Rc Auto, pagheremo di più nel 2013?

Rc Auto 2013

Abbiamo detto addio a questo 2012 e per quanto riguarda l’Rc Auto sappiamo come è andata a finire. Assicurare il proprio veicolo nel nostro paese non è mai stata cosa facile, almeno per il conto in banca, visto che ci ritroviamo a pagare le Rc Auto più care d’Europa. Le cose variano da regione a regione, ma gli aumenti hanno colpito tutti gli automobilisti. Il 2013 sarà caratterizzato da aumenti che riguarderanno numerosi settori commerciali e di consumo, ma cosa si prevede per le Rc Auto?

Gli automobilisti italiani in questo 2012 si sono trasformati in veri e proprio “bancomat” per lo Stato e gli enti locali, che hanno tassato direttamente o indirettamente l’utilizzo dell’auto. La continua ascesa del prezzo del carburante e il fioccare di multe hanno portato gli italiani a percorrere 2.000 km in meno in auto rispetto al 2011.

Un calo che ha portato a una diminuzione degli incidenti, quindi a un maggior profitto per le compagnie assicurative che potrebbero mantenere stabili i premi assicurativi e dare un po’ di respiro agli automobilisti.

L’anno  nuovo potrebbe portare a una diminuzione delle tariffe Rc Auto anche grazie ai provvedimenti presi dallo stato, con l’attuazione del decreto Sviluppo Bis. Abolizione del tacito rinnovo della polizza, contratto base, digitalizzazione e Invass e connessione tra intermediari fanno ben sperare per il nuovo anno. Norme tutte volte a incrementare la concorrenza all’interno del settore assicurativo, che secondo gli esperti sarà costretto a ritoccare al ribasso i prezzi dei prodotti offerti.

Se da un lato si prevede un “crollo” dei prezzi delle Rc Auto, dall’altro le cose non sembrano così rosee. A luglio il probabile incremento dell’Iva di un punto percentuale – passerà dal 21% al 22% – potrebbe colpire indistintamente ogni settore commerciale e peserà quindi anche sulle polizze assicurative. Una previsione che alimenta la tendenza degli ultimi anni, che vede gli automobilisti supertassati su ogni fronte.

Sono sempre di più gli automobilisti italiani costretti a pagare, ogni anno, un premio assicurativo sempre più alto anche senza aver commesso incidenti. Le compagnie assicurative adottano questo “tattica” per coprire l’aumento dei costi di gestione e dei sinistri, che richiedono un maggiore esborso di capitale, molti dei quali falsi.

Le associazioni dei Consumatori sono scese in campo proprio per tutelare i cittadini onesti, costretti a pagare di più per colpa dei disonesti. “Easy R.C.A.” è un progetto messo in piedi da CODICI, Movimento Consumatori e Movimento Difesa del Cittadino per aiutare il cittadino a scegliere la polizza auto più conveniente per il proprio veicolo. Tramite un numero verde (800 913 520) e i portali delle associazioni, gli automobilisti potranno richiedere informazioni e consigli riguardo le polizze assicurative.

Assicurazione online o offline? La rete vi permette di conoscere i premi assicurativi di ogni compagnia secondo il vostro profilo assicurativo, vi fornisce strumenti di comparazione/confronto e personalizzazione. Per risparmiare basta un poco di “curiosità” e astuzia.

Francesco Del Franco

Social media specialist, community manager, consumatore di cultura audio-video-testuale. Vede la comunicazione in ogni prodotto, parola, gesto e gli piace osservare e scrivere di quelle accezioni sempre un po’ nascoste.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*