Motorizzazione: aumentano le tariffe delle pratiche auto

Se nell'ultimo periodo hai dovuto fare una revisione, avrai notato che sono aumentate le tariffe della Motorizzazione. A dicembre è arrivato questo cambiamento che sta dando non pochi problemi agli automobilisti, ma scopriamo meglio di cosa si tratta.

motorizzazione

Motorizzazione e tariffe: perché sono aumentate

A seguito dell’entrata in vigore del Decreto Ministeriale 5.10.2015 avente ad oggetto “Incremento delle tariffe per le operazioni in materia di motorizzazione” alcune imposte, dall’11 dicembre 2015, hanno subito degli aumenti.
Come riporta la circolare del MIT:

“Per quanto concerne il borsellino dei crediti prepagati il sistema, entro il 13 dicembre, come già avvenuto in passato per casi analoghi, proporrà un carrello di integrazione per adeguare i vecchi crediti da 9,00 € al nuovo importo di 10,20 € a valle del cui pagamento il borsellino sarà utilizzabile in decurtazione”.

Con quali pratiche auto sono aumentati i costi?

Nel nuovo tariffario sono previste due nuove pratiche di integrazione patenti con importi pari a 1,20 € (integrazione singola) e 2,40 € (integrazione doppia) a favore dello Stato. Attenzione: al momento riguardano esclusivamente il settore conducenti e i seguenti atti:

  • operazioni sui veicoli (cessazione dalla circolazione, autorizzazione saltuaria di circolazione per carrelli elevatori, sospensione ciclomotore);
  • rilascio autorizzazioni alla circolazione di prova e relative targhe;
  • rilascio foglio di via e relativa targa di cartone provvisoria;
  • carta di circolazione (duplicati, aggiornamento, ristampa);
  • immatricolazione e reimmatricolazioni;
  • il rilascio della patente e il suo rinnovo;
  • la conversione della patente di guida e la carta di qualificazione del conducente.

È bene sapere che l’aumento delle tariffe (oltre a quanto sopracitato) riguarda anche alcune pratiche specifiche per la provincia di  Aosta; si tratta, di fatto, di una tariffa maggiore rispetto alla tariffa nazionale.

Per quanto riguarda le pratiche presentate dagli operatori professionali è prevista l’obbligatorietà dell’acquisizione telematica del pagamento per le richieste di conseguimento patente, CQC, ecc.. e di richiesta di duplicato, riclassificazione, ecc.., nelle province di: Avellino, Benevento, Crotone, Cuneo, Ferrara, Genova, Imperia, La Spezia, Parma, Piacenza, Napoli, Reggio Calabria, Reggio Emilia, Salerno, Savona.

Per gli operatori delle altre province italiane, bisognerà presentare eventuali integrazioni dei pagamenti di 9 € o 24 € allo sportello dell’UMC.

Per il rinnovo della patente (che coinvolge solo nella prima fase del procedimento gli operatori professionali su tutto il territorio nazionale) bisognerà obbligatoriamente digitare gli estremi di pagamento sia tramite autocertificazione sia mediante il borsellino dei crediti prepagati. In caso di utilizzo di versamenti di 9 € dalla data dell’11 dicembre, si dovrà procedere all’integrazione degli importi stessi esclusivamente con i crediti prepagati.

Rispetto a quanto accadeva in passato i medici monocratici e le CML (per i quali è previsto solo il pagamento con l’autocertificazione), dovranno richiedere al cittadino il versamento integrativo di 1,20 €  nel caso utilizzi una ricevuta di versamento da 9 €. Nella ricevuta, acquisita agli atti del “sanitario”, dovranno  essere inseriti gli estremi di versamento. È bene sapere che farà fede la data di richiesta della visita medica, pertanto anche le visite prenotate prima dell’11 dicembre per date successive o uguali a tale giorno faranno riferimento alle vecchie tariffe.

Visiona tutte le nuove tariffe.

Motorizzazione: aumentano le tariffe delle pratiche autoMotorizzazione: aumentano le tariffe delle pratiche auto http://bit.ly/1OwXGe0 via @6sicuro

Cos’è la Motorizzazione

Molte volte abbiamo sentito parlare della Motorizzazione ma non tutti conoscono chiaramente le funzioni, compiti e soprattutto le tariffe dei vari servizi. A volte, inoltre, la normativa e alcune notizie diffuse dai media – contrastanti e frastagliate – hanno contribuito ad accrescere la confusione. Abbiamo perciò cercato di fare un po’ di chiarezza, fornendo le nozioni di base che nel quotidiano sono davvero importanti.

