Automobili che si svalutano: ecco quali scegliere per investire

Automobili che si svalutano

Automobili che si svalutano

Se c’è una cosa che sul sito di 6sicuro.it si guarda con attenzione particolare è l’importanza del confronto. Grazie al confronto infatti è possibile scegliere in maniera assennata, seria, cosciente ed intelligente. Senza la possibilità di confrontare i costi e le caratteristiche dei servizi e dei prodotti, le decisioni diverrebbero del tutto dettate da fattori esterni a noi stessi, come l’essere influenzati dalla pubblicità oppure il non scegliere in maniera libera.

Scegliere un’assicurazione auto o moto ad esempio, in base al costo e al tipo di servizio, è importantissimo per riuscire a spendere una cifra che sia consona alle nostre necessità: non si tratta di spendere di meno o di più ma di avere qualcosa che sia misurato su di noi.

Comprare una macchina è una scelta che deve essere oculata o no? Pensiamoci un attimo: un’automobile è un oggetto ad altissimo valore aggiunto, che ci serve tutti i giorni, che costa cifre importanti e che ci dobbiamo portare avanti, presumibilmente e se tutto va bene, per anni.

Quali sono le caratteristiche peculiari che un’auto deve avere?

Delle spese di gestione il più basse possibile (questo a prescindere), dei consumi rapportati a delle prestazioni che siano adatti alle nostre tasche (se guadagniamo 100mila euro al mese ci possiamo permettere una macchina che non sia a GPL o metano 😉 ), un design che ci aggrada (dobbiamo tenerla per molto tempo, non ci deve schifare).
E poi? Ci sono altri fattori importanti nell’acquisto di automobili? Sì e no.

Facciamo chiarezza: se siamo persone che prendono un’auto e la tengono fino alla fine dei giorni, senza pensare al rivenderla e con la sicurezza di tenerla per sempre (caso molto raro) allora si, non dobbiamo pensare ad altro.

Se invece in futuro esiste la prospettiva, seppur remota, di vendere la macchina per comprarne un’altra (o anche solo di venderla) allora dobbiamo capire quanto la nostra macchina si svaluterà negli anni. In questo modo potremo essere consapevoli nella scelta, anche dal punto dell’investimento.

Adesso la domanda sorge spontanea…

Quali sono le macchine che si svalutano meno nel tempo?

Quali sono le macchine che si svalutano meno, mantenendo alto il loro valore nel tempo, e quali sono invece quelle che perdono maggiormente di prezzo nel corso degli anni, se non addirittura dei mesi?

In base ad una ricerca di Federauto e Dat pubblicata sul Corriere Motori, si trovano dei risultati a volte scontati e a volte curiosi, dei quali troverete una esauriente tabella a questo indirizzo, ma che possiamo così sintetizzare:

