Migliore assicurazione

Assicurazioni Online

L’assicurazione auto, come qualsiasi altro servizio, è oggetto di osservazioni, suggerimenti ed idee dei consumatori.
Questo anche perché l’uso quotidiano di un servizio e le esigenze di ciascuno di noi portano a una maggiore attenzione e tendenza critica, e  questo particolare momento di crisi e riforme amplifica il fenomeno.
E allora abbiamo voluto raccogliere alcune delle idee che arrivano proprio da voi, dai vostri suggerimenti, dai vostri commenti sul nostro sito, e che rispondono più o meno direttamente alla domanda: “Come dovrebbe essere l’assicurazione auto dei sogni?”.

L’assicurazione chilometrica
Francesco percorre pochissimi chilometri all’anno e si domanda spesso “perché devo pagare esattamente come chi ne fa molti ma molti di più?”. Il suo sogno sarebbe quello di pagare per i chilometri che copre. In realtà esistono già soluzioni simili a quella proposta, ma probabilmente risultano di difficile applicazione.

L’assicurazione giornaliera
E’ l’altra faccia della stessa medaglia della polizza al chilometro: un pay-per-use assicurativo. Un sistema di pagamento semplificato e veloce che consenta di essere coperti nei soli giorni di utilizzo del veicolo, ad esempio per chi gestisce l’auto a turno con i propri colleghi per recarsi sul luogo di lavoro.

L’assicurazione sulla patente
Giampiero suggerisce di spostare l’assicurazione obbligatoria dal veicolo alla patente. Un modo, a suo avviso, per contrastare le truffe alle compagnie da parte di chi falsifica gli incidenti per poi demolire l’auto e ripetere il raggiro.

Un “premio” per i più prudenti
Sono tante le voci dei nostri lettori che lamentano un quasi inesistente sistema premiante per gli automobilisti virtuosi che non causano sinistri da decenni. Il suggerimento degli utenti è quello di avere uno schema semplice che fornisca dei vantaggi a chi guida con prudenza per la sicurezza propria e degli altri.

Due sole categorie: prudenti e imprudenti
Nicola, riallacciandosi al tema del sistema premiante per chi non causa incidenti, introduce quello delle distinzioni territoriali tra Nord e Sud. Secondo il nostro lettore penalizzando in maniera netta chi causa gli incidenti si potrebbero eliminare le differenze geografiche per giungere a due sole categorie: prudenti ed imprudenti.

La lista dei desideri sul tema delle assicurazioni auto è ancora lunga. E voi, cosa vorreste dalla vostra assicurazione?

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*