La Direzione generale per la Motorizzazione è una delle strutture del Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici (le altre sono: la Direzione generale per la sicurezza stradale, la Direzione generale per il trasporto stradale e per l’intermodalità, la Direzione generale per il trasporto ferroviario, la Direzione generale del trasporto pubblico locale, la Direzione generale del trasporto marittimo e per vie d’acqua interne, la Direzione generale per i porti, la Direzione generale per gli aeroporti ed il trasporto aereo e la Direzione generale per i sistemi informativi, statistici e la comunicazione) e dipende dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti (MIT) secondo quanto previsto dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 febbraio 2014, n. 72 – GU n. 105 del 8/05/2014.

Cosa fa la Motorizzazione

La Direzione generale per la motorizzazione svolge le seguenti funzioni (di competenza del MIT):

  1. omologazione nazionale, CEE ed ECE/ONU dei veicoli, dispositivi ed unità tecnico indipendenti;
  2. trasporto di merci pericolose su strada: normativa, omologazione e approvazione dei veicoli e dei recipienti;
  3. disciplina del trasporto di derrate in regime di temperatura controllata;
  4. disciplina amministrativa dei veicoli e dei conducenti;
  5. archivio nazionale veicoli e conducenti;
  6. centro elaborazione dati motorizzazione;
  7. contenzioso amministrativo e giurisdizionale;
  8. normativa di settore nazionale ed internazionale in conformità all’Unione europea;
  9. portale dell’automobilista;
  10. controlli periodici del parco circolante; attrezzature di servizio.

Le Direzioni Generali Territoriali

Il Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici è articolato in 5 Direzioni Generali Territoriali, cui fanno riferimento gli Uffici Motorizzazione Civile (U.M.C), i Centri Prova Autoveicoli (C.P.A.) e gli Uffici Speciali Trasporti a Impianti Fissi (U.S.T.I.F):

  1. Direzione generale territoriale del nord-ovest (Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Liguria)
  2. Direzione generale territoriale del nord-est (Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna)
  3. Direzione generale territoriale del centro-nord e Sardegna (Toscana, Umbria, Marche, Lazio, Sardegna)
  4. Direzione generale territoriale del centro-sud (Campania, Abruzzo, Molise)
  5. Direzione generale territoriale del sud e Sicilia (Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia)

Gli uffici della Motorizzazione Civile hanno sedi nelle diverse province italiane.

Su “il portale dell’automobilista” è possibile ricercare gli uffici della Motorizzazione Civile più vicini al nostro indirizzo di residenza.

Dal sito è possibile ottenere informazioni riguardo a: la sede/ubicazione degli sportelli, gli orari di apertura, i recapiti e i contatti degli uffici, gli avvisi pubblicati di interesse all’utenza, la normativa, gli eventuali turni operativi degli sportelli e un form online per la richiesta delle informazioni.

Giada Marangone

Giornalista e blogger, collabora con alcune testate e magazine nazionali e si occupa di comunicazione on e off line e marketing per Enti, imprese ed associazioni. Possiede una consolidata esperienza nella direzione marketing e comunicazione di affermate realtà del panorama italiano ed internazionale. È stata referente per la Provincia di Udine dei redazionali e del sito internet del Servizio Lavoro, Collocamento e Formazione.

Commenti Facebook

4 Commenti

  1. Avatar
    giorgio bonaldi febbraio 28, 2016

    mi pare che per Padova e comuni ,non ci siano strade per il rinnovo della patente,
    se pf mi indicate lo stesso la via o le vie da seguire per il rinnovo della patente,
    Vi ringrazio lo stesso

    Rispondi
  2. Avatar
    Eva Battiloro luglio 08, 2016

    Poiche’ lavoro e a casa spesso non ci sono , vorrei sapere se , una volta svolte tutte le pratiche burocratiche , e’ possibile venire a ritirare la patente nuova direttamente alla motorizzazione evitando di farsela spedire a casa
    Ringrazio anticipatamente
    Eva Battiloro

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro luglio 12, 2016

      Ciao Eva,
      Penso sia possibile previo accordo con l’ufficio competente della Motorizzazione.

      Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*