Dai Social Network il cibo per i vostri animali

Dai Social Network il cibo per i vostri animali

I social network sono congeniali ai cani e gatti, uno dei trucchi più usati e abusati infatti è postare le foto di un cucciolo per ricevere decine di like e condivisioni.

Alimentare un cane, gatto, criceto, cobra, etc… con un Tweet

Queste stesse piattaforme sociali potrebbero essere usate anche in altri modi per rendere protagonisti i nostri amici pelosi. Qualche mese fa fece notizia l’ingegnoso sistema creato da un giovane britannico per nutrire il suo cane Toby durante le sue assenze per lavoro. Nat Morris, 30 anni, ha inventato un distributore automatico che fa scendere una razione di cibo per cani ogni volta che invia un “tweet” all’account Twitter @FeedToby.

Il sistema non solo riempie il piatto con il cibo ma è dotato anche di una fotocamera per verificare che l’alimento sia stato correttamente servito pubblicando le foto del cane che si nutre, per la gioia degli amici animalisti che twittano e retwittano come non ci fosse un domani.

E’ stato un grande successo, infatti, nel momento in cui vi scrivo l’account Twitter del cane ha oltre 7.000 follower e i fan sono talmente accaniti che l’inventore ha dovuto limitare l’alimentazione, in quanto il cane stava mangiando troppo.

Come si realizza?

Su Wired di questo mese è spiegato un progetto simile realizzato con Arduino; una schedina elettronica dotata di microcontroller, utile per creare rapidamente prototipi e per scopi hobbistici e didattici. Con questa scheda programmabile di costruzione italiana (open source) si possono realizzare in maniera relativamente rapida e semplice piccoli dispositivi come variatori di velocità per motori, sensori di luce, temperatura e umidità e molti altri progetti che utilizzano sensori, attuatori e comunicazione con altri dispositivi.

La programmazione avviene mediante un ambiente di sviluppo integrato. Chiunque abbia una certa dimestichezza con l’elettronica e la programmazione può rapidamente creare prototipi capaci di stupire non solo amici e parenti ma anche il mondo interno, basta solo avere fantasia e creare qualcosa di divertente e potenzialmente virale.

Quindi se dovete andare via per il weekend e nessuno dei vostri amici ha tempo per passare a riempire la ciotola del tuo amico peloso, la soluzione può venire riciclando un vecchio telefonino che attraverso un piccolo sensore di luce fissato sul suo schermo rilevando il cambiamento di luminosità fa attivare un micro servomotore che apre la confezione di cibo.
Sempre meglio che abbandonarlo in autostrada.

Per i possessori di animali e smanettoni dell’elettronica basterà seguire passo passo le istruzioni presenti qui: Cat Feeder di Arduino http://playground.arduino.cc/Italiano/TutorialWired#CatFeeder

 

Riccardo Scandellari

Informatico, giornalista e consulente marketing per i nuovi media. Si occupa di progetti di Web Marketing per NetPropaganda s.r.l.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*