Punti patente: verifica saldo, penalità e recupero

La patente a punti: un sistema che ci accompagna da ben 13 anni, ma che continua a creare dubbi e perplessità a chi si mette alla guida. Come funziona? Quanti punti ho? Rispondo subito alle tue domande.

calcolo punti patente

Punti della patente online

Esiste un portale dedicato sia ai cittadini che alle imprese dal nome piuttosto semplice e intuitivo: il portale dell’automobilista. Realizzato col patrocinio del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, offre una serie di servizi in maniera assolutamente gratuita.
Tra questi, la possibilità di verificare anche i punti della patente, eventuali variazioni, la scadenza della patente e della revisione auto evitando di entrare in ansia in modo preventivo. Basta registrarsi senza alcun costo al portale per potere accedere ai servizi, con la possibilità di ricevere notifiche anche via mail o con sms periodici.

Puoi scaricare anche l’applicazione ufficiale per smartphone e Tablet (iPatente) oppure chiamare il numero 848-782782. Dopo aver composto la propria data di nascita sulla tastiera, una voce guida chiederà di digitare il numero di patente senza le lettere seguito dal tasto cancelletto: a quel punto verrà trasmesso il dato sui punti a disposizione. La chiamata, bisogna ricordarlo, non è gratuita.

Tabella dei punti patente: le penalità

In quali casi si possono perdere punti? E quanti? Per rispondere a questa domanda è stata stilata una tabella delle penalità che chiarisce come sia possibile perdere i punti. Le sottrazioni possono essere di 10, 8, 6, 5, 4, 3, 2, 1 punti e dipendono dalle casistiche, a loro volta legate a violazioni del Codice della Strada. Si può andare, solo per fare un paio di esempi, dal circolare contromano nelle curve, sui dossi o in condizioni di limitata visibilità (10 punti) all’uso improprio dei fari (1 punto).

Il punteggio viene decurtato ogni volta che le autorità competenti vengono informate su eventuali violazioni e indicato poi nel verbale di contestazione. Quando la decurtazione è poi annotata nell’archivio nazionale degli abilitati alla guida, l’utente riceve al proprio domicilio una comunicazione con la sottrazione e il saldo.

Se in caso di violazione del codice della strada non venisse identificato il conducente?
Il proprietario del veicolo, deve fornire all’organo di polizia, entro sessanta giorni dalla data di notifica del verbale di contestazione, i dati personali e della patente del conducente al momento della commessa violazione. Il proprietario del veicolo che omette, senza giustificato e documentato motivo, di fornirli è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 286 a euro 1.142.

Attenzione però, ci sono casi in cui è possibile non indicare chi  fosse alla guida, lo ha stabilito Il Giudice di Pace di Campobasso e ne abbiamo parlato in questo articolo Niente multa se non ricordi chi guidava“.

 Calcolo punti patente: come farlo Calcolo punti patente: come farlo http://bit.ly/1NKB7ms via @6sicuro

Calcolo punti patente e sottrazioni speciali

Come abbiamo detto, è possibile calcolare i punti della propria patente consultando il portale dell’automobilista. Il Ministero dei Trasporti ha attivato sul sito il servizio online di verifica del saldo: prima di accedervi però, è necessaria l’iscrizione.

Un’attenzione specifica meritano alcune sottrazioni che potremmo definire “speciali”: se si commettono più violazioni, purché non prevedano nessuna sanzione accessoria quale la sospensione o la revoca della patente, si può arrivare a una detrazione massima di 15 punti. Se viene commessa un’infrazione pari ad almeno 5 punti e nei successivi 12 mesi seguono altre due violazioni da almeno 5 punti, è prevista la revisione della patente.

In caso di perdita di tutti i punti, la patente non viene sospesa ma revisionata. La revisione dovrà essere effettuata entro 30 giorni dalla sua comunicazione e, durante questo periodo, il conducente può circolare.

Recupero e incremento dei punti patente

Per chi mantiene i 20 punti di partenza, ogni 2 anni è previsto un “premio” sotto forma di accredito punti. Infatti, ogni 2 anni, ne verranno aggiunti 2 alla propria patente, fino ad un massimo di 30.
Nel caso in cui dovessi perdere dei punti della patente a seguito di un’infrazione, come puoi recuperarli?

