Rc Auto: doppia targa per risparmiare sulla polizza

Doppia targa

Sostenere la vendita di auto ecologiche e, nel frattempo, far risparmiare agli automobilisti un bel po’ di soldi. E’ la sintesi della recente proposta del governo tedesco in tema di mobilità sostenibile. A inizio mese, infatti, il ministro per i Trasporti e l’Urbanistica Peter Ramsauer ha introdotto significative agevolazioni per chi compra un’auto elettrica.

D’ora in poi, chi immatricola due auto della stessa categoria potrà usare una targa sola per entrambe. Pagherà due volte il bollo di circolazione, ma in compenso potrà risparmiare molto in termini di polizza Rc Auto, visto che l’assicurazione della seconda auto sarà scontata del 40%.
Tutto qui? Non proprio. Non mancano infatti le restrizioni sull’utilizzo dei veicoli che condividono un’unica targa: le due auto non potranno circolare contemporaneamente. Un bel problema se consideriamo che per molte famiglie la vettura elettrica potrebbe essere vista come valida alternativa alla seconda auto. Inoltre, per tutto il periodo di inutilizzo l’automobile dovrà essere parcheggiata in garage, o comunque non su suolo pubblico, per un discorso strettamente assicurativo.

Prevista un’analoga possibilità per le moto, ma non per mezzi di altre categorie, quali furgoni o caravan. Coloro i quali verranno fermati alla guida dell’auto “senza targa” pagheranno multe salate, per non parlare della responsabilità in eventuali incidenti stradali.

La norma è stata approvata come incentivo alla vendita di auto elettriche. La Germania si era posta l’obiettivo – un po’ ambizioso, a dir la verità – di avere sulle proprie strade un milione di veicoli elettrici a emissioni zero entro il 2020. Finora non ce ne sono più di cinquemila; se si prosegue con questo ritmo sarà molto dura arrivarci per tempo e confermare con le vendite l’entusiasmo dei primi tempi. Le aziende automobilistiche, infatti, nonostante i proclami della prima ora e qualche isolata fuga in avanti si stanno muovendo in modo abbastanza pigro. I consumatori, dal canto loro, aspettano di trovare nelle concessionarie – e a prezzi ragionevoli – modelli realmente performanti le cui batterie siano facili da smaltire.

Da tutte queste considerazioni nasce la scelta del governo tedesco di dare una scossa al mercato, anche se non mancano le prime critiche al provvedimento appena approvato. In altri paesi, come la Svizzera o l’Austria, esistono già da tempo leggi analoghe, anche più convenienti. In alcuni casi, infatti, è possibile pagare un solo bollo e una sola polizza Rc Auto per due veicoli. Tuttavia, proprio a causa delle restrizioni imposte alla circolazione delle vetture, ha aderito solo un decimo degli aventi diritto.

Piero Babudro

Giornalista pubblicista, consulente, social media strategist, community manager, docente. Scrive di nuove tecnologie e comunicazione di massa, studiando da vicino i cambiamenti sociali e di consumo introdotti dai media interattivi.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*