Tra la Pampa e la Terra del Fuoco: in viaggio sulla Ruta 40

Viaggio in Patagonia

Per avere un’idea dell’immensità della Patagonia  e cogliere profondamente l’essenza di questo territorio, che tanto ha affascinato esploratori di tutto il mondo, non c’è niente di meglio che salire in macchina e percorrere la mitica Ruta 40. La strada più lunga e spettacolare del Paese, a ridosso della cordigliera andina

Si parte da Comodoro Rivadia, si percorre la Ruta 26 in direzione ovest si prosegue per Rio Mayo e finalmente ci si immette nella famosa Ruta 40. Il bello di questa strada è la varietà del paesaggio che si incontra: parchi, siti archeologici, paesaggi mozzafiato.

Intorno solo gli spazi sconfinati della Pampa fino a raggiungere il Canyon del Rio Pinuturas con le bellissime pitture rupestri le famose Cuevas del las Manos Pintadas (Grotte dalle mani dipinte).

Se si ha voglia di una pausa vale la pena visitarle se no si procede a tutto gas verso i Laghi Posadas e Pueyrredon e si entra nel Parco Nazionale Perito Moreno.  Da qui si riprende la Ruta nel suo tratto sterrato, un vero piacere per chi ama una guida d’azione. La direzione è sempre verso sud fino all’Estancia La Angostura.

Se non siete ancora sazi di chilometri spingetevi ancora più a sud verso la zona dei ghiacciai e improvvisamente ci si ritrova circondati dalle sterminate distese di cespugli tipici della pampa patagonica. Ma non ci si ferma ancora, il motore è su di giri e la direzione è quella della Terra del Fuoco, alla fine del mondo e della Ruta 40.

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*