Assicurazioni auto false: 2016 da record

Gli intermediari fasulli, operanti in rete tramite siti web, sono quadruplicati nel 2016. Vendute anche assicurazioni auto false.

assicurazioni-auto-false

Il numeri dei venditori di polizze assicurative contraffatte è quadruplicato quest’anno, coinvolte anche le assicurazioni auto. L’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni segnala 12 intermediari falsi nel 2016.
assicurazione auto

Assicurazioni auto: attenzione agli intermediari fasulli

L’Ivass, l’istituto di vigilanza sulle assicurazioni di Bankitalia dichiara che nel 2016 c’è stato un incremento delle vendite di polizze contraffatte. Sono 12 gli  intermediari fasulli segnalati nel nostro paese nei primi 10 mesi di quest’anno, a fronte degli 8 nel 2014 e dei soli 3 nel 2015. Le vendite delle polizze contraffatte si effettuano tramite siti web che operano a nome di compagnie assicurative, con le quali, però, tali siti non hanno nulla a che fare.

In realtà, al momento, i numeri non sono troppo allarmanti. C’è comunque una certa attenzione da parte dell’istituto di vigilanza affinché il fenomeno non giunga a dimensioni preoccupanti. Lo stesso istituto tiene a precisare che la “stipulazione” di Rc auto effettuate sui siti truffa non ha validità e quindi, di fatto, il veicolo non è coperto da assicurazione auto.

Assicurazioni auto false: 2016 da recordAssicurazioni auto false: 2016 da record http://bit.ly/2fzsgaL via @6sicuro

Assicurazioni auto false: smascherati i siti web

Nella sola giornata del 2 novembre sono stati smascherati dall’Ivass 3 siti web che non sono associabili a intermediari regolarmente iscritti al Rui, il Registro Unico degli Intermediari Assicurativi. Nello specifico, i siti web brokeriamo.com, galloassicurazioni.com e assipuntodrive.com riportavano riferimenti riconducibili a intermediari effettivamente iscritti al registro e operanti nel nostro paese, ma senza averne titolo. Tuttavia ogni copertura emessa non ha validità e le compagnie tirate in ballo hanno preso subito le distanze dichiarando di non essere per nulla coinvolte in tali attività.

Gli utenti sono stati attirati dalle offerte molto vantaggiose palesate da questi sedicenti intermediari ma, è il caso di ripeterlo, le polizze emesse da questi intermediari fasulli non hanno alcuna validità.

L’istituto per la vigilanza sulle assicurazioni esorta a controllare sempre l’autenticità degli intermediari e delle compagnie prima di un’eventuale sottoscrizione di un contratto assicurativo. Inoltre è bene verificare che le compagnie straniere siano regolarmente abilitate a operare in Italia.

Francesco Candeo

Studio, pianifico e implemento i modi migliori per raccontare in rete le persone e le loro attività. Amo ogni tipo di linguaggio, specie se digitale, e mi occupo di ciò che rende interessante il web: i contenuti.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*