Guidare senza patente: da 5.000 a 30.000 euro di multa!

Guidare senza patente non è reato, ma costa caro: la multa potrebbe essere da 5.000 a 30.000 euro, ma anche di più! Vediamo bene di cosa si tratta.

guidare senza patente

Già sapevamo che non è più reato guidare senza patente: il decreto legislativo n. 8/2016 è entrato in vigore da marzo scorso. Ma ora c’è una nuova disposizione in corso, perché il comma XV dell’art. 116 del Codice della Strada recita:

“Chiunque conduce veicoli senza aver conseguito la corrispondente patente di guida è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 5.000 euro a 30.000 euro (ad eccezione dell’ipotesi di recidiva nel biennio)”.

Guidare senza patente non è reato… Ma costa caro

La “rivoluzione” era contenuta in un decreto legislativo trasmesso dal Governo il 17 novembre scorso, con l’obiettivo di snellire la burocrazia di cui sono spesso vittime i cittadini (e automobilisti) in Italia e così depenalizzare i reati secondo la legge 67/2014. Tradotto: il DL ritorna alle origini del CdS e consente di evitare il processo penale a chi è fermato alla guida senza permesso di guida o con patente non in regola.

Multa per guida senza patente

A oggi chi viene trovato a guidare senza patente deve affrontare sanzioni particolarmente severe, come recita il comma 15 dell’articolo 116 del Codice della Strada:

“Chiunque conduce veicoli senza aver conseguito la corrispondente patente di guida è punito con l’ammenda da 2.257 euro a 9.032 euro; la stessa sanzione si applica ai conducenti che guidano senza patente perché revocata o non rinnovata per mancanza dei requisiti fisici e psichici. Nell’ipotesi di recidiva nel biennio si applica altresì la pena dell’arresto fino ad un anno. [A cui si aggiunge il comma 17] Alle violazioni di cui al comma 15 consegue la sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per un periodo di tre mesi, o in caso di recidiva delle violazioni, la sanzione accessoria della confisca amministrativa del veicolo.”

In realtà, con l’attuazione del decreto, abbiamo una depenalizzazione di reati puniti con la sola pena pecuniaria ed esclusioni, quali:

  • guida senza patente perché mai conseguita o perché revocata;
  • guida con patente non rinnovata (causa visita medica nulla);
  • guida con patente di categoria diversa.

Multa per chi dimentica la patente a casa

Ovviamente non stiamo parlando del caso di una semplice dimenticanza: può capitare di cambiare borsa, portafogli o semplicemente lasciare la patente in un cassetto a casa. Se questo dovesse mai accadere, sappi che se fermato per un controllo dovrai pagare una multa di 39,00 €, con l’obbligo di presentarti successivamente negli uffici indicati dagli agente con la tua patente, entro 24 ore dalla contravvenzione.

Multa per chi guida con patente scaduta

Altro caso diverso è chi guida con la patente scaduta. Questo aspetto è disciplinato invece dall’articolo 126 del Codice della Strada:

“Chiunque guida con patente o con altra abilitazione professionale […] scaduti di validità è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 155,00 euro a 624,00 euro. Alla violazione consegue la sanzione amministrativa accessoria del ritiro della patente.”

Solo una multa per chi guida senza patente: è giusto? Solo una multa per chi guida senza patente: è giusto? http://bit.ly/1MIlw4p via @6sicuro

Multa per chi guida con una patente diversa

Infine c’è un ultimo caso da prendere in esame: guidare un mezzo con una patente diversa da quella prevista. Esempio: chi è titolare di patente di guida di categoria A1 che guida veicoli per i quali è richiesta la patente di categoria A2 e così via. Ecco, anche per questi soggetti il reato è depenalizzato, ma è prevista una multa da 1.000,00 euro a 4.000,00 euro e si può applicare la sanzione accessoria della sospensione della patente di guida posseduta da quattro a otto mesi.

Guidare senza patente: non è più reato?

