Benzina in sconto: la bufala che gira nel web

Benzina in sconto

Benzina in sconto:

Cresce il numero di italiani che si connette quotidianamente alla Rete, soprattutto da smartphone, ed inevitabilmente si moltiplicano gli inganni.

Nell’ultimo anno le denunce di truffe e frodi informatiche sono aumentate del 15% colpendo tutte le tipologie di utenti, esperti e meno esperti, che effettuano acquisti o qualsiasi transazione online. I device tecnologici sono lo specchietto per allodole più comune in rete, ma le tecniche di phishing prendono di mira ogni tipo di consumatore. Anche gli automobilisti non sono immuni dalle truffe informatiche.

Un corposo risparmio sul pieno di carburante farebbe gola a tanti, questo avranno pensato gli ideatori della truffa che sta colpendo centinaia di italiani in questi giorni. Una mail “firmata” Eni in cui la società, grazie ai contributi del Ministero dello Sviluppo Economico, offre dei buoni carburanti di 500€ al prezzo di soli 100€.

Una promozione ghiotta che, presentata come un aiuto da parte dello Stato alla famiglie italiane, avrà fatto tante vittime tra gli utenti meno avvezzi a questo tipo di mail, finalizzate alla raccolta di dati sensibili degli utenti e di soldi.

Una situazione molto simile a quella verificatasi nei primi mesi del 2013, che ha visto coinvolta sempre indirettamente Eni. Un finto sito dell’Ente nazionale idrocarburi offriva la possibilità di comprare buoni benzina da 50 litri a 50€. La possibilità di potere comprare la benzina a 1 €/l ha generato un grosso flusso di dati/denaro verso il sito, prima che l’intervento della polizia postale mettesse fine alla truffa. Le offerte vantaggiose sono l’esca perfetta che, calata nel web dai truffatori, serve a raccogliere i dati della carta di credito e prelevare quanto più denaro possibile dai conti.

<<Clicca qui e TWITTALO>>
Benzina in sconto: la bufala che gira nel web http://bit.ly/134NVKY via @6sicuro

Come difendersi da queste truffe informatiche?

La prima regola è quella di proteggere i propri dati sensibili a tutti i costi. Compilare form di registrazione ad ogni sito, che si tratti di e-commerce o meno, non è proprio il comportamento corretto da tenere in rete. Nell’effettuare le registrazioni a nuovo sito/servizio usate sempre password differenti, non usando mai quella del vostro conto corrente, in modo da evitare problemi in caso di furto dei dati.

Informatevi sempre sul sito da cui state comprando o riguardo alla promozione che vi interessa, basta una semplice ricerca in rete. Se nessuno ne parla bene, evitate l’acquisto. Infine, come accade nella realtà, usando il buon senso vi terrà fuori da parecchi guai.

 

Francesco Del Franco

Social media specialist, community manager, consumatore di cultura audio-video-testuale. Vede la comunicazione in ogni prodotto, parola, gesto e gli piace osservare e scrivere di quelle accezioni sempre un po’ nascoste.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*