Stampante laser: cos’è e come funziona

Cerchi una stampante laser, ma non sai come sceglierla? Qui trovi tutti i dettagli per dare ai tuoi documenti cartacei una qualità indiscutibile.

stampante laser

Stampante laser e stampante a getto d’inchiostro: le differenze

Su una cosa siamo sicurai: la stampante laser è una certezza. Sempre rapida e disponibile a portare su carta le tue informazioni, non disdegna una qualità del risultato elevata segnando una differenza netta con il passato. Le stampanti a getto d’inchiostro (inkjet) dominavano il mercato, soprattutto quando non c’erano grandi necessità e volumi di lavoro.

Colpa dei prezzi, era difficile trovare stampanti laser economiche. Ma sai come si muove la tecnologia in questi casi: bastano pochi anni per far arrivare sul mercato dei modelli low cost, perfetti per un uso domestico e non solo per l’ufficio.

Qual è la soluzione adatta? C’è una stampante laser per la casa e una per lavorare meglio? Se non riesci a risolvere queste domande rischi di acquistare un prodotto inutile. Ecco una piccola guida all’acquisto che ti aiuterà a individuare il prodotto giusto per te e per la tua azienda.

Come funziona una stampante laser

Tra i fattori decisivi per delineare la velocità della stampante laser c’è la RAM, ovvero la memoria installata sul dispositivo. La velocità di esecuzione viene definita attraverso altri acronimi: PPM (pagine stampate per minuto), CPM (carattere per minuto) o IPM (immagini per minuto).

La qualità della stampa è indicata dal DPI che suggerisce quanti punti di toner vengono lasciati in un pollice quadrato di superficie. Per quanto riguarda la quantità, invece, le stampanti laser hanno un ciclo di lavoro mensile massimo che indica il numero di pagine garantito nell’arco di 30 giorni. Prima di concludere il tuo acquisto questi sono i dati da osservare.

Ma come funziona una stampante laser? Questa soluzione riprende la tecnica della xenografia che sfrutta un tamburo in alluminio rivestito di silicio per imprimere l’immagine sulla carta. Questo cilindro acquisisce la stampa grazie al laser e crea il contenuto.

Il passaggio successivo prevede l’immagazzinamento del toner nelle zone in cui è previsto l’uso del colore per creare le varie immagini, forme e lettere. Da qui il trasferimento su carta e la successiva pulizia del tamburo per togliere i residui di toner e la carica negativa presente sul rullo. Per avere un’idea di questo processo puoi dare un’occhiata al video.

I vantaggi di questo sistema rispetto all’inchiostro? In primo luogo puoi mantenere la stampante laser inattiva per molto tempo senza problemi e non rischi che le cartucce si secchino perché non c’è inchiostro liquido. Inoltre le ricariche sono tendenzialmente più economiche.

E poi c’è la qualità di esecuzione che non è paragonabile rispetto ai sistemi precedenti: con una stampante laser puoi ottenere dei lavori superiori senza rinunciare a tempi rapidi di esecuzione, soprattutto se punti sul bianco e nero.

Da leggere: stampante 3D, cos’è e come cambierà il mondo

Meglio una stampante laser o inkjet?

Molto dipende dai tuoi obiettivi. Le stampanti a inchiostro vanno bene per chi ha ritmi medio/bassi, mentre chi deve affrontare ritmi intensi può guardare con interesse verso il laser. Soprattutto se la maggior parte dei contenuti sono testuali: la stampante laser è veloce, ottimizza i tempi e ti fa risparmiare denaro nel lungo periodo. Ecco una sintesi delle sue caratteristiche:

  • Maggior velocità di stampa;
  • Particolarmente indicata per testi;
  • Costo della ricarica più basso;
  • Più precisione.

Anche le stampanti laser, però, hanno dei punti deboli. Ad esempio le dimensioni: spesso questi modelli sono più ingombranti e pesanti rispetto alle inkjet. Questo è un aspetto da considerare quando scegli le periferiche del tuo computer. Un dettaglio da non sottovalutare: le stampanti laser possono espandere la RAM con semplicità, e aumentare la velocità di esecuzione.

Quindi, meglio stampante laser o a inchiostro? Dare una risposta definitiva è impossibile, ma oggi è difficile rinunciare ai vantaggi della seconda opzione, anche perché è caduto un grande ostacolo: il prezzo. Prima l’inkjet era la soluzione per la casa e il laser per l’ufficio, per il lavoro.

Col passare del tempo, però, sono state commercializzate ottime stampanti laser per un uso moderato. Ormai i prezzi sono accessibili, ma la domanda principale di questo articolo si sposta verso una decisione: qual è il modello migliore? Quale scegliere?