Quindi non è più reato guidare senza patente? L’ammenda e l’arresto in caso di reiterazione della violazione – che ricordiamo essere fino a un anno di detenzione in carcere – vengono sostituiti da una pesante sanzione amministrativa che può variare da 5.000 a 50.000 euro, sempre, anche in caso di recidiva. Non sarebbe più quindi reato nella sua formulazione “delittuosa”: i delitti sono reati per cui sono previsti ergastolo, reclusione in carcere e multa, mentre le contravvenzioni sono – diciamo – “reati minori” puniti con ammenda e/o arresto.

Riportiamo il testo del DL:

“Se per le violazioni previste dal comma 1 è prevista una pena pecuniaria proporzionale, anche senza la determinazione dei limiti minimi o massimi, la somma dovuta è pari all’ammontare della multa o dell’ammenda, ma non può, in ogni caso, essere inferiore a euro 5.000 né superiore a euro 50.000.”

Multa senza patente: depenalizzazione o deresponsabilizzazione?

Inutile dire che una decisione del genere abbia già scatenato diverse polemiche in merito. Solo a Milano le ultime statistiche indicano un “pirata della strada” ogni 48 ore, mentre l’anno scorso il 42% dei responsabili dei 119 morti e 1224 feriti sulla strada l’ha praticamente fatta franca, lasciando alle spalle drammi giudiziari e lutti familiari. Quello della pirateria stradale è un fenomeno in continuo aumento in Italia: nei primi otto mesi del 2015 è cresciuto del 9,3% rispetto al 2014. La domanda viene naturale: una “semplice multa” faciliterà i comportamenti criminali sulle strade italiane?

Matteo Bianconi

Copywriter, giornalista, social media strategist. Ma anche divoratore di libri, persecutore di parole e cine-innamorato. Laureato in Sociologia e specializzato in Marketing e Comunicazione, scrive di società e web da 10 anni.

Commenti Facebook

20 Commenti

  1. Avatar
    giuseppe novembre 29, 2015

    Di male in peggio,siamo in attesa da anni per l ‘omicidio stradale e cosa fanno ! depenalizzano il reato di guida senza patente per aumentare la sanzione amm.va (che pagheranno solo in pochi) e quindi pensano solo a fare cassa. Maledetti politici stupidi e incompetenti. Questa classe politica ci sta mandando sempre più allo sfacelo!andrebbero solo e semplicemente eliminati per sempre.

    Rispondi
    • Avatar
      Guglielmo Iaccarino agosto 07, 2016

      Non sono d’accordo su un’affermazione cosi ferrea. Oggi i tribunali sono pieni di pratiche da studiare e da archiviare con sentenza. E poi? Li mettiamo tutti in galera? Per me tutto quanto teoricamente può causare un danno a terzi rappresenta un illecito amministrativo e deve essere punito con sanzioni salatissime. Le conseguenze negative eventuali di tali illeciti diventano penali. A questo punto va benissimo l’omicidio stradale ecc.ecc. ecc.

      Rispondi
    • Avatar
      Diego agosto 10, 2016

      eppure..
      questa ‘classe politica’.. qualcuno (sembrerebbe in molti!) LA VOTANO! e CONTINUANO A VOTARLA.
      magari sono i tanti privilegiati dei ‘diritti acquisiti’….
      si, governo e politici diciamo con ‘strani interessi’… ma votati di Tanti ‘italiani’ ..
      che fosse che…
      per molti privilegiati.. VA BENISSIMO COSÌ??

      Rispondi
  2. Avatar
    Ugo novembre 29, 2015

    Concordo sia inutile aumentare la saturazione delle carceri in questi casi, se la guida senza patente non ha comportato pirateria (anche se è grave, per la comunità, il rischio che un’Assicurazione rifiuti di liquidare un danno provocato dal non patentato). Del resto l’eventuale pirateria stradale rimane reato penale, e la mancanza della patente costituirà aggravante nel processo. Tuttavia sarebbe giusto che una pena simil-detentiva (LSU se non veri lavori forzati) possa applicarsi in caso di non solvibilità della sanzione. Altrimenti tutti i disagiati/nullatenenti potrebbero tranquillamente infischiarsene, specie quando il veicolo che guidano è preso a prestito e perciò non pignorabile da Equitalia, e il rischio è tutto del legittimo proprietario (per incauto affidamento giacchè immagino, mi corregga se sbaglio, che la confisca per recidiva si applichi solo a veicoli del contravventore).
    Saluti