  • Perdita superiore a 5 punti
    Dovrai frequentare un corso presso una scuola guida e sostenere un esame prima teorico e poi pratico. Grazie a questi corsi è possibile accreditare 6 punti sulla propria patente, con l’eccezione di chi è in possesso di una patente professionale che può recuperare 9 punti in una volta sola. La durata dei corsi è di 12 ore per le patenti A e B, 18 ore per le patenti C, D, CE, DE, KA, KB.
  • Perdita uguale o inferiore a 5 punti
    Non serve fare nessun corso, basta fare il bravo per 2 anni:

    • se l’automobilista parte da 20 punti e gli vengono sottratti cinque punti, va a 15. Dopo due anni senza infrazioni torna a 20;
    • se l’automobilista parte da 30 punti e subisce una sottrazione di 5 punti, ripartirà da 25 e dopo due anni senza infrazioni salirà a quota 27.
  • Perdita di tutti i punti della patente
    Se si dovesse arrivare a 0 con i punti, sarà d’obbligo da parte del possessore della patente sostenere nuovamente l’esame di teoria e l’esame di guida perché la perdita di tutti i punti causa la revoca automatica della patente.

Un caso particolare riguarda i patentati da meno di tre anni: in assenza di violazioni che prevedono decurtazione di punti verrà attribuito sulla loro patente un punto ogni anno, fino a un massimo di tre. Il punteggio perso, infine, può essere recuperato frequentando anche dei corsi specifici, con esame finale presso le autoscuole o altri enti autorizzati.

Patente a punti: bastano 3 multe per tornare a scuola guida

L’inizio del 2016 ha portato una grande novità: gli automobilisti indisciplinati potranno tornare a scuola guida anche senza aver esaurito i punti sulla patente. Basteranno infatti solo tre multe consecutive in un anno per dover effettuare ancora l’esame di idoneità.

Colpa o merito del Tar del Veneto che, con la sentenza n. 1194/2015 ha sottoposto un conducente poco incline al rispetto del Codice della Strada a questo particolare trattamento. L’automobilista si era infatti reso protagonista di tre infrazioni in un anno. Un caso singolo che però vale da esempio per ogni conducente recidivo.

L’obbligo di revisione contestuale alla perdita dei 20 punti sulla patente si aggiunge infatti, come da comma 6 dell’art. 126-bis Cds, anche a coloro che “dopo la notifica della prima violazione che comporti una perdita di almeno cinque punti, commetta altre due violazioni non contestuali, nell’arco di dodici mesi dalla data della prima violazione, che comportino ciascuna la decurtazione di almeno cinque punti”.

Piaccia o  no il conducente indisciplinato si vedrà costretto a tornare tra i banchi della scuola guida e sostenere un nuovo esame entro trenta giorni dalla notifica del provvedimento di revisione, pena sospensione (e conseguente ritiro) della patente a tempo indeterminato.

Punti patente: è reato comunicare nominativa falsi

Ebbene sì: dì pure addio al vecchio trucco di dare colpa per gli eccessi di velocità a nonne o parenti che, pur avendo la patente, non guidano più. Aumentano infatti i controlli e, ad aggravare ancor di più la situazione, arriva il reato di  sostituzione di persona. Un reato grave punibile con fino ad un anno di reclusione.

Dimostrazione di questa maggiore attenzione è la condanna, da parte della Cassazione, di un automobilista che ha consegnato alla polizia dichiarazioni false attestanti che, durante le infrazioni imputategli, alla guida si trovava una terza persona.

Resta valida tuttavia la possibilità di omettere la comunicazione dei dati del conducente a scapito di sanzione amministrativa di tipo pecuniario che però salvaguarda i punti della patente. Una scappatoia “costosa” a disposizione di chi vede i propri punti in situazione critica.

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

33 Commenti

  1. Avatar
    Silvestre settembre 02, 2015

    L’agenzia delle entrate di Palermo
    Continua a perseguitarmi per mancato pagamento bollo auto2009.Cio’ pur essendo l’auto esente per tre anni a decorre dal 2008(finanziaria 2007) .Ho gia’inviato la relativa documentazione per fax e perRR MA questi non mollano e continuano a perseguitarmi.Si configura in tale comportamento omissione di atti di ufficio e abuso in atti di ufficio? Cosa mi resta da fare per tutelare i miei diritti?

