Incidenti stradali falsi: sospesi medici, avvocati e giudici di pace

La truffa degli incidenti stradali falsi non accenna a terminare: sgominata una organizzazione di Nola che includeva medici, avvocati e giudici di pace.

Incidenti stradali falsi

La Guardia di Finanza di Napoli ha scoperto un’organizzazione che lucrava su incidenti mai avvenuti. Coinvolti un giudice di pace, un perito, tre avvocati e un medico.

Incidenti stradali inesistenti: scattano le indagini

La magistratura romana, in seguito a numerose denunce e grazie alle indagini dei finanzieri del comando di Napoli, ha emesso 2 misure cautelari e 5 interdittive con sospensione dell’esercizio della professione. Il provvedimento è stato emesso dal Gip Maddalena Cipriani su richiesta del procuratore aggiunto Paolo Lelo e del sostituto Laura Condemi.

L’organizzazione operava nel territorio napoletano, più precisamente a Nola. L’iter della truffa era sempre lo stesso, ossia dichiarare incidenti stradali inesistenti o con dinamiche totalmente diverse da quelle descritte nelle varie denunce.

Incidenti stradali falsi: sospesi medici, avvocati e giudici di paceIncidenti stradali falsi: sospesi medici, avvocati e giudici di pace http://bit.ly/2f0f67i via @6sicuro

A Roma la prima tranche del processo

Gli accertamenti sono stati avviati a Nola. A Roma, una ventina di sinistri falsi che coinvolgono, oltre il giudice di pace Attilio Altamura – per lui è stato disposto l’obbligo di presentazione -, altri quattro colleghi. Per tre di loro, la procura aveva richiesto l’emissione di misure di interdizione, ma per il Gip non c’erano i presupposti.

Gli avvocati indagati sono Nunzio Cerciello, Maria Cristina De Vivo e Roberto Chiavarone. Analoga situazione per Francesco Re, perito stradale, e Salvatore Duraccio, medico coinvolto nelle truffe.

L’inchiesta ha permesso di comprendere il complesso sistema messo in atto ai danni delle assicurazioni. I cardini della truffa erano le false testimonianze, le certificazioni artefatte e la complicità dei Giudici di Pace.

Giovanni Amato

Classe '82, laureato in Filosofia e Scienze Etiche, ho da sempre coltivato la passione per la scrittura. Adesso che sono 'cresciuto' ho fatto di questa passione la mia professione. Studiare, per acquisire maggiore consapevolezza dei propri mezzi e per ampliare il proprio bagaglio di esperienze è la chiave per il successo.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*