quello praticato dai cultori della musica: le modifiche più classiche riguardano l’adozione di uno o più amplificatori dedicati alle diverse frequenze del suono (woofer, subwoofer, tweeter e midrange), mentre le più estreme vedono l’installazione di veri e propri impianti nel vano portabagagli, con l’aggiunta di luci al neon e LED in grado di andare a ritmo con la musica.

Qualsiasi sia il livello di tuning, l’obiettivo è sempre uno solo: distinguersi!

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

1 Commento

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*