    Rispondi
  2. Avatar
    Alessandro settembre 02, 2015

    Buongiorno

    Nell’articolo è riportato quanto segue:
    “Ci sono alcuni modi per recuperare punti persi o incrementare il proprio monte punti sino a un massimo di 30. Se dopo aver commesso un’infrazione non si perdono punti per due anni consecutivi, si riottiene il punteggio iniziale (20 punti)”

    Non mi è chiara una cosa:
    Se ho 30 punti e ad esempio ne perdo 5 = 25
    DOPO 2 ANNI SENZA INFRAZIONI TORNO COMUNQUE A 20?
    OPPURE A 27?

    Grazie

    Rispondi
    • Avatar
      Salvatore Russo settembre 03, 2015

      Ciao Alessandro,
      ho riorganizzato quel passaggio, prendendo spunto dal tuo esempio 😉

      Rispondi
    • Avatar
      Clevdi settembre 05, 2015

      Salve. Chiedo se con infrazione di 6 punti (quindi rientrante nel caso delle infrazioni “superiori ai 5 punti”) valga ugualmente la regola del recupero mediante “buona condotta”. Mi spiego: ho 30 punti e me ne vengono decurtati 6 (30-6=24); dopo 2 anni dall’infrazione avrò 26 punti e così via? Grazie in anticipo.

      Rispondi
      • Avatar
        SANTOVITO RINALDO novembre 19, 2016

        chiedo, se un infrazione da 6 punti rientra nell’infrazione superiore a i 5 punti e vale la regola del recupero mediante buona condotta o no. mi spiego meglio ho 30 punti me ne vengono decurtati 6 (30-6=24) dopo 2 anni dall’infrazione avro’ 26 punti e cosi’ via…o no grazie

        Rispondi
  3. Avatar
    Salvo settembre 02, 2015

    Io mi sono iscritto sul portale dell’automobilista da anni poi ho scaricato l’app ipatente, al primcipio non riuscivo a collegarmi per un mio errore, non ricordavo l’uername, dopo è andato.sempre bene, ottimo servizio e pure gratis, quando chiamai al numero furono molto gentili e progessionali

    Rispondi
  4. Avatar
    barone gaetano settembre 02, 2015

    ho provato più volte ad entrare nel sistema senza riuscirci.

    Rispondi
  5. Avatar
    solaro giuseppe franco settembre 02, 2015

    volevo sapere quanti punti ho sulla patente

    Rispondi
  6. Avatar
    Gennaro novembre 15, 2015

    Tutto bene. Da rettificare il punto dove scrivi che ogni anno vengono aggiunti 2 punti, 2a parte, in conflitto con la 1a:

    Per chi mantiene i 20 punti di partenza, ogni 2 anni è previsto un “premio” sotto forma di accredito punti. Infatti ogni anno ne verranno aggiunti 2 alla propria patente, fino ad un massimo di 30.

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro novembre 16, 2015

      Ciao Gennaro,
      Grazie della nota, ho provveduto a modificare all’istante 😉

      Rispondi
  7. Avatar
    Paola novembre 16, 2015

    Ciao, grazie dell’articolo, molto utile. Potresti per piacere illuminarci sul caso della patente con scadenza illeggibile? Io ho provato più volte a chiedere al sito che tu citi quanti punti ho, ma non riesco ad avere risposta perché sulla mia patente la data di scadenza è diventata illeggibile, e la scadenza è uno dei dati richiesti dal sito prima di darti il tanto sospirato saldo punti.
    Ora proverò invece a chiamare il numero che indichi per farmi dire il saldo
    Grazie, buona giornata
    Paola

    Rispondi
  8. Avatar
    Santo novembre 23, 2015

    Buongiorno,
    vorrei avere dei chiarimenti in merito ad una riparazione fatta all’auto dopo acer subito un sinistro. La carrozzeria ha emesso una fattua pe la riparazione “onerosa” per il danno subito. La mia assicurazione paga una quota della fattura, cifra che secondo la stessa è più veritiera. Adesso la carrozzeria chiede a me il saldo della fattura in quanto ho firmato la cessione del credito. Tutto ciò è possibile ?? E come mi devo comportare? Grazie in anticipo per la risposta.

    Rispondi
    • Avatar
      Sara Bolzani novembre 24, 2015

      Buongiorno Santo,
      hai firmato una cessione del credito in cui garantisci il buon fine del pagamento? In tal caso la carrozzeria ha diritto di chiedere la parte mancante a te. Se così fosse, è consigliabile approfondire la problematica con l’assicurazione: hanno fatto periziare il mezzo? Quale valutazione è stata data? Dall’utilizzo della parola “onerosa” mi nasce il dubbio che si sia trattato di una riparazione antieconomica rispetto al valore del mezzo.

