Conoscere l’Italia grazie alla Settimana del Baratto

È in corso in questi giorni un’iniziativa originale che unisce, come si suol dire, l’utile al dilettevole: si chiama la Settimana del Baratto, è iniziata lunedì 19 e si concluderà domenica 25 novembre. L’idea nasce dai gestori del portale bed-and-breakfast.it e consiste, come dice il nome stesso dell’evento, in uno scambio che vede da una parte i proprietari di bed & breakfast italiani e dall’altra chiunque abbia il desiderio di essere ospitato in una delle strutture partecipanti. Se da una parte l’oggetto di scambio è ovvio (il soggiorno gratuito in un B&B), dall’altra si può proporre di tutto: l’importante – come scrivono sulla pagina ufficiale settimanadelbaratto.it – è “non limitarsi, non avere imbarazzi e proporre lo scambio nella massima serietà, cortesia, curiosità, empatia, simpatia, originalità”.

Può dunque succedere che io sia una fotografa professionista e voglia proporre un servizio fotografico a un B&B da cui mi piacerebbe essere ospitata, o che metta lo stesso servizio fotografico a disposizione delle strutture che vorranno contattarmi offrendomi la loro ospitalità in cambio di qualche bello scatto. Le modalità per partecipare sono, infatti, più di una:

  • Per chi viaggia
  • Si può scegliere, sul sito ufficiale dell’evento, il luogo di destinazione in cui ci piacerebbe di più soggiornare, in modo da trovare e contattare direttamente le strutture che partecipano all’iniziativa e proporre lo scambio;
  • Possibile inoltre dare un’occhiata alla lista dei desideri dei proprietari dei B&B e vedere se nell’elenco ci sono richieste che possiamo soddisfare;
  • Infine si possono segnalare i prodotti e/o servizi che mettiamo a disposizione noi, in attesa che un gestore B&B ci contatti dimostrando il suo interesse e offrendo ospitalità.
  • Per chi ha un B&B
  • Innanzitutto è obbligatorio essere iscritti su bed-and-breakfast.it e dare la propria disponibilità a partecipare all’iniziativa attraverso l’apposita opzione presente nell’area riservata el sito;
  • Per pubblicizzare il fatto di essere entrati a far parte dell’iniziativa, è inoltre possibile inserire uno dei banner ufficiali sul sito web della vostra attività.

Non è un caso se la Settimana del Baratto coincide con la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti, che vanta sponsors illustri quali – tra gli altri- il Ministero dell’Ambiente e l‘UNESCO. Il fine è quello di abituare la persone a una concezione di scambio virtuoso, come alternativa allo spreco. Dell’utilità ritrovata del baratto abbiamo già parlato qualche settimana fa ma è un discorso che meritava comunque un approfondimento, soprattutto quando lo si richiama per iniziative di sicuro mutuo vantaggio.

Anita Cancelliere

Devota alla scrittura sul web da più di un decennio, con un'importante esperienza di content management e comunicazione in ambito bancario e assicurativo, ha potenziato le strategie di customer care per aziende di livello nazionale e mette il suo know how a disposizione di 6sicuro.it con un tocco di leggerezza.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*