Casa e tassazioni

Il tormentone del momento è sicuramente l’Imu: costerà più dell’Ici? Sarà una tassa permanente? Quale aliquota sceglieranno i comuni per fare cassa? Peccato che l’Imu non sia la sola voce di spesa per la casa a preoccupare: sono aumentate nuovamente le bollette di luce, gas e nettezza urbana.

E anche l’Iva al 21% si fa sentire sempre più.  Federconsumatori e Adusbef hanno stimato che nel 2012 mantenere casa costerà in media 1.500 euro in più, non tanto per una reggia quanto per un appartamento di medie dimensioni, ovvero di circa 90 mq in una zona semicentrale di una grande città. L’aumento è pari al 17% in più. Non solo: se nel 2001 bastavano 15 stipendi per acquistarla, oggi ne servono almeno 18.

Meglio allora iniziare a risparmiare, magari scegliendo un mutuo conveniente.

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*