    Rispondi
    • Avatar
      Dsd agosto 07, 2016

      Ovviamente un provvedimento del genere aiuta solo persone irresponsabili. Cosa facciamo, introduciamo l’omicidio stradale e poi permettiamo a chi guida di farlo senza avere una patente ? Solo perché le carceri sono affollate non è un buon motivo per lasciare dei criminali a piede libero. Si doveva depenalizzare ma non dichiarare che l’Italia è terra di nessuno.
      A proposito i LSU in Italia non fanno i lavori forzati, forse qualcuno qui si confonde con gli USA. Sicuramente ci vuole più cultura, più informazione e più rispetto dell’altro. Cosa che da certi commenti non si vede

      Rispondi
  3. Avatar
    Luciano novembre 29, 2015

    Ovviamente: NO, Perché guidare un’ autovettura, un camion, un autobus, presuppone la conoscenza della segnaletica, precedenze, divieti, un po’ di meccanica, ma soprattutto “la coscienza” di guidare un mezzo.

    Rispondi
  4. Avatar
    silvano novembre 29, 2015

    Non è detto che senza patente una persona non sappia guidare una macchina, anzi a tante persone alle quali è stata data andrebbe tolta per come guidano, perchè il permesso di guidare una volta pagato il dovuto e fatte le lezioni di guida previste detta patente viene rilasciata a tutti, ma non è giusto far guidare un veicolo motorizzato a chiunque, visto che è una attività specializzata che richiede attitudini come qualsiasi altra e visto che tutti non avranno requisiti per fare il Notaio, l’Ingegnere, il calciatore ecc, si dovrebbe fare una selezione.
    Fatta la premessa ed analizzando il progetto di Legge riportato nell’articolo, viene da fare una considerazione, se venisse emanata detta Legge, non so con quale criterio avranno la spudoratezza di approvarla, sarà un provvedimento prima cosa per fare cassa perchè per chi è ricco basta pagare ed ottiene la licenza anche di uccidere, per i derelitti o nulla tenenti avranno la licenza di delinquere. La stessa cosa avviene già per le multe per eccesso di velocità fatte con il Velox, basta pagare le cifre enormi che prevede il codice per non dire chi guidava, è chiaro che anche in questo caso chi vuole esercitare una guida pericolosa e fuori legge ha la licenza di continuare a farlo impunemente. Gradirei un parere di altre persone per sapere dove ho ecceduto.

    Rispondi
    • Avatar
      giacinto giugno 19, 2016

      Io sono un povero padre di famiglia melano sospesa per 18 messi oggi dopo 16 messi già scontati mi fermano i carabinieri e mi anno rovinato di non so come campare mi anno distrutto la salute sono incensurato e non un alcolizzato non mi anno venuto incontro proprio e o anche un figlio malato

      Rispondi
  5. Avatar
    Enza febbraio 06, 2016

    Nn ho capito si può guidare senza patente senza prendere la multa ? Fatemi capire bene…

    Rispondi
    • Avatar
      Davide febbraio 18, 2016

      Adesso la prima volta che ti beccano ti fanno la multa. La seconda (se entro i 2 anni dall’anteriore) puoi andare in carcere. Con questo progetto non ci sarà più il carcere ma una multa più pesante. Quindi, la multa la prendi sempre, ma non rischi l’arresto… Diciamo che non sarà più delitto ma una semplice contravvenzione.

      Rispondi
  6. Avatar
    alfredo tuppi marzo 10, 2016

    per una dimenticanza pagare €39 quando vedono al momento che comunichi nome e cognome è il giorno successivo la porti a far vedere, serve solo a fare cassa. viceversa se uno non la porta allora la sanzione deve essere raddoppiata

    Rispondi
  7. Avatar
    GINO marzo 26, 2016

    MI È STATA REVOCATA LA PATENTE B PER 3 ANNI E POI DEVO RIFARLA SE GUIDO LO STESSO QUALI SONO LE SANZIONI? E POTREI GUIDARE UN SCOTTER ELETTRICA? GRAZIE

    Rispondi
  8. Avatar
    Gina maggio 07, 2016

    E se il figlio sbaglia , che ha 18 anni deve pagare la multa gli parenti .Ma come oggi la vita non penso che c’è la fa nessuna famiglia se anche lavorano tutti due a pagare quella multa salata.Alora cosa può succedere, se la legge non vuole fare pagare a rate.Non posso e basta e troppi soldi….anche 3 mesi di fermo.Cavolo.

