Tasse universitarie gratis con ISEE fino a 13.000 euro

Entra in vigore la no tax area introdotta dalla Legge di Bilancio 2017: tasse universitarie gratis per i redditi ISEE fino a 13.000 euro, riduzioni fino a 30.000 euro.

tasse universitarie gratis

Con l’arrivo del nuovo anno didattico, entra in vigore la no tax area introdotta dalla Legge di Bilancio 2017. Le tasse universitarie saranno gratis per tutte le famiglie con un reddito ISEE inferiore a 13.000 euro.

Tasse universitarie gratis: come funziona la no tax area

Chi sta per iscriversi all’università potrebbe cavarsela solo con un versamento di poco più di 150 euro. L’entrata in vigore di una no tax area per le famiglie con i redditi più bassi può azzerare il pagamento della retta annuale.

Chi ha un reddito ISEE inferiore a 13.000 euro non dovrà pagare le tasse universitarie. Al momento dell’immatricolazione dovrà comunque versare l’imposta regionale di 140 euro e il bollo da 16 euro.

Chi ha un reddito compreso tra 13.000 e 30.000 euro potrà ottenere invece uno sconto sull’importo standard delle tasse universitarie. In particolare, l’importo da versare può essere al massimo il 7% della differenza tra il proprio ISEE e 13.000 euro.

Tasse universitarie gratis con ISEE fino a 13.000 euroTasse universitarie gratis con ISEE fino a 13.000 euro http://bit.ly/2wMcZ11 via @6sicuro

Agevolazioni per 600.000 famiglie

L’introduzione di questi “sconti” sulle tasse universitarie riguarderà circa 600.000 famiglie, alle prese con l’iscrizione al primo anno o ai successivi anni di università.

Nel primo anno per ottenere il beneficio è sufficiente rispettare i requisiti di reddito. Per gli anni successivi, oltre ai requisiti di reddito è necessario rispettare alcuni requisiti di merito: essere in corso e aver acquisito entro il 10 agosto almeno 10 CFU, per le iscrizioni al secondo anno o 25 CFU per le iscrizioni agli anni successivi.

Anche gli studenti fuori corso possono risparmiare un po’: la Legge di Bilancio ha previsto un limite all’importo delle tasse. Per chi ha un reddito ISEE inferiore a 30.000 euro l’importo da versare all’ateneo non può essere più del 50% della differenza tra l’ISEE e 13.000 euro, con un versamento minimo di 200 euro.

Oltre all’arrivo della no tax area, arriva anche l’esenzione dal versamento delle tasse universitarie per tutti gli iscritti a corsi di dottorato che non sono titolari di una borsa di studio.

Le nuove regole sulle tasse universitarie porteranno alle famiglie interessate un risparmio medio compreso tra 300 e 500 euro.

Luana Galanti

Ho una laurea specialistica in Consulenza e direzione aziendale e, da sempre, un legame indissolubile con le parole scritte. Le mie due anime – quella creativa e quella pragmatica – si confondono nel mio lavoro di web writer e business writer freelance.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*