Ricambi auto: sempre più italiani comprano online

Per risparmiare sui ricambi auto, Internet rappresenta una miniera di possibilità interessanti. Una ricerca conferma che il 70% acquista online.

ricambio auto

Perché gli italiani comprano i ricambi auto online?

I costi di manutenzione e di gestione dell’auto sono sempre più elevati e così gli italiani, ma non solo, trovano vie alternative per poter scovare pezzi per i ricambi auto a prezzi più vantaggiosi, al fine di poter dunque risparmiare qualche decina di euro, se non centinaia. Certo, poi bisogna esser bravi a installarsi da sé il pezzo, oppure avere un’officina di fiducia che possa farlo al posto nostro.

In rete ormai si trova di tutto e, armati di pazienza, i ricambi auto si possono trovare in più portali specializzati: la cosa fondamentale è avere il codice giusto per fare in modo che il pezzo acquistato sia perfettamente compatibile con il modello di auto in questione e l’acquisto sia corretto. In rete si trovano anche pezzi di ricambio originali e qui il risparmio, seppur ridotto rispetto ai particolari compatibili, è comunque tangibile.

Ricambi auto: il sondaggio

Secondo una ricerca commissionata dal sito di compravendita per antonomasia eBay, è risultato che oltre 14 milioni di italiani si sia affidato ad Internet per acquistare, nell’ultimo anno, pezzi di ricambio per la propria automobile: dai semplici tergicristalli, alle lampadine, alle batterie, a pezzi più complessi come freni, dischi, kit distribuzione, ecc…

La media è impressionante in quanto risulta che in un tempo inferiore a ogni 10 secondi, venga perfezionato un acquisto che riguardi l’accessoristica e la ricambistica per l’automobile, con prevalenza al Sud Italia e Isole. Logicamente è una media e quindi non è il dato reale visto che ciascuno di noi potrebbe acquistare più oggetti contemporaneamente, ma fa capire quanto gli italiani si affidino alla rete per la ricerca dei ricambi auto.

Quasi il 70% del campione intervistato ha addotto alla motivazione che, affidandosi alla rete, si trovano prezzi nettamente più bassi rispetto alla rete ufficiale o ai negozi di ricambistica; il risparmio, per la maggior parte, è quantificato in una percentuale del 20%. La parte forte è composta da pneumatici e tergicristalli, lampadine, fusibili e batterie.

assicurazione auto

Pezzi di ricambio auto: il tagliando fai da te

Chi ha una discreta dimestichezza con la meccanica è in grado di farsi un piccolo tagliando, e sono molti che ci provano. Premesso che è necessario avere un minimo di competenza, il costo sarebbe nettamente inferiore a quello di una qualsiasi officina, sia ufficiale che non ufficiale, se non altro per il risparmio della manodopera. Così facendo diventano oggetti di ricerca in rete anche eventuali filtri (sia per l’olio, che per il condizionatore, ma anche per il carburante), sia l’olio stesso e, soprattutto per quest’ultimo, il risparmio che garantisce l’acquisto online è davvero enorme.

Le officine, avendo ridotto i margini delle vendita auto per i forti sconti, sono costrette a recuperare nella parte di manutenzione e quindi la forbice del risparmio è aumentata ulteriormente. Attenzione però ad affidarsi a siti e portali specializzati, perché è bene non farsi attirare unicamente dal prezzo, ma è utile comunque informarsi su che si sta consultando, magari inviando una richiesta email inerente qualche informazione e capire anche come rispondono.

Diffida da siti che prevedono solo uno o due metodi di pagamento e da quelli che non prevedono una spedizione tracciabile, elemento sempre importante per poter risalire in caso di problemi di ricezione oggetto.

Ricambi auto: sempre più italiani comprano onlineRicambi auto: sempre più italiani comprano online http://bit.ly/29Kddd9 via @6sicuro
Giovanni Bizzaro

Assistente web marketing di 6sicuro, coordino blogger e giornalisti gestendo e pianificando il calendario editoriale. Mi occupo inoltre di strategie sui social network per aziende e privati.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*