<p style="margin:0;padding:0;border:0;"> <img src="https://track.adform.net/Serving/TrackPoint/?pm=205237&amp;ADFPageName=6sicuro|blog|Assicurazione Viaggi|Assicurazione Viagg&amp;ADFdivider=|" width="1" height="1" alt="">

Skip links

Interazioni Lettore

Commenti

    Lascia il tuo commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  1. Sono un pensionato di anni 71 con compagna di anni 53 e per circa 3/4 mesi sverniamo a Santo Domingo e nell’altro periodo dell’anno frequentiamo per circa 2 mesi l’Ucraina. Non disdegnamo qualche viaggetto breve all’estero. La premessa per chiedere se esiste una assicurazione annuale che copra i grandi eventi riguardanti malattie, infortuni ma soprattutto il viaggio di ritorno sia da vivo che da morto. In pratica non mi interessa la semplice visita medica o il rimborso dei medicinali. Naturalmente anche a costi contenuti. Grazie per la risposta e cordiali saluti

    • Ciao Auro, il costo delle polizze viaggi varia soprattutto a seconda della destinazione, perché le compagnie di assicurazione considerano alcune destinazioni più pericolose di altre e calcolano il premio in base a questo parametro. Sono, poi, molte le garanzie che un assicurato può aggiungere, con conseguente aumento del premio. Tra le possibili coperture, venendo alla tua domanda, molte compagnie, come Allianz e Columbus, includono nel pacchetto anche l’assistenza alla persona: rientro sanitario per malattia, spese di rientro della salma in caso di morte durante il viaggio, il rientro anticipato a causa di eventi catastrofici o calamità naturali. Molte compagnie, poi, prevedono polizze annuali. Dovresti personalizzare la polizza, per te e per la tua compagna, in base alle tue esigenze, estendendo la copertura con le opzioni che desideri se non sono previste nel pacchetto standard e scegliendo l’offerta più vantaggiosa naturalmente 🙂 In ogni caso, puoi selezionare, da qui: https://assicurazioni.6sicuro.it/preventivi/assicurazione-viaggi, l’opzione Multiviaggio/Annuale che è proprio ciò che fa per te. Le polizze annuali, poi, prevedono che l’assicurato possa recarsi in un anno in tanti posti diversi, praticamente in tutto il mondo: cosa che è più vicina alle tue esigenze. In questo caso, dovrai scegliere il massimale per malattie e infortuni, che può essere di 1 milione oppure illimitato, e che influisce sul costo della polizza.

  2. Federica ho provato a confrontare le varie proposte delle numerose assicurazioni ma dover leggere le innumerevoli pagine delle condizioni assicurative di ognuna mi fa desistere. E’ una jungla e non dicono subito che cosa eslcudono e che cosa comprendono. Io parto da solo con una moto di grossa cilindrata da Ancona in Traghetto per Durazzo Albania, dove resto 12 giorni. Scopro che alcune compagnie se sei con una moto oltre i 150cc non ti coprono gli infortuni e di conseguenza le spese mediche. Trovo dopo un lungo ARRABBATTARMI UNA COMPAGNIA CHE FA AL CASO MIO, sembra, perché comprende anche i viaggi in moto, ma poi quando sto per stipularla mi accorgo che non comprende le moto che siano state immatricolate oltre i 10 anni (io ho un BMW GS Adventure 1150 del 2004, che ancora è una bomba, ma vengo escluso dalla Click assicurazione perché la mia moto ha 11 anni (mi permetteva anche il rimpatrio del mezzo in caso di incidente). Ora sembra che la Cowerwise non escluda il viaggio in moto, ma non ne sono certo, perché non capisco bene tra le righe delle condizioni… C’è la ACE della American Express che non è pubblicizzata molto ma a prezzi e condizioni infine mi sembra la migliore, almeno le condizioni descritte non sembra che ti trattino da farabutto truffatore come quasi tutte le condizioni che ho letto nella AXE ad esempio, ma in parecchie altre. E’ quasi disgustoso dover scoprire leggendo fra le righe che sembra vogliano ingannare proprio te, escludendo le cose più impensabili e aggiungendo franchigie in ogni angolo. Scusami Federica, ma c’è proprio da togliersi la voglia a leggere le condizioni. Tu mi sapresto onestamente indicare una compagnia seria?

4 Condivisioni
Condividi
Tweet
Email
+1
Condividi4