Hill Holder: cos’è, come funziona e quando non è disponibile

Ci sono dei comfort che possono fare la differenza quando guidi. Uno di questi porta il nome di Hill Holder, una comodità che ti aiuta durante le partenze difficili.

hill holder

Cos’è la spia Hill Holder

Hill Holder è un sistema elettronico, dotato di spia, che permette a un’auto con cambio automatico di migliorare e semplificare le partenze in salita.

Ma veramente c’è bisogno di una cosa del genere? Se hai preso la patente conosci i passaggi più difficili e uno di questi è sicuramente il parcheggio a S, ma poi? La ripartenza è in salita, magari con fondo scivoloso. Per questo c’è l’assistente per le ripartenze.

L’Hill Hold Control è un sistema studiato e sviluppato già negli anni Trenta, in particolare nel 1936, dalla casa automobilistica americana Studebaker. E oggi sta avendo un particolare successo nelle auto di nuova generazione. Ma perché è così importante avere un controllo per le partenze difficili? Ecco qualche informazione in più.

Come funziona l’Hill Holder

Se hai ben chiare le difficoltà di chi deve fare spesso partenze in salita conosci il problema: premere il pedale del freno e poi dosare con maestria acceleratore e frizione.

Mentre la macchina rimane ferma devi mantenere vivo il motore, poi lasciare il freno e impedire che la vettura scenda con la spinta del motore. Gestito con il pedale della frizione. Un passaggio facile?

In realtà tutto diventa più difficile nella realtà, soprattutto se la strada è bagnata e c’è traffico. Ecco che Hill Holder, conosciuto anche come assistente alla partenza in salita, ti aiuta a risolvere il problema. In che modo? I sensori rilevano l’inclinazione dell’auto e bloccano i freni in auto. Così puoi equilibrare con facilità acceleratore e frizione per la ripartenza in salita.

Te lo stai chiedendo: come si sbloccano i freni? Nel momento in cui inizia la ripartenza i freni si sbloccano automaticamente così puoi procedere senza problemi. In realtà il sistema Hill Holder, che viene segnalato con una spia sul cruscotto quando in funzione, è una sorta di freno a mano elettronico e automatico. Molti procedono con la versione manuale, ma questa è più comoda.

Hill Holder: cos'è, come funziona e quando non è disponibileHill Holder: cos’è, come funziona e quando non è disponibile http://bit.ly/2xtuGOX via @6sicuro

Quando si attiva l’assistente alla partenza in salita

Non devi temere, l’assistente alla partenza in salita non viene attivato senza una serie di condizioni. Il primo luogo deve esserci il pedale del freno premuto, poi l’auto deve stare su una strada con una pendenza superiore al 2%, il veicolo deve essere fermo e deve esserci anche il pedale della frizione premuto.

Tutte queste condizioni insieme permettono di attivare l’assistente. Che mantiene l’auto ferma per 1,5 secondi dopo aver premuto l’acceleratore, fin quando il motore non raggiunto la forza necessaria.

Hill Holder non disponibile

Uno dei punti che spesso gli automobilisti riscontrano: la spia accesa con il messaggio “Hill Holder non disponibile”. Questo significa appunto che il sistema è fuori uso, non funziona quindi non entra in funzione.

In questi casi la soluzione migliore è quella di portare l’auto da uno specialista: per avere una diagnosi è necessario collegare uno strumento che riporta l’errore del sistema capace di aiutarti nelle ripartenze. L’idea di poter risolvere il problema da solo e con una spesa minima è fuori luogo.

Ti trovi bene con Hill Control?

Questo sistema per semplificare le ripartenze in salita può fare la differenza e può aiutarti a migliorare la guida. Ma non tutti sono d’accordo, chi è abituato con la ripartenza tradizionale non ha bisogno di queste diavolerie. Sei d’accordo? Tu usi l’assistente alla partenza in salita? Lascia la tua opinione e la tua esperienza nei commenti.

Riccardo Esposito

Sono un webwriter freelance, aiuto le aziende e gli imprenditori a comunicare online. Mi occupo di nuove tecnologie, social media, scrittura online. Il mio motto? Il mio regno per un post.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*