      Rispondi
  9. Avatar
    Lorena gennaio 05, 2016

    Buonasera, a causa di un eccesso di velocità mi è stato notificato un verbale con cui mi venivano detratti 3 punti. Qualche mese dopo ho ricevuto una lettera riassuntiva dello stato della mia patente in cui i punti decurtati per quell’infrazione erano invece 6. A chi devo rivolgermi per farmi riaccreditare i 3 punti tolti indebitamente?
    Grazie in anticipo per un riscontro.

    Rispondi
    • Avatar
      Sara Bolzani marzo 02, 2016

      Ciao Lorena,
      nell’articolo trovi i recapiti telefonici e internet da contattare per verificare i tuoi punti patente e per ottenere spiegazioni. Buona giornata.

      Rispondi
  10. Avatar
    Antonino febbraio 08, 2016

    Salve, due mesi mi veniva elevato un verbale per aver parcheggiato la vettura area riservata ai disabili.( Questa violazione prevede la decurtazione di 2 punti patente.)Preciso che nono ero presente alla stesura del verbale e che la vettura non è di mia proprietà.Successivamente mi recavo all’ufficio contravvenzioni del comune , prima dello scadere dei cinque giorni dalla stesura del verbale pagando una somma ridotta. Dopo qualche giorno il proprietario della vettura riceveva un verbale che prontamente portavo al comando dei Vigili urbani,i quali scusandosi, redigevano un documento dal quale si evince che il verbale è stato pagato e pertanto archiviato. Ad oggi trascorsi tre mesi non mi sono stati decurtati i punti patente Pur sapendo di non avere alcuna responsabilità ma solo per non avere problemi in futuro,mi chiedo cosa posso per farmi giustamente decurtare i punti patente?Grazie a presto.
    ,

    Rispondi
    • Avatar
      Sara Bolzani marzo 02, 2016

      Buongiorno Antonino,
      non credo che potrà venirle in futuro alcun problema dalla mancata decurtazione dei punti, visto che il verbale risulta pagato. Si rivolga comunque al comando di cui parla per avere qualche chiarimento in merito. Buona giornata.

      Rispondi
  11. Avatar
    Manuela febbraio 23, 2016

    Ho ricevuto una multa per essere passata con il rosso! Non me ne ero accorta ed è praticamente la mia prima multa da almeno 25 anni e tra l’altro le pochissime precedenti erano state per divieti di sosta. Mi hanno tolto addirittura 6 punti, quando e come posso recuperarli?

    Grazie,

    Rispondi
    • Avatar
      Sara Bolzani marzo 02, 2016

      Ciao Manuela,
      come detto nell’articolo qui sopra, dovrai frequentare un corso presso una scuola guida, all’esito del quale sosterrai un esame, teorico e pratico, dopo il quale riguadagnerai i punti persi. In bocca al lupo!

      Rispondi
  12. Avatar
    manrico.menconi marzo 05, 2016

    vorrei sapere quanti punti o nella patente.

    Rispondi
  13. Avatar
    Stefano Sellari Franceschini marzo 08, 2016

    Il portale della Polizia non è disponibile: c’è un altro sistema

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro marzo 10, 2016

      Ciao Stefano,
      Puoi andare nel portale dell’automobilista.

      Rispondi
      • Avatar
        QIN settembre 04, 2016

        INDIRIZO

        Rispondi
  14. Avatar
    matti marzo 16, 2016

    Ciao! Io sono iscritto al portale dell’automobilista. Volevo sapere per eventuali eccessi di velocità ad esempio, che tempistiche di inserimento ci sono? Cioè anche li si va a circa un paio di mesi come le multe a casa? O da li si può sapere prima se hai il dubbio di averne presa una?

    Rispondi
  15. Avatar
    renata aprile 10, 2016

    buongiorno,
    ho ricevuto la notifica relativa alla situazione punti della mia patente 2 anni fa, ed ero a zero.
    mi sono recata c/o la scuola guida dell’Aci per iscrivermi e rifare la patente ma mi hanno detto che nn posso farlo prima di ricevere la lettera con le istruzioni.
    Attendo questa lettera da 2 anni e in motorizzazione mi dicono che devo aspettare.
    Nel frattempo?? Circolo col patema d’animo dei fuorilegge 🙁

    Rispondi
  16. Avatar
    Tarasco Vincenzo agosto 17, 2016

    Per sapere quanti punti avrò alla mia patente di guida .

