Entrate tributarie in aumento nel 2016

Il Mef ha diffuso i dati relativi alle entrate tributarie dei primi 10 mesi del 2016. Registrato un aumento dell'1% con oltre 5 miliardi in più rispetto allo stesso periodo del 2015.

entrate tributarie

Entrate tributarie: i dati del ministero dell’Economia e delle Finanze

Il Dipartimento delle Finanze in collaborazione con il Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato, ha redatto il rapporto periodico sull’andamento delle entrate tributarie e contributive nel periodo che va da gennaio ad ottobre 2016.

Con il comunicato stampa n. 204 del 15 dicembre 2016, il Ministero dell’Economia e delle Finanze rende noto che nei primi dieci mesi del 2016, le entrate tributarie e contributive sono cresciute complessivamente dell’1,0% con oltre 5 miliardi di euro in più rispetto al medesimo periodo del 2015. Nel dettaglio l”incremento è così suddiviso:

  • entrate tributarie in crescita dell’1,4%, con 4,93 miliardi di euro in più rispetto al 2015;
  • entrate contributive in crescita dello 0,1%, con 161 milioni di euro in più.
Entrate tributarie in aumento nel 2016Entrate tributarie in aumento nel 2016 http://bit.ly/2e7UFGx via @6sicuro

Entrate tributarie: come va all’estero?

Considerata la crescita delle entrate tributarie e contributive nel nostro Paese, vediamo quali sono i trend delle entrate internazionali, quindi di quanto incassano gli Stati per le attività economiche con l’estero, forniti anch’essi dal ministero dell’Economia e delle Finanze.

Nei primi 10 mesi del 2016, la crescita più sostenuta ha riguardato la Francia, con un +4,9%, seguita da Irlanda (+4,7%), Germania (+4,5%), Italia (+4,2%), Regno Unito (+3,7%) e Spagna (+3,3%).

L’Italia registra dunque un trend delle entrate internazionali molto più positivo di quello registrato all’interno del Paese. Gli altri Paesi sono tutti in crescita e Spagna e Portogallo invertono il segno passando dal negativo dello scorso anno al positivo del 2016.

Se si esaminano nel dettaglio le entrate internazionali legate all’IVA nei primi 10 mesi dell’anno rileviamo una buona notizia: il primato europeo passa all’Italia, con un +5,5%. Seguono Irlanda e Spagna (+4,7%), Germania (+3,9%), Regno Unito (+3,1%) e Francia (+1,9%).

Per conoscere i trend definitivi relativi al 2016, occorrerà attendere i primi mesi del 2017, quando il Mef pubblicherà il rapporto sull’intero anno.

Michela Calculli

Dagli studi professionali tra Milano e Torino al blog personale, passando per un'esperienza televisiva che ha segnato la svolta. Tre grandi passioni: la scrittura, il fisco, la semplicità. Sempre in equilibrio tra famiglia e professione tra comunicazione e aggiornamento fiscale.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*