Cos’è un blog: a cosa serve, come si crea e come funziona

Cos'è un blog? Si tratta di uno strumento essenziale per pubblicare nuovi contenuti online. Scopriamo insieme quali sono le sue caratteristiche essenziali, come funziona e come si apre.

cos'è un blog

Il blog è un diario online che consente di creare contenuti in ordine temporale. La struttura riprende quella di un diario, ogni pagina ha una data e un indirizzo di riconoscimento (permalink). La differenza sostanziale rispetto a un sito web è proprio la sua continua evoluzione. Cos’è un blog, quindi? Un nuovo modo per intendere l’editoria, una piccola rivoluzione per il web.

Soprattutto, il blog raggiunge un pubblico preciso. Questa tipologia di sito web nasce proprio per questo, per parlare con una community. La data di pubblicazione del primo blog corrisponde al 23 dicembre del 1997, quando Jorn Barger, commerciante americano appassionato di caccia, iniziò a pubblicare i risultati del suo hobby.

Quindi il blog ha, nella sua genesi, il seme della condivisione. Scrivo e pubblico per far conoscere dei dettagli che conosco e che possono essere utili. Quando mi chiedono cos’è il blog secondo te io rispondo così: è l’essenza del social web, un luogo dove condividere contenuti e interagire con il pubblico per creare nuova conoscenza. E trovare dei vantaggi concreti.

Perché aprire un blog

I motivi possono essere diversi. Ho detto che il blog (da web log) nasce per condividere idee, esperienze, consigli. Quindi la prima spinta è questa: parlare delle proprie passioni a un pubblico diverso da quello che incontri ogni giorno sotto casa. Cos’è un blog, pensaci bene. Un mezzo per entrare in contatto con un mondo diverso. Con persone differenti.

Puoi aprire un blog nel quale racchiudere pensieri, racconti, informazioni. Come, ad esempio, ricette. Quindi le categorie di blog si moltiplicano: food blog, beauty blog, tech blog, travel blog. Ecco la scintilla per trasformare il blog in qualcosa di diverso: uno strumento per monetizzare. Per guadagnare online e fare soldi con gli articoli.

Perché aprire un blog? Per fatturare. E per spingere la propria azienda, per fare in modo che dei contatti potenzialmente interessati al tuo prodotto o servizio leggano i post per poi raggiungere le sezioni per la vendita o la richiesta di un preventivo.

Da leggere: come creare un sito web

Cos’è un blog aziendale

Nel paragrafo precedente ho citato la possibilità di aprire un diario professionale, un blog aziendale. Di cosa sto parlando esattamente? Una realtà per fare marketing, una leva per portare utenti sulle tue pagine più importanti. Il blog aziendale è una sorta di magazine legato a una realtà economica ma con un obiettivo chiaro: non apparire commerciale.

Le persone cercano risposte online, soprattutto informazioni. A volte vogliono acquistare qualcosa, ma non è sempre così. Per questo il blog aziendale può diventare un valido tool: può aumentare il traffico verso le pagine commerciali e aumentare le vendite, per definire il brand in un settore, per fidelizzare una community e per posizionarsi per determinate ricerche.

Il blog aziendale aumenta il fatturato in modo diretto o indiretto se viene organizzato con cura, con un piano editoriale. Tutte le aziende hanno bisogno di un blog? No, tutto dipende dalla digital strategy. D’altro canto il blog può essere utile a molti freelance e liberi professionisti per trovare nuovi clienti online.

Come creare un blog

Descritto in questo modo è naturale apprezzare l’idea di inaugurare un diario online. Quindi la domanda è questa: come creare un blog? Ci sono diverse soluzioni, alcune gratuite e altre a pagamento. Se vuoi un blog gratis puoi puntare su servizi che mettono a disposizione un content management system in cambio del tuo contatto email. Qualche esempio?

WordPress.com è sicuramente una delle realtà migliori: lavora sull’omonimo CMS (pensato proprio per fare blogging) e puoi essere online in 2 minuti. Google offre un’opportunità simile: si chiama Blogger e ha come vantaggio sostanziale la possibilità di inserire banner Adsense fin dal primo momento.