C’è anche la stampante LED tra le possibili scelte. La tecnologia è simile al laser ma il processo viene attivato da una barra di LED che corrisponde ai pixel da stampare. Questa soluzione è considerata più affidabile perché ha un numero minore di parti mobili.

Stampante laser multifunzionale

Questo è il punto di partenza per il tuo acquisto, la soluzione preferita per chi cerca una combinazione vincente: la stampante laser multifunzionale è perfetta per la dimora o per un piccolo ufficio. La puoi usare a casa o in azienda, e la puoi sfruttare per svolgere diverse attività. In questi modelli, infatti, puoi trovare:

  • Stampante;
  • Fotocopiatrice;
  • Scanner;
  • Fax (non sempre).

È la stessa logica dello smartphone. Un tempo avevi più dispositivi (macchina fotografica, lettore mp3, telefonino) per svolgere diverse funzioni che oggi si trovano in un unico oggetto. Questo vale anche per la stampante laser multifunzionale, ma non puoi ottenere tutte le funzioni della singola tecnologia.

Una fotocopiatrice dedicata a questo lavoro sarà ricca di soluzioni per ottenere il massimo, lo stesso vale per lo scanner. La soluzione multifunzionale è adatta a chi non ha particolari esigenze, agli uffici che fanno un uso moderato di questi strumenti. Non puoi pretendere prestazioni massime da una stampante che riunisce tre o quattro periferiche.

Stampante laser: cos'è e come funzionaStampante laser: cos’è e come funziona http://bit.ly/1QaUQhJ via @6sicuro

Stampante laser multifunzionale Wi-Fi

La versione senza fili del modello precedente. Conviene spendere qualche euro in più per un modello con questa caratteristica? Dipende dalla tua scrivania, dalle tue esigenze, dalle caratteristiche dell’ufficio o della casa. Può essere utile collegare la stampante e il computer senza cavi, ma questo si traduce in una spesa in più da sostenere.

Il vantaggio reale della stampante laser multifunzionale Wi-FI, però, è dato dal fatto che possono collegarsi diversi computer. Quindi si snelliscono le dinamiche in ufficio, i passaggi di file e le combinazioni di cavi da collegare. E poi ci sono modelli che ti consentono di stampare un file dallo smartphone: il massimo.

Stampante laser bianco e nero o a colori

La questione del colore dipende solo dalle tue necessità. Lavori solo con i testi, hai bisogno di velocità e vuoi risparmiare sul prezzo? L’acquisto di una stampante laser bianco e nero potrebbe essere ideale, soprattutto in ufficio. Ma se hai altre necessità (anche stampare la ricerca dei tuoi figli) la stampante a colori diventa un’esigenza reale. Prima le stampanti a inchiostro erano superiori, ma oggi anche il laser offre una grande qualità con i colori.

Un dettaglio: prima di acquistare una stampante controlla la funzione fronte/retro automatico, e assicurati che permetta di completare entrambi i lati del foglio senza girarlo manualmente.

Hai scelto la tua soluzione?

A colori o in bianco e nero? Meglio multifunzionale? E per il wifi cosa hai deciso? Scegliere una stampante laser sembra un’operazione semplice, ma devi valutare diversi elementi per portare a casa (o in ufficio) la soluzione migliore per le tue esigenze e per evitare spese inutili. Hai qualche dubbio? Lascia le tue domande nei commenti.

Riccardo Esposito

Sono un webwriter freelance, aiuto le aziende e gli imprenditori a comunicare online. Mi occupo di nuove tecnologie, social media, scrittura online. Il mio motto? Il mio regno per un post.

Commenti Facebook

2 Commenti

  1. Avatar
    Paolo agosto 03, 2016

    Complimenti per l’articolo. Molto interessante!!!
    Proprio in questi giorni devo cambiare le cartucce della stampante deskjet e per il modello XL dovrei spendere circa 70€!!! Con gli stessi soldi posso acquistare una stampante nuova con scanner, fax etc…mi è arrivata ieri la pubblicità.
    Si, ci sono le cartucce non originali ma non vengono riconosciute.
    Ma è possibile che non esista una soluzione per questa cosa assurda ?
    Grazie

    Rispondi
    • Avatar
      Riccardo Esposito agosto 05, 2016

      Ciao Paolo, purtroppo è capitato anche a me: la politica giusta è quella di usare cartucce originali. Sono diventati sempre più attenti su questo punto, non ti riconoscono quelle non originali.

      Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*