Passaggi auto condivisi, è boom per il nuovo autostop

Passaggi auto condivisi

Se un tempo era necessario alzare il pollice per fare l’autostop, ora chi vuole condividere un viaggio può farlo attraverso un sito internet.

Come funziona?

Basta iscriversi alla community di BlaBlaCar.it per poter pubblicare la propria richiesta di ‘strappo’ o consultare quelle già inserite nelle pagine degli annunci. E una volta formato il proprio gruppo di viaggio, non rimane che mettersi in contatto, fare le valigie e partire!

Questo servizio online è particolarmente efficace sia per le trasferte di un giorno (concerti, partite, etc) sia per andare in vacanza. A luglio la percentuale di posti auto in offerta è infatti schizzata al 120% rispetto alla media del mese precedente. Il motivo di questo trend? La crisi economica prima di tutto e poi la possibilità di conoscere – perché no – un amico in più inquinando di meno.

Con la benzina alle stelle, viaggiare in auto da soli è diventato un lusso e gli oltre 2 milioni iscritti a BlaBlaCar in Europa sono uno spaccato evidente della nostra società. Si calcola che ogni mese circa 400.000 persone scelgono di spostarsi fissando l’appuntamento sul web. Le tratte più richieste? Da Milano a Foggia, da Roma a Messina e il classico tragitto Milano-Roma. Ma le città italiane non sono le uniche destinazioni.

Per i viaggi in Europa, Barcellona e Valencia sono le mete più gettonate. Il risparmio che si può ottenere è allettante: la tratta Genova-Barcellona, ad esempio, può costare solo 60 euro!

Viaggiare in auto low cost è possibile, perché non approfittarne?

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*