    Rispondi
  17. Avatar
    Boschi alessandro agosto 24, 2016

    Buono

    Rispondi
  18. Avatar
    Luciana settembre 06, 2016

    Buona sera,
    Le chiedo cortesemente un consulto, in quanto scorsa settimana sulla circonvallazione mentre ero ferma al semaforo, sono stata tamponata da un’auto che andando ad altra velocità non è riuscita a fermarsi, ed io conseguentemente ho urtato la vettura successiva (ossia la prima). Quest’ultima non riportando danni rilevanti è andata via (la targa è stata cmq da me indicata nel cid).
    Inseguito l’intervento della polizia locale da me chiamata, rimossi i mezzi e compilata la constatazione amichevole, sono stata condotta in autoambulanza all’ospedale dove la diagnosi è stata colpo di frusta e contusione alla spalla dx.
    Nei 3 giorni utili ho fatto immediata denuncia alla mia assicurazione, ma la stessa oggi mi ha comunicato che preferiscono attivare il loro legale vista la presenza della 3° vettura da me colpita (io ho letto che quando si è fermi, è l’ultimo che rimborsa le vetture tamponate,) ma soprattutto le chiedo se sia corretto che, non avendo stipulato l’integrativa come conducente, abbia diritto al solo rimborso dei danni subiti all’auto nuova, ma non a quelli personali salvo mia intenzione a rivolgermi ad un legale esterno.
    Grazie mille della Vs. preziosa consulenza
    Saluti
    Luciana

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro settembre 26, 2016

      Ciao Luciana,
      1. Non è vero che paga sempre l’ultimo;
      2. Preferiscono attivare il loro legale proprio per evitare che la terza vettura presenti delle richieste tardive di risarcimento;
      3. Se viene accertata la colpa esclusiva di quello che ha tamponato la tua auto, il risarcimento per i danni fisici c’è se la diagnosi è dimostrabile strumentalmente. Puoi consultare il Decreto Monti per i dettagli.

      Rispondi
  19. Avatar
    costanza settembre 08, 2016

    salve,
    mi sono stati tolti 6 punti per passaggio con rosso per una multa del 27 dicembre 2014, che ho pagato e detratto 6 punti anche se non mi ero accorta di essere passata col rosso e non ricordavo nemmeno e ero in quella strada a quell’ora. Nel settembre 2015 mia arriva altra multa uguale , stessa via perché vare di nuovo passata col rosso. Quel giorno pero ricordavo di essere dal dentista da tutt’altra parte della città di bologna pertanto faccio ricorso al giudice di pace che pero non ha ritenuto sufficiente il certificato medico del dentista e mi ha rigettato il ricorso. Sto ancora aspettando le motivazioni. La mia domanda e’ questa: avendo gia perso 6 punti della patente quando arriveranno le motivazioni e doro’ pagare la multa se comunicherò il mio nome, anche se quella multa so non essere mia, essendo la seconda infrazione nel giro di un anno mi ritirano la patente? grazie Costanza

    Rispondi
  20. Avatar
    betty70 settembre 13, 2016

    nel 2009 mi hanno detratto 7 punti per esser passata con l’arancione.
    il discorso del corso da fare spero sia una cosa recente, perché a me nessuno ha detto di farne uno, a suo tempo…

    Rispondi
  21. Avatar
    Gianni ottobre 01, 2016

    Se ho 22 punti, me ne sono stati decurtati 20 e sono rimasto con 2.
    Dopo 2 anni senza infrazioni tornerò a 20?

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro ottobre 05, 2016

      Ciao Gianni,
      nell’articolo abbiamo evidenziato che “Perdita superiore a 5 punti
      Dovrai frequentare un corso presso una scuola guida e sostenere un esame prima teorico e poi pratico. Grazie a questi corsi è possibile accreditare 6 punti sulla propria patente, con l’eccezione di chi è in possesso di una patente professionale che può recuperare 9 punti in una volta sola. La durata dei corsi è di 12 ore per le patenti A e B, 18 ore per le patenti C, D, CE, DE, KA, KB.”

      Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*