Soccorso stradale: costi e servizi per gli automobilisti

Cosa fare in caso di guasto all'auto o di incidente per ottenere subito soccorso stradale? E quali i costi dell'intervento? Ecco i numeri utili e una panoramica sulle tariffe applicate.

soccorso stradale

Quanto mi costa il soccorso stradale?

Capita più spesso di quanto si pensi di avere bisogno di soccorso stradale. Uno pneumatico che si sgonfia, un motore che perde potenza all’improvviso ed ecco: ci si ritrova fermi a bordo strada, magari a bordo autostrada, con l’ansia di ricevere aiuto e la preoccupazione, ancora più grande, di ritrovarsi molto più poveri dopo la richiesta di soccorso.

La scelta, in queste situazioni di necessità, è abbastanza ampia: si va dal classico servizio offerto da ACI, conosciuto da tutti e per il quale è possibile godere di sconti e servizi accessori se si è soci, ai pacchetti di assistenza stradale offerti da convenzioni con le compagnie assicurative, ai servizi offerti dalle società che operano autonomamente nel settore del soccorso e deposito. Ecco cosa fare e a chi rivolgersi in caso di panne.

I servizi di soccorso stradale

In caso di richiesta di soccorso stradale i servizi offerti possono essere vari: si va dal classico recupero del mezzo, anche in caso di ribaltamento o fuori uscita dalla sede stradale, al traino dell’autovettura nella più vicina officina, fino, in caso di danni di modesta entità, alla riparazione sul posto (così detto depannage).

I costi variano non solo a seconda del servizio usufruito, ma anche in ragione del tipo di mezzo soccorso (in particolare, se supera o meno i 2.500 kg di peso), del luogo di soccorso (se questo avviene su autostrade o su strade di viabilità ordinaria) e di orario e data (si distinguono i diurni ordinari, dagli orari notturni e dai festivi).

Come faccio a chiamare il soccorso stradale ACI?

L’ACI offre un servizio di soccorso stradale diretto a chiunque, nonché ovviamente ai propri soci con tariffe agevolate e sconti. Il soccorso è disponibile tutto l’anno 24 ore al giorno, su tutte le strade e le autostrade italiane ed è a disposizione anche come servizio di pubblica utilità, al servizio di Forze dell’Ordine e di Protezione Civile in caso di particolari eventi e calamità naturali.

La chiamata può essere effettuata al numero verde 803.116, ma l’intervento può essere richiesto direttamente alle pattuglie di Polizia Stradale, anche attraverso le colonnine SOS poste a bordo dell’autostrade, se dotate di sistema di chiamata telefonica. ACI ha anche un numero dedicato per gli automobilisti stranieri in difficoltà sulle strade italiane: se dispongono di un gestore telefonico straniero possono chiamare gratuitamente il numero 800.116.800. Per i soci i numeri sono: dall’Italia il numero verde 803.116, dall’estero il numero 02.66.165.116.

La tariffe di soccorso stradale ACI

I servizi che ACI offre nell’attività di soccorso stradale sono quelli di soccorso, recupero del mezzo, sosta e traino, con costi che variano in base al mezzo, alla strada, alla percorrenza e agli orari e giorni di intervento. Li vediamo più nel dettaglio, per i mezzi che non superano i 2.500 kg di peso.

Soccorso stradale

In autostrada l’intervento diurno in feriale costa € 115,40 e quello notturno o festivo costa €138,40. Nel costo è compreso anche l’eventuale recupero del mezzo, inteso come rimessa sulla carreggiata (ad esempio a seguito di ribaltamento o fuori uscita dalla sede stradale). A questo prezzo si aggiungono, rispettivamente, € 162,80 e € 195,40 se per recuperare il veicolo si rendono necessari dei mezzi speciali, di massa superiore ai 12.000 kg.

Sulle strade ordinarie i costi rimangono identici, a parte l’aggiunta del servizio di recupero, non incluso, che costa rispettivamente € 46,00 e € 55,20.

In entrambi i casi è compreso nel costo il trasporto alla sede/officina dell’operatore intervenuto o, in caso di soccorso in autostrada, fino al primo casello o alla prima officina entro 5 chilometri.

Prosecuzione traino

Si intende lo spostamento del veicolo. Se contestuale al soccorso viene a costare in base alla percorrenza, al prezzo di € 1,00 per km su autostrada e € 1,40 per km su strada ordinaria. Se non è contestuale al soccorso il servizio prevede un diritto di fisso di € 50,00 (€ 65,50 per roulotte e camper), comprensivo dei primi 30 km, oltre ai quali si applica il costo per chilometro.

Sosta

In area recintata scoperta, con riferimento alla viabilità in autostrada, costa € 7,00 il primo giorno, € 4,50 al giorno dal 2° al 30° giorno, € 3,20 al giorno dal 31° al 180° giorno. Oltre, il costo diviene mensile ed è pari a € 55,70.

Su viabilità ordinaria (area recintata scoperta o locale chiuso coperto) i costi sono distinti per motoveicoli, autovetture e roulotte/camper e sono più alti, soprattutto nel caso di riparo al coperto.

