L’autostrada del futuro è elettrica

La mobilità sta cambiando molto velocemente, sempre più economica e green: la Smart City del futuro è condivisione, eco e low-cost. L’auto elettrica è una delle pedine essenziali del cambiamento. Costi bassi per il carburante e impatto nullo sull’ambiente, rendono i veicoli EV la scelta ovvia per un futuro diverso.

Il limite di questa tipologia di veicolo, come già discusso più volte, è l’autonomia e la distribuzione sul territorio nazionale di postazioni di ricarica. La soluzione a questi problemi sembra venire dal nord Europa, sempre più aperta alle sperimentazioni, in particolare dall’Olanda e dal progetto Three times greenersustainable energy highway A15”.

Un’ autostrada “elettrica” per promuovere e diffondere l’uso dei veicoli elettrici, che sia capace di far provare ai cittadini le potenzialità dei veicoli EV e sensibilizzarli riguardo la tematica ambientale. La A15 è una delle strade principali dell’Olanda e si estende dai confini tedeschi a Rotterdam: non solo verrà potenziata con infrastrutture necessarie alla ricarica delle vettura, ma anche attraverso l’acquisto di una flotta di vetture elettriche che verranno messe a disposizione per il car sharing aziendale e per privati.

La linea green verrà seguita anche per la produzione di energia elettrica, infatti lungo la strada le barriere antirumore e sui tetti delle case/fattorie vicine alle carreggiate verranno collegati a pannelli solari e infine verranno realizzate tre wind farms (letteralmente, tre fabbriche del vento che approfitteranno dell’energia eolica). Il progetto prevede di coinvolgere più di 40 mila cittadini, avvicinandoli ai valori dell’energia elettrica anche attraverso 3.500 vetture in car sharing.

Si tratta dunque di un’autostrada innovativa che sull’asse Milano-Brescia, ad esempio, porterebbe all’abbattimento di 26,3 tonnellate di CO2 al mese e un risparmio di 20.160€ di carburante. Un’idea che prevede la realizzazione di infrastrutture, dell’acquisto di macchine elettriche e di gestione annuale dell’intero sistema, ma che porterebbe a un risparmio tra i 600 e gli 800 euro per ogni vettura al mese. Un’autostrada realizzabile anche grazie agli incentivi statali, che entreranno in vigore dal 2013 e che prevedono 5 mila euro di sconto su un costo medio di 30 mila euro a veicolo. Vi è inoltre la possibilità di comprare 72 vetture elettriche in car-sharing in 18 aree di parcheggio dedicate, poste nei punti di interscambio con le reti metropolitane e capaci di ricaricare le vetture in sosta tramite pensiline fotovoltaiche.

L’auto del domani sembra sempre meno personale, l’elettricità e il carsharing annunciano il futuro.

Francesco Del Franco

Social media specialist, community manager, consumatore di cultura audio-video-testuale. Vede la comunicazione in ogni prodotto, parola, gesto e gli piace osservare e scrivere di quelle accezioni sempre un po’ nascoste.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*