Arriva il self service anche per Gpl e Metano!

Arriva il self service anche per Gpl e Metano!

GPL e metano fai-da-te

Buone notizie in arrivo per gli automobilisti ecologici: finalmente anche per metano e GPL ci sarà la possibilità di rifornirsi in self service!

Sono due i decreti firmati dal Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi e dal Ministro dell’Interno Angelino Alfano, che consentiranno di avere accanto agli erogatori automatici di benzina e gasolio, anche quelli per metano e GPL. I decreti permetteranno di rifornirsi senza necessità del personale della stazione di servizio.

Finalmente, dunque, si potrà fare il pieno anche di notte e negli orari festivi e serali. Solitamente, infatti, la maggior parte delle stazioni di rifornimento tengono aperto dal lunedi al sabato dalle 7 alle 20, e in molti casi anche di domenica mattina, proprio per andare incontro alle esigenze dei possessori di auto bifuel. Sono sempre rimasti scoperti, però, gli orari serali e notturni, che sono invece molto comodi considerando che le auto a metano e GPL hanno un autonomia che raramente supera i 300 km.

Per chi viaggia molto il pieno va fatto anche ogni due giorni: ecco perchè i nuovi orari sono una soluzione comoda che risolve, ad esempio, il problema di rifornirsi di domenica prima di partire per una gita fuori porta, altra problematica comune agli automobilisti che spesso devono organizzarsi il sabato per fare il pieno di metano per il giorno successivo.

I provvedimenti messi a punto dal governo hanno sostanzialmente revisionato la normativa antincendio per i distributori che non permetteva di rifornirsi direttamente dall’utente: ci sarà dunque un “multidispenser” che erogherà anche metano o GPL in modalità automatica, oltre a benzina e gasolio.

GPL Self Service

Presto self service anche per metano e GPL http://bit.ly/1p6fGkr @6sicuro

Se gli automobilsti esultano, i gestori delle stazioni di servizio, invece, sono dubbiosi riguardo alla norma: da un lato temono per la sicurezza dei rifornimenti, dall’altro per l’occupazione dei propri dipendenti. Consideriamo infatti che ora molti distributori hanno addetti che lavorano a tempo pieno solo su metano e GPL.

Le intenzioni dei firmatari del dercreto però non sono quelle di diminuire l’occupazione, ma quelle di sviluppare una più ampia diffusione dei carburanti a minor impatto ambientale, con vantaggi economici per gli automobilisti (spesso scoraggiati nell’acquisto proprio dalle limitazioni di rifornimento) e in termini di riduzione delle emissioni inquinanti.

Noi accogliamo positivamente la notizia, considerando che questo settore sta registrando una fortissima crescita: le auto bifluel rappresentano oltre il 14% delle vendite oggi in Italia.

E voi che ne pensate di questa notizia?

Simone Moriconi

Profondo conoscitore del web e Blogger/Editor per diverse realtà editoriali, Simone Moriconi si occupa di marketing, e-commerce e comunicazione (online e offline), offrendo i suoi servizi di consulenza ad aziende, organizzazioni e persone

Commenti Facebook

13 Commenti

  1. Avatar
    Mauretto48 aprile 16, 2014

    Ottima decisione, cominciamo ad allinearci alla Germania dove il “selbdienst” del GPL è normale

    Rispondi
  2. Avatar
    Tonnorosso aprile 16, 2014

    Che le stazioni di rifornimento avranno sempre meno addetti, e’inevitabile. Spiace per chi ci rimettera’ il posto, ma nel mondo moderno non e’ pensabile avere degli addetti a tempo pieno per fare rifornimento.

