Sensori di movimento: cosa sono, funzionamento e installazione

I sensori di movimento sono uno dei sistemi più sicuri per proteggere la tua casa dai malintenzionati. Scopriamo cosa sono e perché sono così efficaci.

sensori di movimento

La tua casa è al sicuro? Te lo chiedo perché in Italia i furti nelle abitazioni sono in aumento e la sicurezza domestica è sempre una priorità. Se ti è già capitato di avere un intruso, sai bene quant’è spiacevole sentire violato il tuo alloggio. Se fortunatamente non ti è successo, di sicuro immagini quanto sia importante avere sotto controllo la casa in cui vivi con la tua famiglia.

Devi saper che i sistemi per identificare i ladri si sono evoluti di pari passo con la tecnologia, ad esempio abbiamo parlato di videosorveglianza. Ebbene, oggi scopriamo i sensori di movimento.

Conosci i sensori di movimento?

Forse hai già sentito parlare dei sensori di movimento, servono per rilevare la presenza di eventuali intrusi nella tua abitazione.

Di solito i sensori d’allarme sono venduti con un impianto antifurto casa e sono un ottimo modo per difendersi dai furti in casa. I modelli tra i quali scegliere sono diversi e possiamo individuare tre macrocategorie:

  • sensori da interno;
  • sensori allarme esterno;
  • sensori magnetici per porte e finestre.

Sensori di movimento: funzionamento

I sensori di movimento sono uno degli elementi principali dell’antifurto casa  e ora vediamo il loro funzionamento. Devi sapere che la rilevazione dell’intruso può essere di due tipi:

  • movimento volumetrico, che viene percepito tramite un sensore a microonde e ultrasuoni;
  • calore: il sensore comprende la differenza di temperatura attraverso l’uso di infrarossi.

Le tipologie sono dunque:

  • solo infrarosso (PIR);
  • doppia tecnologia (PIR+DMT): calore e spostamento. Riduce i falsi allarme perché si attiva solo quando entrambi i sensori rilevano qualcosa che non va;
  • tripla tecnologia (PIR+DMT+MW): si aggiungono le microonde.

sensori antifurto possono inoltre essere collegati a telecamere antifurto che permettono la registrazione dell’immagine degli eventuali invasori.

Ma simuliamo un’effrazione nel tuo appartamento: la Banda Bassotti decide di svaligiare l’abitazione e riesce a entrare dalla porta. I sensori di movimento rilevano immediatamente la presenza di qualcuno che non dovrebbe esserci. Ecco cosa accade in questa circostanza:

  • viene inviato immediatamente un segnale alla Centrale Operativa o all’Istituto di Vigilanza con il quale hai stipulato il contratto che verifica in tempo reale cosa sta accadendo nell’immobile
  • viene attivata la sirena d’allarme in un massimo di 30 secondi dall’effrazione.

Non solo, puoi affidarti anche ai sensori di movimento intelligente, che scattano solamente se si entra dalla porta d’ingresso e non si allertano se ti affacci alla finestra. In questo modo avrai maggior libertà di movimento senza doverti preoccupare di far scattare accidentalmente l’allarme.

Ricorda anche che i sensori di movimento ti permettono di prevenire l’intrufolamento ed evitarne i classici danni, rotture di finestre e porte per intenderci.

E se vuoi maggiore tranquillità, con il programma notte potrai attivare l’antifurto anche mentre dormi.  I sensori di movimento da esterno, che non sono differenti da quelli utilizzati all’interno delle abitazioni se non per la resistenza agli eventi atmosferici, controlleranno le adiacenze della tua casa.

Infine, è anche il caso di considerare i sensori di movimento magnetico per porte e finestre. Rilevano il movimento della porta e della finestra e fanno scattare l’allarme in caso di movimenti anomali degli infissi. Si tratta di una soluzione di facile installazione e della più semplice forma di antifurto.

VERISURE

Sensori di movimento: cosa sono, funzionamento e installazioneSensori di movimento: cosa sono, funzionamento e installazione http://bit.ly/1TXhGt2 via @6sicuro

Sensori di movimento: l’installazione

Immagino che tu stia già pensando al “fai da te”. È normale: la soddisfazione di avere costruito qualcosa è sempre appagante e l’idea di risparmiare seduce tutti. Ma è il caso di improvvisarsi installatori? Stiamo parlando della sicurezza della casa e della famiglia, vale la pena di rischiare? Ti consiglio di riservare il vecchio “fai da te” per altre attività, come costruire un tavolino da caffè o dipingere le pareti di casa, per l’installazione di un sistema di antifurto o dei sensori di movimento, affidati ai professionisti.

Chi compie il sopralluogo prepara uno schema d’installazione e cerca di comprendere le tue abitudini per poter montare e programmare nel migliore dei modi il tuo impianto antifurto. Ti verranno presentate le caratteristiche tecniche dei sensori di movimento e il prezzo. Avrai ben chiaro ogni aspetto prima che si proceda con la copertura dell’area e la regolazione dell’apparecchio.

Sul mercato i modelli di sensore di movimento sono parecchi. Attualmente ha molto successo il sistema wireless rispetto al sensore filare, e sta conquistando mercato il sensore di movimento supervisionato.

Ti preoccupa un eventuale malfunzionamento degli apparecchi? Questi sensori di ultima generazione dialogano con la centralina, la quale avverte tramite SMS se c’è un problema.

L’importanza dei sensori di movimento

Qual è la più grande paura di un malvivente che prova a intrufolarsi in un’abitazione? Essere identificato. Eh sì perché la pena in questo caso va da 6 mesi a 3 anni di detenzione. Se il ladro è armato si prende da 1 a 5 anni. E stiamo parlando della sola violazione di domicilio.

Pensiamo quindi all’importanza dei sistemi d’allarme moderni: la combinazione di sensori di movimento interno, esterno e con magneti, ti permette di stare veramente tranquillo. Immaginiamo un ladro che debba eludere prima i sensori di movimento esterni, poi i magneti installati sugli infissi e poi i sensori di movimento interni. Integriamo anche un sistema di videosorveglianza in grado di riprendere tutto l’operato del malvivente. Gli converrebbe provare a introdursi in casa?

Direi che anche Lupin III rimarrebbe scoraggiato di fronte a probabilità così alte di essere scoperto.

verisure italia antifurto casa

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*