Prescrizione bollo auto in Piemonte: un caso particolare

prescrizione bollo auto in piemonte

Abbiamo già affrontato nel nostro blog il tema della prescrizione bollo auto , affermando che a norma di legge e sulla base delle sentenze della Cassazione, il bollo auto va in prescrizione dopo 3 anni. Da quel momento avete iniziato a scriverci che la prescrizione bollo auto in Piemonte non funziona così: devono passare 5 anni. Chi ha ragione? Vediamolo insieme.

I vostri commenti

Numerosi, dicevamo, i vostri commenti sulla questione prescrizione bollo auto in Piemonte, un paio su tutti:

  1. Buongiorno, è vero che per la Regione Piemonte la prescrizione della tassa di circolazione è di cinque anni. E’ corretto avvalersi della legge regionale parzialmente incostituzionale per richiedere il pagamento? Un ricorso potrebbe essere accolto?
  2. Problema: ricevuti da Regione Piemonte con Posta raccomandata smart “avvisi di accertamento di violazione” per pagamenti omessi tassa automobilistica per anno 2009 (scadenza 03/2010) e anno 2010 (scadenza 03/2011). In base alle informazioni reperite qui, etrambi sarebbero prescritti e da annullare per autotutela. Ho chiesto conferma di ciò al numero verde della Regione Piemonte, dove sostengono che i termini siano 5 anni, e dove mi hanno consigliato di domandare all’ACI, che ha confermato i 5 anni. Per il resto, grande confusione in quanto la locale GEC [agente di riscossione locale ndr] è stata soppressa (chiusa definitivamente) di recente, e la mia impressione è che nessuno abbia le idee molto chiare. È possibile che la Regione Piemonte applichi criteri diversi da quelli qui esposti per la prescrizione?

Cosa afferma la Regione Piemonte?

Per il Piemonte la prescrizione del bollo auto è stata portata da 3 a 5 anni grazie alla legge regionale n. 20 del 05/08/2002, che con l’art.5 va a prorogare il termine legale “di prescrizione per l’accertamento e il rimborso della tassa automobilistica”, portandolo al termine “di cinque anni dalla data di commissione della violazione o del versamento oggetto del rimborso”.

Detta legge regionale però è stata dichiarata incostituzionale dalla Suprema Corte con la sentenza n. 296 del 26/09/2003. Nella sentenza si afferma: “va escluso che la Regione Piemonte abbia il potere di […] modificare i termini di prescrizione del relativo accertamento, rientrando la materia nella competenza esclusiva dello Stato ai sensi del citato art.117, secondo comma, lettera e), della Costituzione”.

Ovviamente non è finita qui. A livello nazionale è stata emanata la legge n. 350 del 24/12/2003, che al comma 22 dell’art. 2 recita: “nelle regioni che hanno emanato disposizioni legislative in tema di tassa automobilistica e di IRAP in modo non conforme ai poteri ad esse attribuiti in materia dalla normativa statale, l’applicazione della tassa opera, a decorrere dalla data di entrata in vigore di tali disposizioni legislative e fino al periodo di imposta decorrente dal 1º gennaio 2007, sulla base di quanto stabilito dalle medesime disposizioni nonché, relativamente ai profili non interessati dalle predette disposizioni, sulla base delle norme statali che disciplinano il tributo”. E al comma 23 “Entro il periodo di imposta decorrente dal 1º gennaio 2007, le regioni di cui al comma 22 provvedono a rendere i loro ordinamenti legislativi in tema di tassa automobilistica conformi alla normativa statale vigente in materia”.

In sostanza la Regione Piemonte si avvale tutt’ora del comma 22, ma non dovrebbe.

 La prescrizione bollo auto in Piemonte avviene dopo 3 o 5 anni? La prescrizione bollo auto in Piemonte avviene dopo 3 o 5 anni? http://bit.ly/1OKdS9M via @6sicuro

Prescrizione bollo auto in Piemonte: come tutelarsi?

Difficile agire in autotutela quando il sito della Regione nel FAQ afferma: “A decorrere dal 1° gennaio 2003 il termine di prescrizione per l’accertamento e il rimborso della tassa automobilistica è di 5 anni dalla data della commissione della violazione o del versamento oggetto del rimborso”.

L’unica via appare quella giudiziale, magari rivolgendosi alla locali associazioni dei consumatori che certamente saranno state coinvolte più volte in casi di ricorso su questo tema.

In generale bisognerà attendere una nuova legge regionale che riporti la prescrizione a tre anni come previsto dal comma 23 della legge n. 350 del 24/12/2003, in modo da superare l’anomalia sabauda.

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

7 Commenti

  1. Avatar
    vancard luglio 30, 2015

    Alla faccia del rispetto della Costituzione. Oggi è sufficiente che una regione decida di farsi una legge ad hoc, in barba a quanto dettato dagli articoli del codice civile e della nostra amata (?) Costituzione.

    Rispondi
  2. Avatar
    piero settembre 29, 2015

    mi è arrivata una tassa automobilistica il 29-09-2015 riferita al 2009. come mi devo comportare circa i termini di prescrizione. io vivo in sicilia, gentilmente vorrei avere un vostro parere.

    Rispondi
  3. Avatar
    Giorgio aprile 20, 2016

    Salve. Ieri ho fatto una verifica bolli all Aci di Caluso, per il mio.scooter e a malincuore ho scoperto che in fermo amministrativo dal 2011 senza sapere nulla, per mancato pagamento di 2 bolli dell anno 2006/2007 dell auto che avevo venduto nel dicembre 2006! Adesso cosa devo fare? In questi anni nessuno mi fa fatto sapere nulla. Grazie mille

    Rispondi
    • Avatar
      Michela Calculli agosto 08, 2016

      Ciao Giorgio,
      dovresti rivolgerti ad Equitalia per verificare la tempistica delle notifiche che tu affermi di non aver mai ricevuto.

      Rispondi
  4. Avatar
    Pasquale agosto 21, 2016

    Ricevo il 19 agosto 2016 “Avviso di accertamento di violazione” tassa automobilistica per l’anno 2012. A tutt’oggi è ancora in vigore per la Regione Piemonte la prescrizione di 5 anni? nonostante sia stata dichiarata incostituzionale dalla Suprema Corte con la sentenza n. 296 del 26/09/2003 e per quanto successivamente stailito dalla legge n. 350 del 24/12/2003, che al comma 22 dell’art. 2. Gradirei un Vostro riscontro.

    Rispondi
  5. Avatar
    paolo novembre 30, 2016

    salve mi chiamo paolo nel 2015 ho venduto la macchina, ho fatto una verifica all’aci di santhia’ ma 2011 mancato pagamento e ne all’aci o dal tabaccaio non posso pagalo cosa devo fare grazie .

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*