    Rispondi
  3. Avatar
    Mario aprile 17, 2014

    Personalmente credo che sia giusto questa soluzione nel potersi rifornire 24 ore su 24 in self service anche per metano e GPL… Certo che bisogna altresì preservare i dipendenti delle stazioni di rifornimento che ora sono attualmente impiegati nell’erogazione di questo tipo di carburante!! Inoltre credo sia importante che certi tipi di rifornimenti vengano garantiti da dei sistemi di sicurezza che dovranno sicuramente prendere tutti i distributori chiamati in causa, a norma di legge? per evitare appunto eventuali incidenti causati proprio dalla tipologia particolare di questi carburanti. Grazie

    Rispondi
  4. Avatar
    Paolo aprile 17, 2014

    Pessima idea sono un gestore… Mi dici cosa
    Vai ad arricchire facemdo il self.. Ricorda
    Che il commercio lo fa
    Chi vende se chiuso alle 20 .. Vedi che il cliente si adegua all orario.. E
    Poi questa gente che va a fare .. Quest
    Nuove generazioni cosa devono inventarsi.. Il lavoro umano sempre meno
    C’è
    Gente che

    Rispondi
  5. Avatar
    Agostino aprile 18, 2014

    Guardate che in francia il self service del GPL esiste da 15 anni ancche in autostrada

    Rispondi
  6. Avatar
    Maurob aprile 19, 2014

    Ecco la classica riforma all’italiana, la gente non riesce a rifornirsi con i carburanti liquidi, vedremo cosa succederà con quelli gassosi, inoltre ci sarà tutta una serie di personaggi, generalmente autisti di camion dell’est, che si caricheranno bombole da campeggio di 20 anni fà, auguri a tutti ma occhio a chi c’è vicino agli erogatori di gpl, si rischia molto.

    Rispondi
  7. Avatar
    Fabio Contin aprile 23, 2014

    Finalmente dopo decenni ci arriva anche l’Italia!!! Giro da 20 anni con auto a gpl, ed in giro per l’europa ci si rifornisce quando si vuole perchè il gpl è self-service (Austria-Germania-Slovenia-Croazia-Ungheria…)
    Solo in Italia siamo continuamente castrati e schiavizzati da orari ed obbligati a rifornimenti diurni settimanali calcolando l’eventuale kilometraggio da fare nel fine settimana, bella idea, una svolta non da poco!!!!

    Rispondi
  8. Avatar
    Fabio Contin aprile 23, 2014

    E per la cronaca l’articolo è inesatto, col gpl generalmente si fanno TRANQUILLAMENTE 450-500KM!!!! Mentre col metano (tranne per le auto prodotte direttamente così dalla casa madre) difficilmente si superano i 230-250km di percorrenza…

    Rispondi
  9. Avatar
    valerio aprile 23, 2014

    il cliente si adegua all’orario?ma sai quante volte sono andato a benzina perchè i distributori di metano fanno orari d’ufficio(quasi tutti.e poi 30 minuti di fila a volte e il gestore che da la priorità a chi fà benzina.buongiorno

    Rispondi
  10. Avatar
    Carlo aprile 24, 2014

    W il SELF. Come per le benzine, nei nuovi impianti ci sono il self ed il servito, così si accontentano sia chi piace stare comodamente seduto in auto e chi invece di aspettare fa da se. Con il grande vantaggio che la Domenica non devi girare controllando di continuo se c’è un distributore di GPL aperto per poter tornare a casa a gas. Talvolta ho dovuto prendere l’autostrada per fare il pieno di GPL (a caro prezzo) e dover anche cercare l’addetto…

    Rispondi
  11. Avatar
    Bluspacetony aprile 27, 2014

    I Francesi ci hanno pensato Decenni Fa… Questo la dice lunga…

    Rispondi
  12. Avatar
    pierluigi aprile 28, 2014

    Anche a Bolzano esiste già da circa due anni ,passando ho avuto la possibilità di vederlo , e si risparmiano ulteriori 10 centesimi , oltre al vantaggio di orario , bisogna capire il discorso riduttore , per le tedesche oppure la probabile sostituzione di innesto a pistola che probabilmente elimina il problema
    invece mi potete informare sul rifornimento del metano in francia grazie

    Rispondi
  13. Avatar
    pasquale maggio 13, 2015

    Ad oggi 13 maggio 2015 oramai oltre un anno dalla legge, mi chiedo: dove sono le pompe self service?

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*