Nel presente sito 6sicuro fa uso di cookies al fine di fornire una migliore esperienza di navigazione all'utente. Potrebbero essere presenti, inoltre, cookies di terze parti. Continuando a navigare nel sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi l'informativa .
Confronta Gratis le Migliori Assicurazioni Online
6sicuro > Blog > Detrazioni per figli a carico: novità 2013
 
Confronta 18 assicurazioni

Detrazioni per figli a carico: novità 2013

25 febbraio 2013 | In: Blog | Tags:

Detrazioni per figli a carico: novità 2013

Delle novità fiscali per il 2013 abbiamo già parlato in questo articolo, ma alcune di esse meritano un approfondimento. Partiamo con le nuove e maggiorate detrazioni per figli a carico, in vigore dal 1° gennaio 2013 e che incidono positivamente già sulle buste paga dell’anno in corso, mentre chi percepisce redditi da lavoro autonomo ne osserverà i benefici in sede di compilazione del modello Unico 2014 per i redditi relativi al 2013.

Detrazioni per figli a carico

Un figlio è considerato fiscalmente a carico se non ha percepito nel corso dell’anno un reddito superiore ad euro 2.840,51, al lordo degli oneri deducibili, ricomprendendo nel reddito imponibile anche il reddito dell’abitazione principale e delle inerenti pertinenze. Insomma parliamo dei figli non economicamente autonomi.

Nuove detrazioni

La legge di stabilità 2013 prevede un incremento delle detrazioni per figli a carico che passano da 900 a 1.220 euro per i figli con meno di tre anni e da 800 a 950 euro per quelli di età pari o superiore a tre anni. Inoltre, la maggiorazione spettante per i figli portatori di handicap sale da 220 a 400 euro. Si tratta di importi teorici che decresceranno al crescere del reddito percepito dal genitore; per semplificare diciamo che con un solo figlio e 10.000 euro di reddito la detrazione effettiva sarà pari a 850 euro. In sostanza per ciascuna famiglia le detrazioni andranno a variare in base a:

  • reddito;
  • età dei figli;
  • numero di figli;
  • eventuali handicap.

Tabella riepilogativa

Figli a carico

Minori 3 anni

Maggiori 3 anni

Minori di 3 anni

portatori handicap

Maggiori di 3 anni

portatori handicap

1

1.220 euro

950 euro

1.620 euro

1.350 euro

2

1.220 euro

950 euro

1.620 euro

1.350 euro

3

1.220 euro

950 euro

1.620 euro

1.350 euro

4 e oltre

1.420 euro

1.150 euro

1.820 euro

1.550 euro

Ripartizione tra genitori

Le detrazioni per figli a carico devono essere essere ripartite al 50% tra entrambi i genitori, in alternativa, e previo accordo, è possibile attribuirle interamente al genitore che ha il reddito più elevato. In quest’ultimo caso si riesce a prevenire quel fenomeno denominato “incapienza” in base al quale non si riescono a sfruttare interamente le detrazioni perché uno dei due coniugi ha un ridotto debito IRPEF.

FAQ

1. Posso mettere mio figlio a mio carico se non ho reddito?
Non avendo tu reddito, non sei tenuto a presentare alcuna dichiarazione e dunque non sarà possibile nemmeno dichiarare un figlio a carico.

2. Il mio coniuge è disoccupato, posso metterlo a mio carico?
Se il coniuge nel corso dell’anno non ha percepito un reddito superiore a 2.840,51 euro, può essere indicato a carico del coniuge lavoratore.

3. Posso mettere i miei figli a carico al 100%?
1) puoi mettere i tuoi figli a carico al 100% esclusivamente se sei il coniuge con il reddito più alto;
2) le detrazioni, spese mediche incluse, relative ai figli seguono la percentuale stabilita per i figli a carico, quindi con i figli al 100% hai diritto all’intera detrazione;
3) se sei dipendente devi comunicare la tua volontà di metterli a carico al 100% al tuo datore di lavoro, in modo da usufruire delle detrazioni per figli a carico direttamente in busta paga. Dopodiché dovrai indicare la nuova percentuale anche sul prossimo 730.

4. Fino a quando mio figlio potrà rimanere a mio carico in dichiarazione?
Tuo figlio rimarrà a tuo carico finché il suo reddito annuo non supererà 2.840,51 euro.

5. Come funzionano le detrazioni in caso di separazione?
- se non siete separati legalmente, hai diritto al solo 50% della detrazione;
- se siete già separati legalmente e tu sei il genitore affidatario, puoi indicare il 100%.

6. Detrazioni per figli a carico e assegni famigliari sono la stessa cosa?
No, sono due temi diversi. Per gli assegni famigliari rinvio all’articolo dedicato.

nota

avatar

Dagli studi professionali tra Milano e Torino al blog personale, passando per un'esperienza televisiva che ha segnato la svolta. Tre grandi passioni: la scrittura, il fisco, la semplicità. Meglio nota in Rete come @mammaeconomia, sempre in equilibrio tra famiglia e professione tra comunicazione e aggiornamento fiscale.

Commenti Facebook
174 Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Preventivo Assicurazione
 
Cerca Assicurazioni Auto
Cerca
Guide Assicurazioni
 
Google Plus
 
newsletter assicurazione
Iscrizione
NEWSLETTER
Segui 6Sicuro su Facebook Segui 6sicuro assicurazione su Google+ Segui 6sicuro in Twitter Iscriviti al Feed 6sicuro assicurazioni