Auto: le più vendute e i criteri con cui la scegliamo

Ford Focus

Il primo, indiscusso posto nella classifica delle auto più vendute del mondo (almeno per quanto riguarda il primo semestre) se lo aggiudica anche quest’anno la Ford Focus, apprezzata particolarmente per la sua rinnovata sportività e per le prestazioni.

La segue di pochi punti la Toyota Corolla, terzo posto invece per la Toyota Prius, quarto per la Volkswagen Golf e quinto per l’Opel Astra.

E in Italia?

Il Podio è tutto targato Fiat: Panda, Punto e 500. Le vendite però sono calate drasticamente nel nostro Paese (-19% rispetto allo scorso anno), e infatti lo stesso Marchionne esclama di non aver “mai visto numeri così bassi”.

L’auto, quindi, oggi si compra per necessità e meno per capriccio. Ma quali sono i criteri con cui le scegliamo? Ovviamente moltissimo dipende dal target: un padre di famiglia ha esigenze diverse da quelle di una giovane donna single e in carriera, ma ci sono caratteristiche fondamentali a cui facciamo caso tutti. Eccole.

  • Consumi

E’ una voce che interessa ogni automobilista, in particolare in questo difficile periodo di crisi dove il costo del carburante è arrivato alle stelle, tant’è vero che molte aziende del settore inventano stratagemmi di marketing per attirare a sé guidatori esasperati dal caro-benzina (famose le iniziative Riparti con Eni e quella di Fiat). Si strizza dunque l’occhio a soluzioni alternative, come il GPL o il metano, mentre il diesel registra un calo di preferenze.

  • Sicurezza

Sia che si parli di attenzione agli interni da parte di chi ha bambini che di tenuta di strada per chi deve stare spesso alla guida (in particolare su lunghe tratte), la sicurezza di un’auto è sempre tenuta molto in considerazione: vi sarà infatti difficile trovare un concessionario che, presentando i suoi modelli, si dimentichi di sottolineare la presenza di ABS, ESP ed airbag di ultima generazione (e queste sono solo tre delle tante voci che oggi rendono un veicolo “sicuro”).

  • Design e comfort

Sono due caratteristiche che viaggiano di pari passo perchè, se nel primo caso parliamo prevalentemente di gradevolezza esterna, nel secondo si punta sull’irrinunciabile comodità interna.

E’ vero che “anche l’occhio vuole la sua parte”, ma è altrettanto vero che oggi cerchiamo di rendere l’esperienza di guida il meno stressante possibile facendoci aiutare dalle nuove tecnologie, che ci permettono di avere il percorso tracciato, il park assist, l‘impianto stereo di ultima generazione… Insomma: entro i limiti del budget, tendiamo a non farci mancare niente.

 Non occorre sottolineare il fatto che “paese che vai, esigenze che trovi”, ma sembra che quella dell’automobile sia una crisi mondiale che ha reso molto più oculati e attenti i consumatori. Quasi come quando si tratta di scegliere l’assicurazione auto, che a seguito degli aumenti degli ultimi anni ci ha resi tutti più attenti nel valutare e confrontare, prima di acquistare.

Anita Cancelliere

Devota alla scrittura sul web da più di un decennio, con un'importante esperienza di content management e comunicazione in ambito bancario e assicurativo, ha potenziato le strategie di customer care per aziende di livello nazionale e mette il suo know how a disposizione di 6sicuro.it con un tocco di leggerezza.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*