Assicurazione condominio: cosa copre, chi la stipula e i costi

L'assicurazione condominio, nota anche come Polizza Globale Fabbricati, è una forma particolare di polizza assicurativa, destinata a chi vive in condominio. Come funziona e cosa tutela?

assicurazione condominio
L’assicurazione è stipulata con l’obiettivo di tutelare il condominio dalle responsabilità civili e di coprire i danni causati dall’edificio e sull’edificio, ovvero sia quei danni che possono verificarsi all’interno del condominio sia quelli che il fabbricato può arrecare ad altre strutture.
La Polizza Globale Fabbricati, quindi, garantisce su tutte le parti dell’edificio, comprese quelle private. Questo vuol dire che solitamente (e comunque preferibilmente) copre:

  • i danni che potrebbero cagionare le parti comuni a terzi e agli stessi condomini;
  • i danni causati da proprietà esclusive dei condomini, quali le rotture dei tubi dell’abitazione privata.

Assicurazione condominio: è obbligatoria?

Il nostro ordinamento non prevede alcuna obbligatorietà nella stipula dell’assicurazione di condominio. Tuttavia, il regolamento condominiale può rendere obbligatoria la Polizza Globale Fabbricati, prevedendone espressamente l’obbligo nelle sue clausole. Ad ogni modo, anche nei casi in cui l’assicurazione è facoltativa, è sempre consigliabile tutelare e assicurare il condominio.

Polizza Globale Fabbricati: cosa copre?

La Polizza Globale Fabbricati è stipulata dal condominio al fine di proteggere e risarcire sia i danni per le parti comuni dell’edificio sia i danni per le abitazioni private, oltre che tutti quei danni causati dal fabbricato alle proprietà o all’incolumità di terze persone.

I contratti di assicurazione che l’amministratore può sottoscrivere variano da compagnia a compagnia assicurativa e da polizza a polizza. In linea generale, comunque, le coperture essenziali incluse in tutte le Polizze Globali di Fabbricato ricoprono due rami:

  • incendio;
  • responsabilità civile del condominio.

La sezione incendio, solitamente, include anche i danni da fulmine, da esplosione, da implosione e altre garanzie connesse a questa tipologia di rischi. La sezione RC, invece, copre i danni provocati a terzi (Rct) o ai prestatori di lavoro (Rco) e causati da eventi accidentali legati alla proprietà del fabbricato e all’utilizzo delle parti comuni.

Tante le garanzie aggiuntive che l’amministratore può decidere di includere nella Polizza Globale Fabbricati. Tra queste, i danni idrici, la rottura di lastre e di pannelli solari, la ricerca guasti, una clausola particolarmente utile, che copre le spese che il condominio deve sopportare per la ricerca dell’origine di un danno. In ogni caso, questa garanzia vale solo nel caso di responsabilità civile, quindi quando l’edificio provochi danni a terzi e non anche se il danno è sull’edificio stesso.

Oltre alle coperture da inserire nell’assicurazione di condominio, è importante verificare e decidere anche i massimali. Affinché la polizza risulti realmente efficace, i massimali devono essere capaci di coprire anche i casi più gravi e sfortunati, come può essere la morte di una persona.

Attenzione: Le compagnie assicurative non coprono i danni causati da negligenza, incuria o disattenzione.

Assicurazione condominio: cosa copre, chi la stipula e i costiAssicurazione condominio: cosa copre, chi la stipula e i costi http://bit.ly/252vRS2 via @6sicuro

Chi stipula l’assicurazione condominio?

Incaricato della sottoscrizione dell’assicurazione di condominio, per nome di tutti i condomini, è l’amministratore, che ha due possibilità:

  • se la Polizza Globale Fabbricati è prevista come obbligatoria dal regolamento condominiale, può stipularla senza che precedentemente vi sia stata un’apposita delibera;
  • se il regolamento condominiale non prevede come obbligatoria la stipula dell’assicurazione, allora la decisione dovrà essere deliberata dall’assemblea, con la maggioranza prevista dall’art. 1136 c. c., ovvero con la metà della maggioranza degli intervenuti, che devono rappresentare almeno la metà del valore dell’edificio.

L’amministratore di condominio, nel caso di danni o di sinistro, ha il compito di provvedere alla richiesta del risarcimento da parte della compagnia assicurativa, alla quale dovrà far pervenire la denuncia rispettando il limite temporale indicato nel contratto di assicurazione all’atto della stipula.

Quanto costa l’assicurazione condominio?

Sono diversi i fattori che concorrono a determinare il costo di un’assicurazione condominio:

  • le coperture inserite nel contratto e le eventuali clausole e inclusioni aggiuntive;
  • i massimali previsti;
  • le caratteristiche del condominio: le dimensioni dell’edificio, il numero di piani e di appartamenti, la data di costruzione, il valore della ricostruzione, la presenza di giardini, il comune in cui lo stabile è allocato.

Il pagamento della Polizza Globale Fabbricati consiste, come nel caso della polizza per le abitazioni individuali, nel pagamento di una somma di denaro da corrispondere annualmente alla compagnia assicurativa. Sarà ogni condomino a pagare la polizza in ragione dei millesimi di sua proprietà. Tuttavia, nel caso in cui un condomino svolga un’attività che costituisce un pericolo per il condominio, questo dovrà corrispondere una quota maggiore rispetto agli altri abitanti l’edificio.

assicurazione condominio

Ludovica de Luca

Web writer e blogger freelance, sedotta e irretita da una biro blu all’età di tre anni. Ogni giorno mi destreggio tra un’esausta tastiera nera, fogli bianchi scarabocchiati da quell’immancabile biro blu e tazze piene di ettolitri di caffè. Divertita dalla giostra dei social, studio il web marketing e sono devota ai miei lettori.

Commenti Facebook

2 Commenti

  1. Avatar
    Marcello Muccari maggio 17, 2016

    Vorrei cortesemente chiedevi a quanto ammonta il costo medio mensile per appartamento, di una Polizza Globale Fabbricati per un immobile di 5 piani ( 10 appartamenti), a Crotone in calabria. Grazie della vostra cortese risposta.

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*