Netflix Italia: quanto, perché e come vedere serie TV online

netflix italia
Netflix arriva in Italia a Ottobre: ed è subito il momento queen drama per gli addicted delle serie tv. Insieme al conto alla rovescia per lo sbarco ufficiale sul mercato italiano infatti, per i viziosi seriali è arrivato il momento delle grandi domande

  1. Netflix Italia… si ma quando di preciso? Non posso più aspettare!
  2. E ora che arriva Netflix che faccio: lo prendo o non lo prendo l’abbonamento? Me lo potrò permettere?
  3. E come lo scelgo l’abbonamento più adatto a me?
  4. E se lo prendo e poi danno Sense8 mentre sono a casa dei suoceri che hanno il pc ma lo usano come acquario, come faccio a vedermi il puntatone? Che scusa invento per tornare a casa? C’è il prontuario delle scuse se compro l’abbonamento a Netflix?
  5. E House of Cards, finalmente potrò vedere House of Cards in italiano con il mio super abbonamento Netflix?
  6. E se prendo l’abbonamento a Netflix, lo faccio un post su Facebook per vantarmi di averlo comprato oppure il web mi prende per un “ingenuo che paga quello che potrebbe avere gratis” ed è meglio che mi tenga questo segreto per me?

Prima di tutto… CALMA. Calmiamoci tutti: sull’area stampa ufficiale di Netflix Italia sono disponibili periodici aggiornamenti su abbonamenti, catalogo prodotti, uscite e nuove produzioni. È solo necessario mettere un po’ di ordine nel marasma informativo che affligge lo sbarco di Netflix in Italia.

1. Netflix: quando arriva in Italia?

Netflix, società americana nata come servizio di noleggio DVD e video giochi, sbarcherà in Italia il 22 Ottobre del 2015 con il suo servizio di streaming serie tv e film. A confermarlo, oltre ai comunicati stampa ufficiali, è il simpatico tweet dell’account ufficiale Netflix USA.

Netflix tweet ufficiale arrivo in italia

2. Netflix in Italia: qual è il prezzo degli abbonamenti?

Per il mercato italiano Netflix propone tre diversi tipi di abbonamenti, i cui prezzi variano a seconda della qualità dello streaming e del numero di accessi alla piattaforma. Il prezzo dei pacchetti non varia a seconda dei prodotti che si guardano, quindi possiamo morire di binge-watching con serenità e guardare migliaia di film e serie tv ogni mese cristalizzandoci sul divano anche con un pacchetto base.

  1. Abbonamento base per Netflix Italia: 7,99 euro/mese
    Caratteristiche dell’abbonamento: qualità dello streaming standard e un solo accesso alla piattaforma;
  2. Abbonamento intermedio per Netflix Italia: 9,99 euro/mese
    Caratteristiche dell’abbonamento: streaming in FULL HD e fino a due accessi simultanei alla piattaforma;
  3. Abbonamento top gamma per Netflix Italia: 11,99/mese
    Caratteristiche dell’abbonamento: streaming in FULL HD fino a 4k e fino a quattro accessi simultanei alla piattaforma.
Netflix Italia: quanto, perché e come vedere serie TV online Tutti i prezzi degli abbonamenti a Netflix http://bit.ly/1FegwNZ via @6sicuro

3. Come scelgo l’abbonamento a Netflix più adatto a me?

Calma e sangue freddo: Netflix ci viene in aiuto per scelta del pacchetto più performante per la nostra connessione. Per garantire la massima qualità possibile ed evitare il buffering, ovvero quel tipo di fenomeno che ha portato migliaia di appassionati di serie tv all’invecchiamento precoce davanti alle più stravaganti pose dei propri attori preferiti, sarà proprio Netflix ad analizzare la nostra connessione e a proporci o meno un possibile upgrade ad un abbonamento di livello superiore.

Netflix italia e il buffering nelle serie tv
Dunque, stai tranquillo: proprio come in tutto il resto del mondo, Netflix non ti proporrà un servizio di streaming che la tua connessione non può reggere.

