Rc Auto: l’Italia deve affrontare i suoi problemi

RC Auto più costosa della media europea

RC Auto più costosa della media europea

In un mercato senza concorrenza è il consumatore a farne le spese. Il presidente dell’Antitrust, Giovanni Pitruzzella, ha fatto presente come nel mercato assicurativo ci sia una “concorrenza incompleta” che costringe l’automobilista italiano a pagare un premio assicurativo molto più elevato delle media europea

Che gli italiani si ritrovano a pagare una delle Rc auto più care d’Europa è risaputo, ma ciò che lascia sgomenti sono i numeri presentati nella relazione annuale. Il premio assicurativo nostrano è il doppio di quello pagato in Francia e Portogallo, supera del 70% quello olandese e dell’80% quello tedesco. Una problema derivante, come dichiarato da Pitruzzella, dall’insufficienza dei meccanismi adottati dalle compagnie per migliorare l’efficienza produttiva e mantenere i costi basti.

L’Italia spicca per le polizze assicurative più care, un primato negativo conquistato negli ultimi 18 anni (1994-2012) con un raddoppio del costo annuale dell’Rc auto. Il Decreto Sviluppo bis (noto anche come Decreto crescita 2.0) aveva promesso un abbattimento dei costi delle polizze, ma il “fermo” al contratto base e alle scatole nere ha annullato il  potenziale risparmio previsto per questo 2013. Una situazione insostenibile, non solo per molti automobilisti che scelgono di non rinnovare la polizza con la stessa compagnia, ma per tutti i settori che ruotano intorno al mondo assicurativo. Una situazione che va risolta, attraverso un riforma indispensabile del settore direttamente in Parlamento, dove il presidente dell’Antitrust ha presentato la relazione.

<<TWITTALO>>
Polizze Rc auto più care d’Europa http://bit.ly/14owp3E via @6sicuro

Le brutte notizie non arrivano mai da sole: l’analisi condotta dall’IVASS ha denotato inoltre un incremento delle polizze Rc auto in particolar modo per il gentil sesso. Un’apparente discriminazione frutto proprio della sentenza della Corte di Giustizia Europea, che ha bocciato le polizze agevolate per le donne. Un paradosso che ha generato, in meno di un anno, picchi del +12% per Rc auto di neopatentate. Contrasto uomo-donna che va ad aggiungersi a quello nord-sud nell’ambito assicurativo. Le polizze nelle regioni centro-meridionali continuano a subire rincari e assicurare un’autovettura, di piccola cilindrata intestata a un uomo di cinquantacinque anni residente a Napoli, può arrivare a costare il 6% in più rispetto allo scorso anno.

Come abbassare il costo della tua polizza auto?

Dal 1 gennaio 2013 è stata abolita la clausola di tacito rinnovo e quindi, non essendo più vincolati alla richiesta di disdetta anticipata, siete liberi di cerare un polizza più vantaggiosa per voi e di cambiare. Tramite il comparatore di assicurazione di 6sicuro.it potrete, facilmente e velocemente, verificare la presenza sul mercato di polizze più economiche o che siano in grado di soddisfare le vostre esigente. Cosa state aspettando?

Francesco Del Franco

Social media specialist, community manager, consumatore di cultura audio-video-testuale. Vede la comunicazione in ogni prodotto, parola, gesto e gli piace osservare e scrivere di quelle accezioni sempre un po’ nascoste.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*