Drone: prezzi e caratteristiche dei migliori modelli

Impazza sempre di più la moda dei droni: in questo articolo troverai tutto ciò che c’è da sapere sull'argomento, cos'è un drone, a cosa serve, se richiede permessi di volo e quanto costano i migliori modelli.

droni

Cos’è un drone?

Partiamo dalle definizioni: quello che (in modo improprio) chiamiamo drone è un aeromobile a pilotaggio remoto. Ciò vuol dire che si tratta di un velivolo in grado di librarsi in aria, ma che non necessita di pilota a bordo.

Per manovrare un drone si ricorre a sistemi di controllo remoto: un telecomando dedicato permette al pilota di avere un controllo completo sul drone, e di guardare la visuale dinanzi al velivolo attraverso apposita videocamera. Oggi come oggi, infatti, i droni vengono utilizzati soprattutto per riprese aeree, potendo contare su una videocamera integrata di alta risoluzione: un drone registra video ad alta definizione.

Infatti, in principio i droni venivano sfruttati per scopi militari, ma anche come ausilio durante le ricerche di dispersi in seguito a calamità naturali, ma oggi come oggi viene ampiamente sfruttato per le riprese aeree.

Com’è fatto un drone

Con alte probabilità hai avuto modo di imbatterti in un drone durante eventi particolari all’aperto, a un matrimonio dalla location particolare, oppure mentre un appassionato provava il suo gioiellino. Se non hai mai avuto la possibilità di vederne uno da vicino, devi sapere che un drone è un quadricottero, ovvero una struttura a quattro eliche, chiamate rotori, in grado di levarsi in aria e restare sospeso un po’ come un elicottero.

Al di sotto del dispositivo, quattro piedini svolgono una funzione di appoggio nelle operazioni di atterraggio oppure, a seconda del modello, si possono trovare delle varianti adatte a planare sull’acqua.

I droni degni di questo nome sono leggeri, ma solidi e ben strutturati, e possono essere smontati per essere trasportati in giro, dal momento che spesso i dronisti si cimentano in spettacolari riprese aeree raggiungendo cime difficili e meravigliose.

Tenere il tutto in una pratica custodia aiuta negli spostamenti dell’attrezzatura, che può essere dotata di un telecomando con supporto per inserire lo smartphone, sfruttato come display per visionare la zona ripresa dal drone. In questo modo puoi usare un drone con iPhone, iPad o dispositivo Android compatibile.

Cosa sapere per pilotare un drone

Non tutti, però, sanno che un drone è considerato a tutti gli effetti un aeromobile, e in quanto tale è soggetto alle regolamentazioni dell’ENAC, cioè dell’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile. Per questo motivo, anche se i droni radiocomandati vengono guidati a distanza, bisogna rispettare delle regole ben precise:

  1. L’aeromobile deve essere regolarmente immatricolato, con iscrizione al registro aeronautico nazionale;
  2. Deve aver ottenuto il certificato di navigabilità;
  3. Deve presentare tutti i permessi di volo in regola.

Tutti questi accorgimenti sono necessari per regolare il traffico aereo dei droni, per essere certi che i velivoli che si spostano sopra le nostre teste siano sicuri e non rischino di creare danni involontari a cose o persone.

Comprare un drone: sì o no?

Perché dovresti comprare un drone?

  1. Se hai bisogno delle riprese aeree per lavoro;
  2. Se fai parte di un ente al quale potrebbe fare davvero comodo un dispositivo in grado di analizzare il territorio dall’alto;
  3. Se sei un appassionato che ha voglia di provare l’ebbrezza del volo radiocomandato, e quindi non puoi che iniziare dall’acquisto di un drone.

Esistono svariate fasce di prezzo dedicate ai droni, ognuna delle quali corrisponde a caratteristiche più o meno di qualità del prodotto finale. Puoi trovare droni con prezzi a partire da circa 30 euro, che si rivelano essere poco più che giocattoli, ma che potrebbero darti la possibilità di prendere confidenza con i radiocomandi, e di farti abituare alle manovre aeree.

A quel punto, potrai passare a una fascia intermedia di qualche centinaio di euro, con la certezza, però, di non sfasciare il drone con una manovra maldestra. Infine, la fascia più alta dei droni rispecchia un uso professionale, e può raggiungere e superare anche i mille euro. Scopriamo subito i migliori droni tra i più richiesti ed apprezzati del momento.

Come scegliere il drone?

Prima di avventurarsi nella scelta del proprio drone è bene prendere in considerazione solo i rivenditori autorizzati. Al momento, per gli acquisti online, Amazon è di certo il negozio più accreditato; si può essere certi che i prodotti venduti siano sicuri e a norma di legge.