    Rispondi
  9. Avatar
    Antonino cateno maggio 11, 2016

    mia figlia a prestato la macchina a una sua amica con regolare patente ma putroppo la data in mano a suo figlio senza patente ed e stato fermato dai vigili,i vigili hanno fatto la multa a mia figlia e non al quidatore la somma e di 5000 euro e il fermo in garace per tre mesi della macchina,una ragazza che quadagna appena che 600 euro al mese come fà a pagare? e poi e giusto tutto questo?secondo me la multa deve pagarla chi era alla guida,ma siccome il guidatore e nulla facente e nulla tenente si attacano a quel misero stipendio!!

    Rispondi
  10. Avatar
    ing. vitale agosto 07, 2016

    Non sono d’accordo perché una condizione del genere può comportare danni gravissimi ad altri. Persone con la patente da anni che non sanno guidare, figuriamoci chi non l’ha mai avuta.

    Rispondi
  11. Avatar
    ALESSANDRO FABBIANI agosto 07, 2016

    Io sono d’accordo per tutti i casi tranne la dimenticanza e la patente scaduta. Per il primo le forze dell’ordine hanno il collegamento alla centrale e sanno subito se c’è l’hai o no per cui serve solo a prendere su dei soldi, per la seconda basta far pagare una “mora”al momento del rinnovo in base al ritardo con il sequestro se fermati. La patente deve essere conseguita necessariamente, c’è troppa gente che guida male per mettere sulle strade piloti senza nessuna istruzione.

    Rispondi
  12. Avatar
    Angelo agosto 07, 2016

    In Italia troppe volte ho sentito dire :”che cosa gli fai, non hanno nulla…..” Carcere vero al posto della multa non pagata e, a mio parere, si dovrebbe tener sempre presente che i sacrosanti diritti del reo finiscono (dovrebbero finire) quando entrano in collisione con i più sacrosanti diritti della vittima (da noi mi sembra esattamente il contrario).

    Rispondi
  13. Avatar
    giorgio ferrari agosto 07, 2016

    una boiata pazzesca!!!!

    Rispondi
  14. Avatar
    Luigi agosto 07, 2016

    A forza di depenalizzare. ….stiamo finendo nel baratro. Fa ridere la pretesa di far pagare una multa di almeno 5000 euro ad un disoccupato o ad un “balordo”: non le pagheranno mai ! Quindi, certi di non andare in galera e di non pagare, Vi lascio immaginare cosa succederà……..

    Rispondi
  15. Avatar
    Silvia ottobre 19, 2016

    Secondo me la Motorizzazione fa abuso di autorità, avevo trovato un lavoro per il quale mi chiedevano la patente ed essere auto munita, pur troppo la mia patente era scaduta per ciò sono andata a rinnovarla e in sede di visita medica mi dicono che se come era scaduta da più de 3 anni dovevo andare con tutto alla motorizzazione dove mi hanno trattenuto la patente, non so quando mi faranno fare gli esami, ho conseguito la patente nel 1990 non ho mai avuto infrazioni ne problemi di salute che possano limitare le mie capacita di guida, l’ultima macchina che ho avuto è stata venduta nel 2012. Ho passato anche 7 anni senza guidare ma la patente non mi era scaduta e ho ripreso la guida senza che nessuno controllasi quanto tempo era che non guidava dal 1992 al 2002 non ho guidato e in quel anno mi hanno rinnovato la patente senza chiedermi quanto tempo era che non guidavo!! Veramente un assurdo! adesso ho perso un lavoro, continuo ad ingrossare le liste dei disoccupati tutto per una risoluzione senza senso! le abilità di guida non si perdono mai! se non ci si soffre qualche malattia.

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*