Concorso di colpa: chi paga in caso di incidente?

concorso di colpa

Cos’è il concorso di colpa?

In ambito assicurativo il concorso di colpa è quella procedura che, nel caso di incidente tra veicoli, stabilisce le colpe dei conducenti nel danno creato. Può sembrare semplice capirlo ma molte volte nascono dei problemi non da poco: Come ci si deve comportare in caso di incidente con responsabilità al 50%? Chi deve pagare? E cosa accade alla classe di merito?

Quando scatta il concorso di colpa? Il pagamento dei danni

Secondo quanto recita l’articolo 2054 del Codice civile: “nel caso di scontro tra veicoli si presume, fino a prova contraria, che ciascuno dei conducenti abbia concorso ugualmente a produrre il danno subito dai singoli veicoli“.

In mancanza di una prova che ne accerta la prova liberatoria, ciascuna delle due parti coinvolte in un sinistro stradale sarà tenuta a rimborsare i veicoli danneggiati in percentuale del 50%. Saranno cioè le rispettive compagnie di assicurazione a risarcire la metà dei danni subiti, indipendentemente dall’entità del danno. In questo caso, infatti, ciò che conta non è l’ammontare dei danni subiti da uno o dall’altro veicolo ma la responsabilità paritaria del sinistro.

Concorso di colpa: chi paga?Concorso di colpa: chi paga? http://bit.ly/1RrU4cb via @6sicuro

Concordo di colpa e classe di merito

In caso di concorso di colpa paritario, il Malus non si tocca: lo ha stabilito la legge Bersani n. 40 del 2007 che ha messo il divieto alle assicurazioni di modificare la classe di merito in seguito a un sinistro senza prima aver accertato l’effettiva responsabilità dell’assicurato che, come cita la legge, “è individuata nella responsabilità principale del sinistro”.

Accertata la corresponsabilità al 50% del sinistro, ovvero nel caso in cui a nessuno dei due conducenti coinvolti nell’incidente è attribuita la responsabilità principale del sinistro, la compagnia di assicurazione non può variare la classe di merito dell’assicurato, ma solo annotare nell’attestato di rischio della quota di corresponsabilità paritaria dei conducenti.

È bene sapere però che in caso di incidenti successivi in un periodo massimo di tempo di 5 anni dalla prima annotazione, se il grado di responsabilità del sinistro supera la quota complessiva del 51% la compagnia di assicurazione assegnerà il Malus al primo risarcimento pagato. Trascorsi i cinque anni tutte le quote di corresponsabilità paritaria annotate verranno cancellate.

Concorso di colpa: i casi frequenti

I casi più frequenti dove vengono registrati sinistri con concorso di colpa sono gli incidenti avvenuti in una strada a doppio senso di marcia con carreggiate separate da striscia continua i veicoli provenienti il senso di marcia opposto si urtano frontalmente oppure nel caso in cui due veicoli che circolano nello stesso senso di marcia ma su due file diverse si urtano lateralmente. Per cui, se ti trovi in una di queste situazioni, fai attenzione!

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

13 Commenti

  1. Avatar
    Gianluca dicembre 18, 2014

    Gentilmente, mi delucidate questo aspetto:
    Nel 2013 ho subito un incidente dove il proprietario dell’altro veicolo, ha riconosciuto il torto e mi ha firmato l’ex CID. Oggi faccio il preventivo per il rinnovo e mi viene aggravato il premio perché “reduce di incidente senza colpa”. Chiamo l’IVASS e mi dicono che questo aspetto “opzionale” di aggravio è previsto dalle assicurazioni a seguito di sentenza (non so nè quale, nè il grado); dove il giudice riconosce la possibilità dell’aggravio RCA da parte della compagnia assicurativa.
    Potreste darmi dettagli sull’argomento?
    Vi ringrazio in anticipo.

    Rispondi
  2. Avatar
    clorinda montorselli aprile 27, 2016

    uscendo da un regolare parcheggio non ho fatto caso che dietro di me si era posizionata in doppio fila un’altra auto il danno non è stato grave, ma mi è sorto il dubbio che possa trattarsi di un concorso di colpa.

    Rispondi
  3. Avatar
    Vittorio maggio 16, 2016

    Buon giorno. Ho avuto un sinistro in un parcheggio privato, uscivo dal uno stop avendolo superato completamente. E alla mia destra giungeva un altro veicolo che mi investiva al centro dell auto chi ha torto?

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro maggio 24, 2016

      Ciao Vittorio,
      Va compilato il modulo blu per rappresentare esattamente il punto in cui si è verificato l’urto e tutti gli altri dettagli.

      Rispondi
  4. Avatar
    Giulia maggio 21, 2016

    Ho tamponato un’auto posteggiata in doppia fila, il mio specchietto ha urtato il suo ed entrambi hanno riscontrato dei lievi danni. Ora L’altro conducente mi richiede i danni, devo concederglieli o la “colpa” è addossabile alla sua responsabilità?