Bisogna poi prendere in considerazione tutta una serie di parametri per scegliere il drone. Esistono diverse fasce di prezzo; dai droni molto economici (circa 20/30 euro) a droni costosissimi (1000 euro). La scelta dipenderà dall’uso che vogliamo fare del nostro apparecchio e anche dalla nostra capacità di spesa. Se vogliamo fare delle prove con dei piccoli droni e “imparare a volare”, anche un drone di basso prezzo andrà benissimo.

Se invece miriamo a qualche cosa di altamente professionale, dovremmo valutare le specifiche caratteristiche dei droni più costosi. Nella fascia media (da circa 100 a 500 euro) troviamo molti prodotti validi e piuttosto versatili, utilizzabili quindi sia dagli amatori che dai più esperti.

Altro aspetto da valutare riguarda la disponibilità dei pezzi di ricambio. Quasi tutte le case produttrici di droni offrono un’ampia gamma di pezzi di ricambio a prezzi piuttosto accessibili.

Drone: prezzi e caratteristiche dei migliori modelliDrone: prezzi e caratteristiche dei migliori modelli http://bit.ly/2abI8z8 via @6sicuro

Modelli di drone da 61 a 90 euro

Gool RC T5G

Il Gool RC T5G è  un piccolo drone adatto al gioco dotato di una piccola fotocamera che consente di fare foto e brevi riprese.

[amazon box=”B01G2YRRC6″ template=”horizontal”]

Syma X8HC

Un drone quadricottero facile da controllare, con una forte stabilità in caso di improvvise raffiche di vento. Perfetto per provare a fare acrobazie in volo.

[amazon box=”B01HG0R6HQ” template=”horizontal”]

Parrot Mambo Mini

Il Parrot Mambo Mini è un drone in “miniatura”. Nonostante le piccolissime dimensioni ha quattro motori, una fotocamera integrata e può essere sincronizzato e pilotato da tablet e smartphone. Uno strumento per uso ludico, dal prezzo interessante e dalle buone prestazioni.

[amazon box=”B01JYR44MY” template=”horizontal”]

Modelli di drone da 91 a 200 euro

Lamaston RC

Il Lamaston RC è un drone di passaggio dallo status di “principiante” a quello di “espero dell’aviazione”. Di grandi dimensioni, consente di sperimentare complesse acrobazie di volo che saranno ancora più divertenti grazie alla videocamera in alta definizione installata.

[amazon box=”B01MTGLHBH” template=”horizontal”]

Potensic Drone U42WH

L’ideale sia per principianti che per esperti, soprattutto per le riprese video. I sensori per l’alta pressione consentono di mantenere la stabilità anche ad altezze elevate. È dotato di wifi e si collega nostro telefono e/o tablet.

[amazon box=”B01M629244″ template=”horizontal”]

AMZtronics

La videocamera non ha la funzione di messa a fuoco automatica, ma le immagini ricavate da questo apparecchio possono dirsi discrete. Non adatto ad usi altamente professionali, si presenta come buon drone ad una fascia di prezzo medio bassa.

[amazon box=”B072BL22RD” template=”horizontal”]

Modelli di drone da 200 a 500 euro

Parrot Bebop PF722000

Probabilmente uno dei migliori droni sul mercato prodotto dalla Parrot:

  • Video Full HD 1080P stabilizzato;
  • Visione a 180° controllata dal pilota;
  • tasto di Return Home;
  • Pilotaggio su mappa grazie al GPS integrato.

Può bastare?

[amazon box=”B00OOR9060″ template=”horizontal”]

Yuneek Breeze

Il modello Myflying è un quadricottero compatto di dimensioni tascabili (24 cm di diametro). Dotato di pratiche modalità di volo automatico, è facile da controllare grazie all’app dedicata e le immagini possono essere condivise sui principali social network.

[amazon box=”B01L832SMU” template=”horizontal”]

Modelli di drone da 500 a 1000 euro

Parrot Bebop

 Il modello Bebop 2FPV è un leggero, compatto, estremamente robusto e  ha un’autonomia di 25 minuti. Incluso vi è uno skycontroller e una fotocamera che fotografa come un vero professionista dell’immagine.

[amazon box=”B00OOR9060″ template=”horizontal”]

DJI Phantom

Il modello 3 standard si aggira sui 500/600 euro ma, per migliori prestazioni, si può acquistare il modello 4 che supera di poco i 1.000 euro. Durata stimata del volo: 25 minuti.

[amazon box=”B013J39S0M” template=”horizontal”]

Maria Grazia Tecchia

Web content editor e blogger con due grandi passioni: la scrittura e la tecnologia. Mi occupo di comunicazione online, e per questo passo gran parte del mio tempo a leggere, scrivere, studiare le affascinanti dinamiche del web in evoluzione, e ascoltare (buona) musica.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*