Installazione antifurto casa: consigli

L'installazione di allarme nella tua abitazione può aiutare a dormire sonni tranquilli. Ecco alcuni suggerimenti per un sistema antifurto a regola d'arte.

installazione allarme

Installazione antifurto casa

L’installazione di antifurto casa è una delle attività che si devono mettere in conto quando si decide di sentirsi più sicuri. Come abbiamo già visto in precedenza un sistema di sicurezza prevede l’installazione di:

Grazie alle agevolazioni fiscali è possibile dotarsi di un impianto a prezzi contenuti.

Installazione antifurto casa: detrazione fiscale

Fino al 31 dicembre 2016 per ogni installazione antifurto casa si beneficia di sgravi fiscali. In parole povere, sarà detratto il 50% della spesa sostenuta che non potrà, in ogni caso, superare 96.000€ per unità immobiliare. L’importo speso è restituito in dieci rate annuali e può usufruirne chiunque sia assoggettato a IRPEF quindi sia i proprietari delle abitazioni che gli inquilini.

Inoltre, potrai avere un’altra agevolazione: l’IVA al 10% per la prestazione del servizio. Per avere tutte le informazioni necessarie leggi la guida fiscale delle Agenzie delle Entrate e affrettati perché dal 1 gennaio 2017, per ora, è confermato solo il 36% di detrazioni.

Installazione antifurto casa: quale scegliere?

E qui inizia il dilemma, vediamo se riusciamo ad aiutarti. Secondo la scelta, varierà anche il come compiere l’installazione di un antifurto casa.

Se sei certo di non cambiare appartamento oppure lo stai ancora costruendo e ti piace il proverbio “via il dente via il dolore” vai sul sicuro con l’installazione antifurto casa a filare.

Questa tipologia richiede di scavare le tracce nel muro per il passaggio dei cavi elettrici. Il lavoro dovrebbe essere svolto da un muratore dopo l’intervento dell’elettricista che segna la traccia. E’ più oneroso in termini di tempo e di manodopera ma poi non ci pensi più.

Installazione antifurto per casa wireless? Perfetta per chi è in affitto, cambia residenza più spesso o semplicemente non ha voglia di ritrovarsi in mezzo a polvere e operai. Qui tutto funziona via radio, non ci sono fili e serve solo un buon sistema di controllo delle batterie e componentistica presente nel sistema di allarme.

In ambo i casi serve studiare bene lo schema d’installazione allarme valutando la planimetria e le peculiarità del luogo.

verisure antifurto

Non sai come installare l’allarme? Leggi quiNon sai come installare l’allarme? Leggi qui http://bit.ly/28Oy0xs via @6sicuro

Come installare l’antifurto in casa?

Ogni installazione degli antifurto per casa è differente, le variabili sono molte e i sistemi antifurto sul mercato pure. Ci sono anche dei kit per la sicurezza fai da te, ma ti consiglio di affidarti a degli esperti: i ladri sono sempre più bravi ad eludere gli allarmi.

In ogni caso, pronti a fornirti qualche consiglio.

  1. La centralina corredata di sirena, da cui si comanda e si controlla lo stato del sistema antintrusione, dovrebbe essere posta vicino all’ingresso.

In questo modo sarà più semplice attivare o disinstallare l’allarme. Può essere utilizzata attraverso una tastiera posta sul frontalino oppure mediante telecomando.

La seconda possibilità è scelta, quando lo strumento è collegato alla rete telefonica o funziona con un segnale GSM e, quindi, richiede l’installazione nella zona più coperta.

  1. I sensori. Minimo della pena due livelli di sicurezza differenti per:
  • evitare a priori l’ingresso e quindi vengono installati in prossimità di porte e finestre (tipo quelli a contatto magnetico);
  • valutare la presenza della banda bassotti che si muove indisturbata (i volumetrici piuttosto che gli infrarossi).

Se vivi in campagna, magari in una bella villetta con un gran giardino davanti e un patio ti consiglio caldamente di pensare all’installazione antifurto casa anche per esterni. Non ti farebbe male avere anche vialetto e zone di difficile sorveglianza con luce crepuscolare.

  1. Sirena esterna. Un bellissimo deterrente e anche un aiuto per individuare immediatamente l’effrazione in caso di collegamento alla centrale della polizia o ad un’agenzia di sorveglianza privata. Pensala in caso di balcone oppure sotto il porticato.
  1. Le Telecamere di videosorveglianza. Un plus che ti permette anche il riconoscimento del malcapitato. Vanno installate valutando la copertura dell’area a seconda delle caratteristiche delle stesse.

Dalla distanza focale alla risoluzione dell’immagine fino alla loro configurazione c’è solo l’imbarazzo della scelta. Valuta con l’installatore cosa conviene in termini di copertura, puoi anche pensare di inserirne solo alcune in posizione strategica.

E infine, accertati che sia un’installazione antifurto di casa ben riuscita attraverso il collaudo. Controlla ogni comparto isolandolo dal resto e poi simula un furto per valutare i tempi di reazione.

verisure

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*