Codice della Strada: Punti Patente

Punti Patente

Giovedì scorso cronisti, fotografi, operatori e semplici curiosi erano in fermento davanti al Quirinale. Erano tutti in attesa come se stesse per essere lanciato un nuovo iPhone, ma no… stavano solo aspettando il leader del M5S ricevuto dal Capo dello Stato per le consultazioni.

Dopo l’incontro il van nero che trasportava Beppe Grillo si è liberato dell’ “orda mediatica” abbastanza in fretta, ma purtroppo infrangendo qualche regola fondamentale del Codice delle Strada. Si tratta delle più comuni contravvenzioni che gli italiani prendono ogni giorno, in ogni parte d’Italia.

Abbiamo così deciso di analizzarle e ricordarle, in modo che possiate essere più sicuri e sapere a cosa si va incontro… che sicurezza e patente punti sono importanti!

Transito corsia preferenziale

Il van ha imboccato corso Rinascimento percorrendo la corsia preferenziale dei bus. Chi circola su corsia dedicata ai bus/taxi è soggetto a una contravvenzione di 80€ ma non è prevista nessuna decurtazioni di punti patente.

Inversione a U in zona non consentita

L’autista ha effettuato un’inversione a U in un tratto di strada non consentito. La violazione è punibile con ammenda di 41€ e una decurtazione da 2 a 8 punti, a seconda del caso e dalla patente di guida.

Passaggio con il semaforo rosso

Dirigendosi verso Roma nord, per tornare a Genova, pare che il van abbia “bruciato” alcuni semafori rossi. Una delle infrazioni più pericolose per l’incolumità degli altri automobilisti. Un violazione fortemente punita dalle forze dell’ordine, che prevede una contravvenzione di 162€ e una decurtazione di 6 punti dalla patente di guida.

Ma come si possono perdere i punti della patente?

<<TWITTALO>>
Codice della Strada: Punti Patente 2013 http://bit.ly/10f3FrS via @6sicuro

Prendendo spunto da questa notizia, abbiamo deciso di dare un occhio alle contravvenzioni più comuni che gli automobilisti italiani purtroppo si trovano a infrangere (e pagare). Non tutte le infrazioni stradali prevedono una decurtazione dei punti, stiliamo una lista di quelle commesse più frequentemente.

  • 1 punto
  • Non fare uso dei dispositivi di illuminazione o segnalazione visiva quando prescritto;
  • Usare in modo improprio i fari;
  • Trasportare persone in soprannumero o in modo irregolare animali, oggetti e persone;
  • Non avere ampia libertà di movimento nelle manovre all’interno dell’abitacolo.
  • 2 punti
  • Effettuare cambi di direzione o di corsia, per inversione di marcia o svolte, senza osservare le prescrizioni imposte;
  • Sostare nelle corsie preferenziali per gli autobus o per veicoli su rotaia, sosta o fermata negli spazi riservati ai veicoli delle persone invalido, sosta davanti alle rampe o corridoio di transito, sosta nei parcheggi bus/taxi;
  • Omettere di segnalare il veicolo fermo sulla carreggiata, fuori dai centri abitati, con apposito segnale di triangolo;
  • Omettere di liberare la carreggiata o segnalare l’ingombro delle stessa con il proprio veicolo;
  • Violare le prescrizioni per la circolazione sulle autostrade e sulle superstrade.
  • 3 punti
  • Superare il limite di velocità di oltre 10km/h, ma meno di 40km/h;
  • Non osservare le distanze di sicurezza nei confronti di determinati veicoli;
  • Mancato accertamento delle condizioni necessarie per effettuare la manovra di sorpasso;
  • Non osservare le prescrizioni di sistemazioni e segnalazione di un carico sul veicolo e omettere le cautele di trasporto per i carichi sporgenti;
  • Mancato rispetto degli obblighi verso funzionari, ufficiali e agenti.
  • 4 punti
  • Non occupare la corsia più libera a destra sulle strade con più carreggiate;
  • Circolare contromano ma non in curva;
  • Violazioni dell’obbligo di consentire al pedone l’attraversamento stradale in assenza di strisce pedonali;
  • Non fermarsi per un incidente con danni a sole cose causato dal proprio comportamento;
  • Circolare in autostrada con un carico non saldamente assicurato al veicolo o suscettibile a dispersione perché non coperto adeguatamente.
  • 5 punti
  • Non osservare le distanze di sicurezza con conseguente collisione e danni al veicolo;
  • Violare gli obblighi relativi alla precedenza;
  • Violare le regole relative alla fase di sorpasso;
  • Mancato allacciamento delle cinture del conducente e/o  del minorenne o mancato uso dei seggiolini per bambini;
  • Alterare il funzionamento delle cinture di sicurezza;
  • Circolare a una velocità non idonea alle condizioni in cui si svolge la circolazione;
  • Usare apparecchi radiotelefonici durante la guida;
  • Mancato utilizzo delle lenti, se prescritte, durante la guida.
  • 6 punti
  • Passaggio con semaforo rosso o agente del traffico;
  • Non fermarsi alla stop;
  • Violare gli obblighi di comportamento ai passaggi a livello;
  • Superare i limiti di velocità di oltre 40km/h, ma meno di 60km/h.
  • 8 punti
  • Fare inversioni di marcia in prossimità di incroci, curve o dossi;
  • Violare l’obbligo di precedenza ai pedoni;
  • Violare l’obbligo di attraversamento stradale a un pedone in stato di invalidità o a un bambino;
  • Mancato rispetto della distanza di sicurezza cha abbia causato un sinistro stradale con lesioni gravi.
  • 10 punti
  • Superare i limiti di velocità di oltre 60km/h;
  • Sorpassare in situazioni gravi e pericolose;
  • Sorpassare veicoli che stanno sorpassando a loro volta;
  • Fare inversione di marcia in autostrada o sulle strade extraurbana principali o procedervi contromano;
  • Effettuare retromarcia in autostrada;
  • Circolare contromano nelle curve, sui dossi o in condizioni di limitata visibilità o su strada divisa in carreggiate separate.
Francesco Del Franco

Social media specialist, community manager, consumatore di cultura audio-video-testuale. Vede la comunicazione in ogni prodotto, parola, gesto e gli piace osservare e scrivere di quelle accezioni sempre un po’ nascoste.

Commenti Facebook

2 Commenti

  1. Avatar
    Stefano Pederzani dicembre 08, 2013

    E cosa ne pensate di quegli automobilisti che in autostrada a 3 corsie viaggiano nella corsia centrale a bassa velocità???…

    Rispondi
  2. Avatar
    Paolo settembre 09, 2015

    Toglierei la patente ai ciclisti che vanno ancora a due a due sulle strade a circolazione veloce e non

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*