Benelli Leoncino 2017: prezzo, motore e ciclistica – EICMA 2016

Il prototipo presentato lo scorso anno è diventato realtà: la Benelli Leoncino fa sfoggio delle sue forme all’EICMA 2016, in due diverse versioni. Prezzo e motore.

benelli leoncino 2017

fonte: motociclismo.it

Il Benelli Leoncino ritorna dopo cinquant’anni e sarà disponibile entro la prima metà del 2017 declinato in tutte e due le versioni viste all’EICMA 2016: la street bike compatta e facile da guidare e la trail, un allestimento tutto terreno con ruote tassellate.

Con il suo proiettore rotondo a led e la strumentazione digitale, l’unico spunto che ricorda in modo importante il modello degli anni 50 è il piccolo leone che ruggisce sul parafango anteriore.

assicurazione moto

Prezzo di listino Benelli Leoncino 2017: a partire da 6.000 euro?

Nonostante il clamore suscitato dalla presentazione di questo Benelli Leoncino e l’annuncio della commercializzazione che avverrà a breve non sono ancora disponibili dei prezzi ufficiali di listino che, come dichiarato dalla casa, è ancora in via di definizione.

Voci di corridoio lasciano trapelare un prezzo d’attacco che dovrebbe gravitare intorno ai 6.000 euro per la versione street ma nulla è stato ancora deciso o comunicato.

Benelli Leoncino 2017: cosa cambia nel motore

Quello che era soltanto un prototipo nella scorsa edizione dell’EICMA ha riscontrato un tale successo da essere messo in produzione ed addirittura in due versioni differenti.

Il cuore del progetto rimane il motore bicilindrico da 500cc quattro tempi raffreddato a liquido, molto fluido e reattivo in accelerazione ed i grado di erogare 48 cv ad 8.500 giri/minuto con una coppia massima di 45 Nm a 5.000 giri/minuto.

La distribuzione è a doppio albero a camme in testa con 4 valvole per cilindro, doppio corpo farfallato, cambio a 6 rapporti e frizione in bagno d’olio, un’impostazione efficiente, sicura e moderna.

Benelli Leoncino 2017: prezzo, motore e ciclistica - EICMA 2016Benelli Leoncino 2017: prezzo, motore e ciclistica http://bit.ly/2enKwWO via @6sicuro

Benelli Leoncino 2017: telaio e ciclistica

L’elemento che accomuna le due versioni della Benelli Leoncino 2017 è il telaio a traliccio in tubi d’acciaio a vista la cui parte finale termina sotto il serbatoio.

La scelta di questa tipologia di telaio si integra perfettamente con lo stile retrò che richiama gli anni 50, in questo caso perfettamente integrato all’interno di un progetto nuovo e dinamico che si inserisce in quella fascia tipica di mercato che vuole un occhio al passato ma con una rivisitazione in chiave moderna.

Andando a verificare le differenze tra la versione Street e quella Trail della Benelli Leoncino 2017 la prima cosa che risalta all’occhio è l’altezza da terra della sella che nel primo caso è di 785 mm mentre nel secondo caso arriva fino a 820 mm.

L’urbana, inoltre, monta cerchi in lega da 17″ con pneumatici 120/70 all’anteriore e 160/60 al posteriore  con sospensioni regolabili, una forcella a steli rovesciato da 50 mm ed un mono laterale posteriore con un’escursione di 45 mm.

Quanto all’impianto frenante, dotato di ABS di serie, troviamo un doppio disco da 320 mm con pinze radiali a 4 pistoncini accompagnato da un disco singolo da 260 mm sulla ruota posteriore.

Se andiamo a vedere nei dettagli le differenze con la scrambler Benelli Leoncino Trail troveremo, oltre all’altezza della sella, i pneumatici 110/80 e 150/70 tassellati montati su cerchi a raggi in lega di alluminio da 19, una differente escursione delle sospensioni e le pinze freni anteriori a due invece che a quattro pistoncini.

Le Benelli Leoncino e Leoncino Trail saranno disponibili, come anticipato entro la prima metà del 2017, nei colori rosso, argento, verde e nero.

Raffaele Landolfi

Consulente informatico, Social Media Manager e Copywriter. Supporto aziende nel loro rapporto con il Web e nel tempo libero scrivo di web marketing e supereroi sul mio blog.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*