Wired Next Fest: il futuro dell’auto è elettrico?

auto elettrica

Il Wired Next Fest, il primo festival di Wired Italia, si è appena concluso e il futuro sembra proprio dietro l’angolo. Una tre giorni fatto di incontri, conferenze, workshop, reading e tante (pre)visioni sul nostro domani.

Dalla letteratura alla matematica, passando per i fumetti, non è mancato nulla in questa prima edizione “in carne ed ossa” di Wired. Visto che uno dei partner dell’evento è stato BMW, che ha portato in mostra il prototipo della i8, non si poteva che parlare anche di auto del futuro e di mobilità sostenibile.

Il futuro della mobilità per BMW, ma non solo, è elettrico. I veicoli elettrici disponibili oggi sul mercato subiranno, nel breve periodo, numerose modifiche che riformuleranno completamente il nostro modo di concepire l’auto e di mobilità.

Il meccanismo della proprietà del veicolo si ammorbidirà, dando agli automobilisti la possibilità di noleggiare, condividere e prendere in prestito un veicolo per spostarsi nelle città del futuro. Una smart city in cui i veicoli green – non solo auto ma anche bici e scooter – saranno a disposizione dei cittadini come servizi aggiunti ai classici mezzi di trasporto urbani. Un progetto ambizioso, in modo particolare per le metropoli italiane, ma che mostra già i primi frutti in città come Milano che è stata tolta dalla dieci città più congestionate del mondo grazie al bike sharing.

<<Clicca qui e TWITTALO>>
Al Wired Next Fest si discute dell’auto del futuro: elettrica, non di proprietà e con tante app. http://bit.ly/11lSCjE via @6sicuro

I cittadini europei, dopo USA e Giappone, iniziano a dare fiducia ai veicoli elettrici. Proprio in questi giorni il settore ha raggiunto un piccolo grande traguardo, la Nissan ha venduto il suo 10k esemplare della Leaf. La Leading, Environmentally friendly, Affordable, Family car è il veicolo elettrico che più convince gli automobilisti che sanno osare ma, se le case automobilistiche saranno capaci di mantenere le promesse, ciò che vedremo nel futuro breve ci lascerà a bocca aperta.

L’auto volante resterà un sogno per molti ancora a lungo, ma l’integrazione dei veicoli E.V. con le nuove tecnologie ci consegnerà un’automobile futuristica, completamente differente da quelle che siamo abituati a guidare.

Un device capace di adattarsi al nostro stile di guida, integrandosi con servizi, applicazioni e informazioni che rederanno la guida più sicura, ottimale e ad impatto zero. Non dovremmo più preoccuparci del parcheggio, del traffico, delle ztl, a breve l’auto farà tutto da sola.

 

Francesco Del Franco

Social media specialist, community manager, consumatore di cultura audio-video-testuale. Vede la comunicazione in ogni prodotto, parola, gesto e gli piace osservare e scrivere di quelle accezioni sempre un po’ nascoste.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*