Riforma delle pensioni: al via la settima salvaguardia

Pronta la settima salvaguardia per gli esodati coinvolti, loro malgrado, nella riforma delle pensioni datata 2011, la cosiddetta Riforma Fornero. Diffusa la circolare INPS con i criteri di accesso e i tempi per fare domanda.

riforma delle pensioni

Tempi e modalità di accesso alla settima salvaguardia

L’INPS, con la circolare n. 1/2016 dell’8 gennaio 2016, illustra tempi e modalità di accesso alla settima salvaguardia, ricalcando nella sostanza le indicazioni fornite per la sesta.

Gli esodati interessati alla settima salvaguardia, così come definito dalla Legge di Stabilità, hanno tempo per presentare l’istanza di accesso entro e non oltre il 1° marzo 2016.La domanda può essere inoltrata direttamente online sul sito dell’INPS, utilizzando l’apposito PIN.

Nel portale dell’Istituto di Previdenza è stato inserito il modello di domanda utile a tutte le categorie di lavoratori, siano essi pubblici o privati. Il modello si trova sotto la voce “Verifica del diritto a pensione da salvaguardia legge 208/2015”.

Riforma delle pensioni e settima salvaguardia: gli aventi diritto

I lavoratori coinvolti sono 26.300 e possono accedere alla pensione con le regole previgenti la riforma delle pensioni del 2011.
Vediamo in dettaglio chi sono i soggetti che possono inoltrare la domanda di accesso alla settima salvaguardia:

  • 6.300 lavoratori collocati in mobilità o in trattamento speciale edile;
  • 9.000 lavoratori autorizzati alla prosecuzione volontaria della contribuzione;
  • 6.000 lavoratori cessati tra il 1°gennaio 2007 e il 31 dicembre 2012;
  • 2.000 lavoratori in congedo per assistere figli con disabilità grave;
  • 3.000 lavoratori con contratto di lavoro a tempo determinato e lavoratori in somministrazione con contratto a tempo determinato.

I soggetti cessati per accordi e risoluzione unilaterale, in congedo per assistere figli con disabilità grave e con contratto a tempo determinato, sono tenuti a presentare istanza di accesso al beneficio previsto dalla salvaguardia alle Direzioni territoriali del lavoro competenti per territorio, sempre entro il 1° marzo 2016.
Questi lavoratori possono comunque fare istanza, oltre che alle Direzioni territoriali del lavoro, anche all’INPS online, direttamente o tramite patronato.

 Riforma delle pensioni: al via la settima salvaguardia Riforma delle pensioni: al via la settima salvaguardia http://bit.ly/1WqsA9A via @6sicuro
Michela Calculli

Dagli studi professionali tra Milano e Torino al blog personale, passando per un'esperienza televisiva che ha segnato la svolta. Tre grandi passioni: la scrittura, il fisco, la semplicità. Sempre in equilibrio tra famiglia e professione tra comunicazione e aggiornamento fiscale.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*