Soccorso stradale ai soci ACI

Ai soci ACI è riservato uno sconto del 20% sui servizi di soccorso e un costo a chilometro leggermente inferiore (€ 0,95 su autostrada e € 1,20 su viabilità ordinaria), oltre alla possibilità di programmare il trasporto di un mezzo per lunghe percorrenze con uno sconto del 40%.

La tessera soci permette anche di avere dei servizi accessori, quali il depannage (rimessa immediata in strada, con riparazione istantanea di piccoli danni) e l’auto sostitutiva.

Veicoli pesanti

Per i mezzi che superano il peso di 2.500 kg sono previste tariffe differenti, che crescono al crescere della massa e del tipo di mezzo. Le tariffe sono consultabili presso il sito ACI.

Soccorso stradale: costi e servizi per gli automobilistiSoccorso stradale: costi e servizi per gli automobilisti http://bit.ly/29EH3vq via @6sicuro

Il soccorso stradale con Telepass Premium

Tra i vari pacchetti di cui è possibile usufruire per assicurarsi il soccorso in caso di guasto o incidente, si segnala quello offerto da Telepass con la formula Premium, che offre una tessera con cui accedere a servizi e sconti, anche relativamente al soccorso stradale, grazie alla collaborazione con vari partner. L’offerta è ampia, ma è possibile scaricare e consultare una brochure on line che dà una sintetica panoramica del pacchetto.

Per il soccorso stradale, la collaborazione è con Allianz e viene offerta la copertura economica di alcuni interventi di soccorso, divisi per tipologia o per costo. In questo caso, l’offerta del servizio limitata alla concorrenza con determinate somme. È ad esempio possibile avere il soccorso meccanico gratuito su tutto il territorio nazionale, a prescindere dal tipo di viabilità, per mezzi fino ai 35 quintali di peso, nonché l’intervento di mezzi speciali in caso di recupero difficoltoso del mezzo, con gratuità fino a € 150,00 di costo. La tessera offre anche, in caso di riparazioni che superino le 8 ore, auto sostitutiva a costo di noleggio oppure pernottamento presso albergo a tre stelle per tutti i passeggeri del mezzo fino ad un massimo di 2 giorni e fino ad un massimale di € 500,00 per evento. Altri servizi offerti sono:

  • Sconto su manodopera convenzionata, in caso di riparazioni effettuate presso officina convenzionata Allianz;
  • Consulto medico telefonico, in caso di incidente o di infortunio/malattia improvvisa durante la circolazione del mezzo;
  • Autista per recupero del mezzo e per infortunio/malattia, gratuito fino ad un massimale di costo o per il trasporto presso l’abitazione di chi ne usufruisce. Rimangono a carico del cliente i costi di carburante ed eventuale pedaggio.

Tariffe nazionali di soccorso e deposito

Oltre ai servizi descritti, esistono ovviamente servizi di soccorso offerti da numerose altre società private che svolgono professionalmente gli interventi di assistenza stradale. I costi appaiono prevalentemente allineati a quelli praticati da ACI e molte di queste società prevedono la possibilità di acquistare pacchetti o di sottoscrivere particolari tessere che danno diritto a sconti, anche notevoli, in caso di intervento per guasto o incidente stradale.

Ad offrire delle linee guida sulle tariffe praticabili in questo settore, utili tanto per i professionisti che vi operano quanto per le persone che ne vogliono usufruire, ci ha pensato ANACS (Associazione Nazionale Centri Soccorso Autoveicoli) che ogni anno pubblica le Tariffe Nazionali di Soccorso e Deposito. Tali linee, oltre a costituire un riferimento per il settore, possono essere anche utilizzate per stabilire e valutare i costi di prelievo e deposito dei mezzi in tutti quei casi di rimozione forzata e sequestro operati dalle Autorità.

Responsabilità nel soccorso stradale

Per concludere, una considerazione sulla responsabilità di chi preleva il mezzo incidentato, guasto o fermato e lo trasporta presso il proprio centro, anche per eventuale stazionamento in loco. In tali operazioni, gli addetti al soccorso, dal momento in cui  recuperano o caricano il mezzo, divengono automaticamente custodi dello stesso, come previsto dall’art. 1177 del codice civile, che sancisce:

L’obbligazione di consegnare una cosa determinata include quella di custodirla fino alla consegna.

Ecco quindi che su chi opera i soccorso e il prelievo del mezzo gravano tutti gli obblighi conseguenti a quello di custodia, che si sostanziano nel dovere di conservare il bene con diligenza, evitando che venga danneggiato o rubato.

Sara Bolzani

Avvocato civilista a Bologna, gestisco uno studio legale e un blog, entrambi con passione e parecchia ironia. Nel lavoro mi occupo soprattutto di RCA, condominio, eredità e contratti. Nel tempo libero scrivo di tutto (quello che mi capita) e di tutti (quelli che incontro).

Commenti Facebook

2 Commenti

  1. Avatar
    Luca agosto 21, 2016

    articolo molto dettagliato

    Luca CEO SoScar

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*