Io & i rischi: l’educazione finanziaria di Ania

Io & i rischi: l'educazione finanziaria di Ania

Io & i rischi

Nella complessa realtà di oggi è fondamentale conoscere i rischi, le loro implicazioni e soprattutto come affrontarli mettendo in atto comportamenti e scelte adeguate. Il Forum Ania – Consumatori, fondazione nata per rendere sistematico e costruttivo il rapporto tra le imprese assicurative e i consumatori, da più di due anni ha dato vita al progetto “Io & i rischi” con l’obiettivo di fornire ai più giovani conoscenze ed esperienza riguardo i rischi e le problematiche da affrontare con il loro ingresso nella società e nel mondo del lavoro. Un progetto completo di educazione alla cittadinanza economica consapevole, rivolto agli studenti delle scuole medie e superiori attraverso una formazioni diversificata secondo l’età dei partecipanti alla formazione e che chiama in causa anche i genitori, che mira a fornire gli “strumenti” indispensabili per affrontare le scelte individuali e sociali che si presentano nel corso della loro vita.

<<Condividi e TWITTALO>>
“Io & i rischi”: formare i giovani sulle scelte del domani http://bit.ly/18c32ay via @6sicuro

La formazione segue un percorso modulare che, tra tecnicismi e vivacità, grazie ai diversi materiali educativi contenuti nei kit, si sviluppa secondo una logica coordinata e progressiva nel rispetto delle raccomandazioni istituzionali sulla financial education. “Io & i rischi”, diffuso in più di 214 scuole italiane e che ha visto  coinvolte 382 classi e più di 10 mila ragazzi, allena gli studenti a riconosce i rischi in ogni situazione della vita, a prevenirli quando è possibile, a gestirli in modo razionale e ad acquisire maggiori competenze nell’arco della vita. Un percorso volto a stimolare la formazione e la discussione, anche in famiglia, su tematiche complesse come: rischio, prevenzione e mutualità. Tre concetti chiavi della vita quotidiana.

Dai dati emersi nel primo biennio di attività, ed elaborati dall’Università Cattolica, è emerso che tre studenti su quattro ha dimostrato di aver compreso concetto di rischio, e di dimostrarsi interessato all’approfondimento delle tematiche collegate, ma solo al 31% quello di mutualità. I ragazzi sembrano interessati a comprendere come affrontare e risolvere i rischi, ma non a collaborare, aiutandosi l’uno con l’altro in modo da affrontare degli eventi che potrebbero danneggiare uno o più membri del gruppo. Assenza di senso civico a cui porre rimedio?

Francesco Del Franco

Social media specialist, community manager, consumatore di cultura audio-video-testuale. Vede la comunicazione in ogni prodotto, parola, gesto e gli piace osservare e scrivere di quelle accezioni sempre un po’ nascoste.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*