Piano di ammortamento: cos’è e come si calcola

Per piano di ammortamento si intende un piano graduale, stabilito tra creditore e debitore, di estinzione di un debito. Può essere redatto sia dal creditore (come nel caso dei mutui), sia dal debitore nel momento in cui debba verificare la fattibilità di una richiesta di erogazione.

piano di ammortamento

Dopo aver stabilito il termine entro il quale il debito deve essere rimborsato e determinata la scadenza delle rate (mensili, trimestrali o semestrali) si calcola l’interesse scalare. Solitamente le rate rimangono costanti nel tempo e comprendono una quota di capitale e una quota di interesse, ma il rapporto tra queste due quote varia nel tempo: inizialmente si pagheranno più interessi, mentre il rimborso del capitale è progressivo.

Piano di ammortamento alla francese

il piano di ammortamento più diffuso e utilizzato anche dagli istituti di credito italiani è quello a rate costanti, definito anche piano di ammortamento alla francese. È un piano a rata posticipata, vale a dire che prevede il pagamento della rata alla fine di ciascuno degli intervalli in cui è suddiviso il periodo di rimborso del debito.

Questo piano di ammortamento è anche detto progressivo, in quanto la quota di capitale pagata è più bassa nel primo periodo e cresce secondo una legge di progressione geometrica. Alla crescita della quota di capitale, compresa nella rata, corrisponde un decremento della quota di interesse così che la rata rimanga costante e nel primo periodo di ammortamento si paghino soprattutto gli interessi.

La quota interessi compresa nella rata è uguale al tasso di interessi di quel periodo calcolato sul debito totale residuo; per questo motivo con l’abbassarsi del debito si ha un abbassamento della quota di interesse pagata nella rata. La quota capitale compresa è pari alla differenza tra il totale della rata e la quota di interessi.

Calcolo del piano di ammortamento con Excel

Microsoft Excel può diventare un valido aiuto nella quotidiana economia domestica, dato che Ti permette facilmente di calcolare le rate di un mutuo o di un finanziamento con il relativo piano di ammortamento. Basta utilizzare il modello chiamato Ammortamento prestito, presente nelle versioni Excel 2007 e seguenti, e accessibile con questa procedura: dopo aver aperto il programma, cliccate su Nuovo, poi su Modelli installati e infine su Ammortamento prestito. Nel caso in cui non sia presente tra i modelli già installati è scaricabile gratuitamente.

Dopo aver aperto il modello comparirà una tabella precompilata in cui dovrete inserire i dati relativi al vostro mutuo o finanziamento. I dati richiesti dal programma sono: importo del debito, tasso di interesse annuo, durata del prestito, data di inizio e numero di pagamenti annui (legato alle scadenze delle rate: se mensili scriverete 12, se trimestrali 4, se semestral, 2).

Una volta inseriti tutti i dati il programma definirà una tabella di riepilogo in cui verranno indicati l’importo della rata pianificato, il totale degli interessi e, per ogni rata, la quota di capitale e la quota di interessi che andrete a pagare.

Giovanni Bizzaro

Assistente web marketing di 6sicuro, coordino blogger e giornalisti gestendo e pianificando il calendario editoriale. Mi occupo inoltre di strategie sui social network per aziende e privati.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*