4. Netflix funziona solo su PC? E se i miei suoceri hanno la Apple TV possono vederci Netflix?

Anche qui manteniamo i nervi saldi e sveliamo tutte le bufale in circolazione sul fatto che Netflix in Italia non funzionerà su device mobile ma solo su PC. È falso.
Come è possibile apprendere dalla scheda informativa Guida ai device compatibili su cui guardare Netflix, il servizio di streaming è disponibile su

  • Smart tv
  • Lettori per lo streaming
  • Console per videogiochi (XboX, Playstation etc)
  • Set-top box per tv tradizionali e sistemi di Chromecast
  • Lettori blu-ray
  • Smartphone e tablet (quindi anche su iPad e, in generale, su device per il mobile, come il telefono da cui forse stai leggendo questo post fra una notifica di Whatsapp e l’altra).
  • Pc e Laptop
  • Apple Tv

Cosa serve per fruire dei servizi Netflix, alla luce di questo elenco? Una connessione internet e un abbonamento. E uno schermo. Uno schermo vero, non quello del telefono Aladino delle Telecom che ancora molti scambiano erronamente per una sorta di smartphone.

5. L’abbonamento a Netflix comprende House of Cards e altre serie TV in italiano in streaming?

No, assolutamente no. Se ti stai ponendo questa domanda forse hai perso il filone #CiaoNetflix in cui, attraverso Twitter, si è sviluppato il drama time degli addicted di House of Cards e Orange is the New Black per la mancata presenza in catalogo di questi titoli portanti. HoC rimane, per ora, su SkyAtlantic: in compenso avremo la certezza di Sense8, Narcos, Marco Polo, Beasts of No Nation, Hidden Dragon: The Green Legend e tanti altri titoli di successo.
In generale, film e serie tv disponibili su Netflix Italia saranno in lingua originale con possibilità di aggiungere sottotitoli. Ove possibile, la società metterà a disposizione anche i doppiaggi di cui ha acquisito i diritti.

6. Perché prendere un abbonamento Netflix se posso vedere le mie serie TV gratis?

Abbonarsi o meno a Netflix è una libera scelta, in un mercato (per lo meno all’estero) sempre più ricco di player.
La scelta di continuare a fruire in modo illegale di film e serie tv rimane personale. Così come lo è la scelta di riconoscere un valore economico a prodotti di intrattenimento che tanto ci fanno sognare. Certo lo sbarco di Netflix non cambierà in alcun modo le abitudini di consumo di chi pensa che “gratis è meglio”. Non è questa la rivoluzione di Netflix: la vera illuminazione nell’approdo al mercato italiano sta nella presa di coscienza di una fetta di pubblico di intenditori, con una buona capacità di spesa, che sceglie di investire nella qualità del proprio tempo libero per fruire di contenuti di pregio: indipendentemente dagli Emmy vinti o meno dalle produzioni di Netflix, è necessario riconoscere all’azienda uno sforzo creativo e un profondo investimento nel mercato seriale e dell’intrattenimento.

Senza nulla togliere ai Don Matteo ed Elisa di Rivombrosa del caso che le produzioni italiane ci mettono a disposizione, il terremonto Netflix è tangibile soprattutto all’interno di un mercato di broadcaster tradizionali, che ha portato player “vecchi” come la NBC a mettere disposizione on line per maratone seriali prodotti come Aquarius, subito dopo la messa in onda televisiva del primo episodio in tv.
Avere un abbonamento Netflix o a qualunque altro player di streaming legale in Italia è possibile ma non obbligatorio. È una scelta. Subire il buffering o Don Matteo sono conseguenze certe di scelte diverse.

Valentina Vellucci

Lavoro come consulente in ambito digitale per diverse realtà aziendali. Mi occupo di crisis mananagement, gestione delle conversazioni online e misurazione delle performance. Nel tempo libero spero di andare al cinema. E qualche volta ci riesco.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*