RC Auto e garanzie accessorie: stop alla preselezione automatica

RC Auto

Furto e incendio, infortunio del conducente, assistenza stradale e tutela legale: d’ora in poi chi acquista una polizza assicurativa online, se vorrà avere in abbinamento alla propria RC Auto anche queste garanzie accessorie, dovrà indicarlo in maniera esplicita. Come? Cliccando su delle caselle apposite e manifestando così, in maniera incontrovertibile, la sua volontà di “ampliare” il pacchetto auto.

Cosa cambia per le polizze auto sul web

A dirlo Antitrust e IVASS, che sono di recente intervenute per cercare di regolarizzare la vendita di assicurazioni non obbligatorie su Internet.

Tale decisione è motivata – stando a quanto riferiscono in una nota – dal fatto che alcune imprese di assicurazioni che operano online tendono ad abbinare RC Auto e polizze accessorie attraverso un meccanismo che fa andare avanti il consumatore con una preselezione automatica.

L’IVASS ha annunciato di avere inviato a tutte le imprese assicurative una lettera in cui chiede di eliminare, entro 90 giorni, da qualsiasi preventivo sul web ogni selezione preimpostata. Questo per dare al consumatore, stando a quanto riferiscono le due Autorità, maggiore libertà di scegliere cosa vuole acquistare davvero con la sua RC Auto ed evitare le “vendite forzate”.

 RC Auto online e polizze accessorie: stop alla preselezione automatica
RC Auto online e polizze accessorie: stop alla preselezione automatica http://bit.ly/1Iyhque via @6sicuro

RC Auto e circolazione in Europa: i chiarimenti della UE

Oltre a IVASS e Antitrust, anche la Corte UE si è espressa sulla responsabilità civile degli automobilisti ritenendo necessaria una precisazione in merito alla circolazione degli automobilisti in Paesi che non siano quelli di residenza o di stanziamento abituale.

La Corte UE ha tenuto a precisare che per unico premio non si intende un premio che varia a seconda di dove circola il mezzo assicurato.
Nel campo della RC Auto, inoltre, grazie alla Carta Verde, chiunque si sposti con la propria auto in Europa e fuori dai confini europei non deve pagare premi aggiuntivi alla sua compagnia.

Cos’è la Carta Verde e a cosa serve

La Carta Verde prende il nome dal colore del foglio ed è un certificato internazionale di assicurazione che permette la circolazione in paesi Europei ed extraeuropei. Attesta che l’automobilista che ne è in possesso, ha adempiuto agli obblighi previsti dalla legge del Paese visitato per l’assicurazione RCA.

La Carta Verde è strettamente legata alla RC Auto quindi deve essere consegnata dall’assicuratore al momento della stipula del contratto e, qualora alcune compagnie non lo facessero, può essere richiesta per iscritto.

La Carta Verde non è necessaria se si circola all’interno dei Paesi membri dell’Unione Europea (per vedere quali un click qui) mentre è obbligatorio portarla se ci si reca in Albania, Bielorussia, Bosnia Erzegovina, Iran, Israele, Macedonia, Marocco, Moldavia, Montenegro, Russia, Tunisia, Turchia, Ucraina.

Se non hai la Carta Verde con te quando vai in uno di questi Paesi, che sia per lavoro o per vacanza, sappi che dovrai acquistare una polizza temporanea ad hoc.

Acquistare una RC Auto online: qualche consiglio

L’intervento delle Authority per le polizze accessorie vendute online, a dire il vero, va a disciplinare una libertà che tutti gli automobilisti avevano già: ossia di scegliere con quali polizze accessorie completare il pacchetto auto.

Sia che si acquisti una polizza online che da un assicuratore in carne e ossa – che tende a presentare la RC Auto come completa se, ad esempio, corredata da Polizza infortuni al conducente o incendi e furto-,  l’ultima parola spetta sempre al consumatore.
Online cliccando sulla casella preselezionata e togliendo il flag e, a breve, compiendo l’operazione inversa,  offline dicendo al proprio assicuratore ciò di cui ha davvero bisogno comprese le cosiddette polizze accessorie che – non ci stanchiamo di ricordarlo – sono appunto “accessorie” quindi non obbligatorie.

In ogni caso, prima di effettuare l‘acquisto di una RC Auto, confronta gratis le tariffe delle compagnie assicurative con 6sicuro per trovare quella che fa al caso tuo e che, soprattutto, ti offre la possibilità di risparmiare.

Una volta acquistata la polizza RC Auto, anche se le prossime ferie non le farai in auto,  chiedi sempre la Carta Verde: è un tuo diritto oltre che una bella “invenzione” per viaggiare ovunque senza pensieri.

Ti è mai capitato che le garanzie accessorie ti venissero presentate come “obbligatorie”? Sapevi dell’esistenza della Carta Verde? Ti sei ritrovato senza in un viaggio all’estero?

Raccontaci la tua esperienza tra i commenti!

Cristina Maccarrone

Giornalista e content manager, con una passione per il mondo del lavoro e per l'economia. Leggo di tutto (dalle scritte sui muri ai commenti nelle discussioni social, dai libri agli e-book) e amo le riviste che spaccio poi ad amici e colleghi. Amo chiacchierare a voce e sui social, in particolare Twitter dove mi trovi come @cristinamacca.

Commenti Facebook

1 Commento

  1. Avatar
    giuseppe Sulli maggio 13, 2015

    Proprio in questi giorni sto cercando un assicurazione online e purtroppo la documentazione da riempire manca di chiarezza e impedisce di far presente quali sono le reali necessità di chi è interessato all’acquisto. Manca principalmente chiarezza nelle clausole contrattuali e nelle forme di pagamento che escludono, in modo assoluto, il Bonifico Bancario e che su alcune è presente, il costo della polizza aumenta.
    Come mai, soldi sono la carta di credito e soldi sono il bonifico.
    Distinti saluti.
    Giuseppe Sulli

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*