Top 10 auto più valutate

  1. OPEL Adam 1.4 100Cv SLAM: La nuova piccola di casa Opel, oltre ad essere molto ambita e apprezzata dai giovani per le possibilità di personalizzazione, è quella che si aggiudica la palma di auto con svalutazione usato più bassa. 15.250 €contro 13.400 € dell’anno successivo, con quasi l’88% di valore residuo. – Assicurazione Auto Standard: da 226 a 456 euro.
  2. LAND ROVER Freelander II 2WD 2.2 eD4 SE Eu5: Al secondo posto troviamo il Land Rover con motorizzazione Diesel che dal prezzo di listino 30.300 € arriva a 26.350 € nell’anno successivo. L’87% di svalutazione usato è una buona cifra per questo tipo di auto, a dimostrazione anche del valore del brand Land Rover, da sempre un punto di riferimento nel segmento off-road. – Assicurazione Auto Standard: da 280 a 667 euro.
  3. PORSCHE 911 Carrera 4: Al terzo posto un’auto non proprio alla portata di tutti, ma che va menzionata in quanto in un anno svaluta il suo valore solo del 14%, passando dall’iniziale 100.159 € agli 87,050 € dell’anno dopo. Praticamente 13 mila euro bruciati in pochi mesi. Che relativamente a questa classifica, sarebbero pochi. – Assicurazione Auto Standard: da 369 a 1.388 euro.
  4. AUDI Nuova A3 Sportback 1.4 TFSI Young: La nuova A3 a 5 porte passa da 23.900 € a 20.000 €, per un valore residuo dell’83%. Altro buon risultato, che non sorprende in quanto le Audi sono da sempre simbolo di qualità e innovazione tecnologica. – Assicurazione Auto Standard: da 203 a 513 euro.
  5. OPEL Mokka 4×2 1.6 Ecotec 115Cv S&Start: Ancora una Opel, questa volta il piccolo SUV che passa dai 18.450 € ai 15.300 € dell’anno successivo, pari ad una perdita di valore del 18%. – Assicurazione Auto Standard: da 227 a 464 euro.
  6. BMW Mini Paceman Cooper D: Anche la Mini si piazza bene, da sempre una delle auto più ricercate da giovani e non solo, che spesso preferiscono un buon usato all’acquisto del nuovo non sempre abbordabile. La Cooper D vede scendere in un anno da 26.200 € a 21.650 €, con valore residuo dell’82%. – Assicurazione Auto Standard: da 244 a 530 euro.
  7. VOLKSWAGEN Maggiolino 1.4 TSI Fender: Anche il maggiolino benzina TSI si piazza bene, sempre con un 82%, andando da 26.300 € del nuovo ai 21.600 € del valore medio calcolato sull’usato. – Assicurazione Auto Standard: da 231 a 468 euro.
  8. VOLKSWAGEN Golf 1.6 TDI BlueMot.Comfortline 3p: Subito dopo altra Volkswagen, ma qui non ci stupiamo: la Golf è un’auto che da sempre mantiene il suo valore nel tempo. La svalutazione dopo dodici mesi è del 19%, da 22.600 € a 18.400 € (81% residuo). – Assicurazione Auto Standard: da 245 a 475 euro.
  9. FIAT Nuova Panda 0.9 TwinTurbo Lounge S&Start: Chiudono la top 10 due Fiat: la nuova panda, che in versione TwniTurbo benzina passa da 13.700 € a 11.050 €, svalutandosi del 20% (80% residuo). – Assicurazione Auto Standard: da 216 a 400 euro.
  10. FIAT 500L 1.3 Multijet 85Cv Pop Star S&Start: Infine abbiamo la 500 formato “famiglia”, che passa da 19.350 € e 15.500 €, anche lei con 80% dopo un anno. – Assicurazione Auto Standard: da 247 a 471 euro.

Prezzi Assicurazioni: i prezzi minimi e massimi per le dieci auto, calcolati sul Profilo 3 di Quattroruote con residenza Milano.

<<Condividi e TWITTALO>>
Top 10 auto più valutate http://bit.ly/166tDD6 via @6sicuro

Se la non troppo “famosa” Opel Adam guida la classifica delle virtuose con un margine di “mantenimento del costo” dell’87%, la prima sorpresa, almeno a mio modo di vedere, viene al terzo posto dove si piazza la Porsche 911 Carrera 4. Io ho sempre creduto che le auto di lusso si svalutassero un sacco!

Dall’altra parte, dalla parte della svalutazione, chi abbiamo? La peggiore in assoluto è la Tata Vista: dopo un anno dall’acquisto perde il 56%, ma anche la Renault Espace non è da meno con un valore residuo del 48%.  (fonte)

Insomma, comprare un’auto non deve essere solo un’attività sporadica dettata dalle mode, ma dev’essere guidata dall’intelligenza della scelta: investire il proprio capitale in 10 quintali di ferro e plastica è un’operazione più complessa di quanto possa sembrare, ma visto che abbiamo parlato di investimento, è bene pensarci molto bene prima.

Rudy Bandiera

Giornalista e consulente in ambito Web, docente di “online marketing e comunicazione Web” presso master universitari e aziende. Fondatore ed amministratore delegato di NetPropaganda, una “social media agency” che si occupa di Web e di comunicazione non convenzionale.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*