Proteggere il pc da furti o perdita dei dati

Nonostante la “vita commerciale” di un prodotto elettronico sia sempre più breve e anche i più gettonati oggetti di culto hi tech passino di moda in pochi mesi, i casi di furto di questi strumenti sono sempre piuttosto alti e, dopo gli smartphone e i tablet di cui abbiamo già parlato, sono i pc a essere particolarmente presi di mira. Il problema è legato non tanto al valore economico dell’oggetto, quanto ai dati personali, files, ricordi importanti sotto forma di foto, video e quant’altro che in esso conserviamo.

Una ricerca di F-Secure, azienda leader mondiale in software per la sicurezza, ha evidenziato come in Italia si tema molto la violazione della privacy e la perdita dei dati, ma non si faccia molto per tutelarci dai rischi connessi a un eventuale furto della nostra identità online o dei nostri dispositivi elettronici. Qui proviamo a darvi qualche dritta per mettere al sicuro i vostri files, e come eventualmente comportarci in caso di furto del pc.

  • Salvare files e dati personali facendo il backup:

Per chi ancora non lo sapesse, per backup s’intende il salvataggio di contenuti digitali (appunto files, programmi, cartelle) su un supporto diverso da quello in cui si trovano, realizzandone una copia. Due le opzioni più gettonate:

  • Supporti hardware: gli italiani si servono molto di hard disk esterni, penne usb e dvd per fare una copia dei loro dati presenti sul pc, soprattutto perché ancora diffidenti verso i server online. Se preferite questa opzione, il consiglio è quello di tenere i supporti di destinazione lontani da fonti di calore e umidità.
  • Cloud: sistema basato sull’immagazzinamento online, molto più vantaggioso  se si considera che ci sono sempre più piattaforme gratuite per salvare i propri files, oltretutto con una capienza elevata. Per non parlare della possibilità di accedere ai nostri dati ovunque ci troviamo e da qualunque dispositivo connesso a Internet! Particolarmente riusciti in tal senso i servizi di Dropbox e Doogle Drive, ma ce ne sono tanti e sempre di più.
  • Altre tecniche per proteggere il tuo pc da intrusioni o furto:
  • Crittografare i dati importanti: soprattutto se si usa il pc per lavoro e vi si custodiscono dati sensibili e importanti. I principali sistemi operativi di Microsoft e Apple (ovvero Windows e Mac OS) dispongono di una modalità già presente nel pc, quindi non serve installare programmi appositi.
  • Non salvare le password sul pc: mi sono più volte imbattuta in persone con l’abitudine a segnarsi le password di vari account (si, anche quelli della banca online) su un semplicissimo file di word, talvolta “conservato” in bella vista sul desktop. Ecco: questa è una cosa da non fare MAI.
  • Installare un programma di tracking come ad esempio il nuovo McAfee Anti Theft, che localizza la posizione del nostro pc e consente di bloccarne l’utilizzo da remoto.

Ah già: se ve lo rubano fate subito la denuncia. Vi dico, con una nota di cinismo dettata da esperienza personale, che è difficile che le Forze dell’Ordine recuperino il vostro pc, ma non si sa mai…

Anita Cancelliere

Devota alla scrittura sul web da più di un decennio, con un'importante esperienza di content management e comunicazione in ambito bancario e assicurativo, ha potenziato le strategie di customer care per aziende di livello nazionale e mette il suo know how a disposizione di 6sicuro.it con un tocco di leggerezza.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*