Altre realtà per fare blogging gratis? Altervista, ma anche Medium e Tumblr. La mia opinione è semplice: se vuoi aprire un blog e pensare a una futura attività di monetizzazione ti conviene iniziare con una soluzione self hosted. Ovvero ospitata su un server che hai pagato, con tutti i privilegi del caso. La sequenza è questa:

  • Compra un dominio;
  • Acquista un hosting;
  • Scarica WordPress dal sito ufficiale;
  • Carica WordPress sull’hosting e abbina il dominio.

Sei pronto per pubblicare. Sembra un’attività complessa? Devi avere delle competenze specifiche altrimenti rischi di non pubblicare il tuo blog. La soluzione: affidati a un bravo webmaster o acquista un piano hosting con WordPress già installato.

seo&ove acquista il tuo biglietto

Cos'è un blog: a cosa serve, come si crea e come funzionaCos’è un blog: a cosa serve, come si crea e come funziona http://bit.ly/2iVmJhD via @6sicuro

Come si scrive un blog?

Per scrivere nuovi contenuti sul blog basta andare nel pannello di controllo e aggiungere nuovi articoli. In questo modo inizi a dare continuità alla tua opera. E a sfruttare il vantaggio competitivo del blog rispetto ad altre realtà online: la possibilità di creare contenuti con una sequenza temporale precisa.

Quando ti trovi nell’editor di testo puoi scrivere un titolo (indispensabile per attirare l’attenzione del lettore e del motore di ricerca), il testo e contenuti multimediali come le immagini e i video. A destra ci sono dei moduli per organizzare i contenuti (data di pubblicazione, tag e categorie). Alla fine puoi definire delle informazioni per l’ottimizzazione SEO come il tag title e la meta description. Questo però se hai aggiunto WordPress SEO by Yoast o altri plugin simili.

cos'è un blog wordpress

Come si scrive un blog: ecco la dashboard WordPress.

Questa è la combinazione per pubblicare un post, ma come si scrive un blog nel tempo? Hai bisogno di un calendario editoriale, di un documento per gestire le pubblicazioni. Individua gli argomenti utili ai tuoi lettori e inizia ad appuntare i titoli indispensabili al tuo scopo. Con costanza e senza mollare tutto se i risultati non arrivano subito: è normale.

Come guadagnare con un blog

Questa è la curiosità principale. Cos’è un blog e come posso guadagnare? Ci sono diverse soluzioni. Le più immediate sono quelle che ti permettono di sfruttare programmi automatizzati per monetizzare con la pubblicità. Il più famoso è Adsense. Come si inseriscono le pubblicità sul blog?

  • Crea un account Google;
  • Vai su Adsense.com;
  • Iscriviti al programma;
  • Genera il codice in base alle tue esigenze;
  • Aggiungi il codice sul blog.

Puoi inserire banner negli articoli, nella sidebar o nell’header per ottenere l’attenzione del lettore. Ogni click porta dei guadagni al tuo account. Questa soluzione non è una delle più efficaci, o meglio: per ottenere il massimo devi portare molte visite sul blog o devi lavorare su nicchie specifiche e remunerative (inflazionate e ben presidiate da altri blogger).

Lo stesso vale con gli altri metodi per guadagnare con il blog: ci sono le affiliazioni per incassare ogni volta che un utente compra un bene o un servizio grazie alla tua pubblicità, ci sono gli infoprodotti per monetizzare grazie alla vendita di lavori digitali. Il metodo migliore? Usa il blog per trovare nuovi clienti online, o per vendere i tuoi lavori.

Un passaggio che voglio sottolineare: guadagnare con un blog non è semplice. Devi lavorare con costanza per mesi, forse anni. Non ci sono garanzie, non ci sono strade sicure: è una scommessa che fai con il tuo pubblico.

Pronto per aprire un blog di successo?

Allora, il blog è lo strumento che fa per te? Sei pronto per aprire un blog? Hai qualche esempio virtuoso da proporre? C’è 6Sicuro, un buon case study di blogging aziendale, ma di certo non finisce qui: se hai qualche domanda da affrontare per rispondere alla domanda “Cos’è un blog” non esitare. Lascia le tue curiosità nei commenti.

Riccardo Esposito

Sono un webwriter freelance, aiuto le aziende e gli imprenditori a comunicare online. Mi occupo di nuove tecnologie, social media, scrittura online. Il mio motto? Il mio regno per un post.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*