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro maggio 24, 2016

      Ciao Giulia,
      La soluzione migliore è compilare il modulo blu, saranno poi le compagnie di assicurazione a stabilire di chi è la colpa.

      Rispondi
  5. Avatar
    Francesco maggio 26, 2016

    Auto A esce svoltando a sinistra da una rampa in salita .
    Auto B esce da un cortiletto interno ovvero box, andando dritto.

    Auto A è costretta svoltare a sinistra un muro lo impedisce ,

    Entrambi si urtano Auto A Sul lato anteriore destro, Aunto B sul lato anteriore sinistro.

    Di chi è la colpa? Ho fatto il cid.

    Rispondi
  6. Avatar
    Vito marzo 27, 2017

    Salve, a Novembre 2015 ho fatto un incidente stradale in una strada a doppio senso, parcheggiandomi nel parcheggio esterno di un area di servizio, poi mi sono reso conto che era anche una fermata del bus e sono ripartito in retromarcia verso il parcheggio interno e fermandomi e controllare che non ci fossero auto e ripartendo e fermandosi a 10 15 metri circa per far passare un auto che arrivava dal senso opposto e nel tentativo di ripartire mi sorpassa un auto che non funzionano i freni che mi salta addosso attaccandosi con il parafango destro e lo specchietto trascinandomi l’auto per circa 4 5 metri, il proprietario dell’auto che mi ha sorpassato ha ammesso davanti ad un testimone che sapeva del problema ai freni e l’anno scorso in febbraio mi è arrivata una multa a casa e mi hanno decurtato 2 punti della patente per aver messo in pericolo i conducenti delle altre auto mentre l’altro gli hanno fatto multa per la velocità, volevo fare ricorso, la mia infortunistica mi ha detto che ci avrebbe pensato l’avvocato dello studio a fare ricorso, ma non ha fatto niente perché hanno aspettato che scadesse il termine per fare il ricorso, poi la mia opportunistica mi ha dato il 70% della colpa senza pensarci tanto…cosa posso fare???

    Rispondi
  7. Avatar
    Angelo aprile 07, 2017

    Buonasera un informazione grazie in seguito ad un incidente io veicolo scooter procedo nella medesima carreggiata sul lato SX affianco a me una panda lato DX ci fermiamo avendo davanti a noi una rotatoria dopodiché io appena noto la rotatoria libera entro con indicatore DX per indicare la mia svolta a destra la panda dietro di me che prima dell entrata in rotatoria era a destra mi colpisce facendomi cadere a terra dentro la rotatoria faccio presente che la panda non aveva nessun indicatore acceso e che entrava in rotatoria di chi è la colpa grazie

    Rispondi
  8. Avatar
    andrea giugno 01, 2017

    Buongiorno a me è capitato un sinistro che mi è stato liquidato dandomi il 100% della ragione.
    Al momento del rinnovo annuale del premio mi viene detto che la mia classe di merito non era scesa ma al contrario era salita.
    Mi viene detto che probabilmente verrà trasformato in un sinistro paritario 50/50, indicando “Riteniamo non superata la corresponsabilità tra le parti”.
    La mia domanda è la seguente: come è p
    ssibile che sia ancora aperta una situazione di sinistro appurata e liquidata?cosa comporta dal punto di vista della classe di asegnazione?
    Grazie

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro giugno 12, 2017

      Ciao Andrea,
      In effetti è molto strano che un sinistro liquidato col 100% di ragione improvvisamente risulti al 50%: dovresti chiedere spiegazioni alla compagnia. In ogni caso, se ti marcano sull’attestato un sinistro paritario al 50%, la classe di merito non aumenta fino a che non fai un eventuale altro sinistro – anche senza colpa totale – e la somma delle due responsabilità non arriva al 51%. A quel punto vengono cancellati i sinistri parziali e la CU sale di due classi.

      Rispondi
  9. Avatar
    Luca giugno 05, 2017

    Salve, io ero fermo in coda in tangenziale di Torino vicino all uscita, con auto naturalmente ferme davanti e dietro per il traffico. Le corsie erano due più quella di emergenza ( disposte in questo modo : corsia 2 a sinistra, corsia 1 centrale , e corsia di emergenza a destra) mi trovavo fermo nella corsia 1, mi spostai leggermente più a destra per far passare uno scooter che sorpassava correttamente tra la corsia 1 e 2, poi uno scooter intento stava sorpassando da destra a velocità sostenuta circolando in corsia di emergenza ( già il sorpasso a destra non è consentito ma oltretutto era in corsia di emergenza) , e ha urtato la mia auto sul lato anteriore destro, e data la forza dell’ impatto ha pure spostato la mia auto contro un altra auto facendo rompere anche la parte anteriore sinistra della mia auto e la parte anteriore destra dell altra auto ferma in coda come me…. ora mi chiedo, i danni alla mia e all altra auto li deve pagare il conducente dello scooter al 100% vero?

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*