Assicurazione auto: quali documenti esibire

Dal 2015 non è più obbligatorio esporre il contrassegno assicurativo. Per dimostrare di aver pagato l’assicurazione auto bisogna avere con sé una copia del certificato di assicurazione.

assicurazione auto quali documenti esibire

Fino a qualche anno fa chiunque non avesse esposto sull’auto il contrassegno assicurativo veniva multato, ma dal 18 ottobre 2015 le cose sono cambiate.

Ora non c’è più l’obbligo per gli automobilisti di mostrare sul parabrezza la ricevuta di pagamento dell’assicurazione. Vediamo insieme cosa fare per rispettare le regole e non rischiare di prendere una multa.

Preventivo assicurazione auto

Addio al contrassegno obbligatorio

Per abitudine molti automobilisti continuano a esporlo sul parabrezza o su uno dei finestrini dell’auto, ma una riforma del 2015 ha cancellato l’obbligo di mostrare il contrassegno dell’RC auto.

Per dimostrare di aver pagato l’assicurazione è sufficiente avere con sé il certificato di assicurazione. In sostanza, bisogna avere a bordo una copia del contratto firmato con la compagnia assicurativa, con il quale dimostrare non solo di aver pagato, ma anche il periodo di validità della copertura assicurativa.

Nel caso in cui si venga fermati per un controllo, le forze dell’ordine possono chiedere di visionare il certificato di assicurazione auto oppure possono controllare se il mezzo è assicurato a partire dal numero di targa, consultando apposite banche dati.

Assicurazione auto: quali documenti esibireAssicurazione auto: quali documenti esibire http://bit.ly/2i7bNw8 via @6sicuro

Certificato di assicurazione auto sempre a bordo

Con l’entrata in vigore della riforma che ha rimosso l’obbligo di esporre il contrassegno cartaceo qualcuno aveva sperato in una semplificazione del sistema. Teoricamente, basta aver pagato l’assicurazione auto per essere a posto. Ma le cose in Italia quasi mai sono semplici.

Così, rimane l’obbligo di avere a bordo o comunque di avere a portata di mano il certificato di assicurazione, per poter dimostrare di aver pagato l’RC auto.

Non è necessario avere il certificato in originale: sono valide anche le fotocopie o le copie in formato digitale. Insomma, se la tua compagnia ti ha inviato il certificato tramite email in caso di controllo puoi recuperare l’allegato e mostrarlo alle forze dell’ordine.

Noi ti consigliamo di tenere nell’auto una copia dell’intero contratto di assicurazione auto, nel quale sono riportate tutte le condizioni della copertura. Quando si viene fermati per un controllo stradale potrebbe capitare che le informazioni riportate dalle banche dati siano imprecise.

Avere una copia del contratto ti mette al sicuro da un’eventuale contravvenzione perché le informazioni riportate sul certificato e sul contratto di assicurazione sono sempre considerate prevalenti rispetto a quelle inserite nelle banche dati.

Giovanni Bizzaro

Assistente web marketing di 6sicuro, coordino blogger e giornalisti gestendo e pianificando il calendario editoriale. Mi occupo inoltre di strategie sui social network per aziende e privati.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*