Corsia d’emergenza in autostrada: tutto quello che c’è da sapere

Corsia d'emergenza

Un’automobile percorre la bretella che collega le autostrade A1 e A21, all’altezza di Fiorenzuola.

Sbanda leggermente, forse per un attimo di distrazione del conducente. Invade di poco la corsia d’emergenza, che a parte rari casi dovrebbe essere lasciata sgombra, e tampona violentemente un camion in sosta.Nell’impatto l’automobile si accartoccia, incastrandosi sotto il mezzo pesante e solo l’intervento di Vigili del Fuoco ed eliambulanza evita il peggio.

L’esatta dinamica dell’incidente è ora al vaglio delle forze dell’ordine, anche se i primi dettagli confermano, ancora una volta, un uso discutibile – se non proprio scorretto – della corsia d’emergenza. Problema nemmeno troppo raro sulle nostre strade, che spesso sono teatro di incidenti di questo tipo.

Infatti, nonostante l’opera di prevenzione da parte della Polizia Stradale, capita spesso di assistere a manovre che poco hanno a che fare con buon senso e soprattutto Codice della strada. Il problema sono i molti automobilisti che si fermano per una telefonata o sorpassi a destra, giusto per dirne un paio, ma anche per usare la corsia d’emergenza per un pisolino.

<<Clicca qui e TWITTALO>>
Corsia d’emergenza in autostrada: tutto quello che c’è da sapere: http://bit.ly/10IdWwx via @6sicuro

Come utilizzare correttamente la corsia d’emergenza?

Dato che il problema è serio, oltre che diffuso, vi segnaliamo un video realizzato dalla Polstrada che spiega le principali norme riguardanti la corsia d’emergenza.

La prima innanzitutto: la corsia è destinata alle sole soste di emergenza (che comunque non possono protrarsi oltre le tre ore) e al traffico dei veicoli di soccorso. Può essere occupata solo in due casi: malessere del conducente o guasto del veicolo, quando cioè la corsia diventa una sorta di “rifugio temporaneo” e ed evita guai più seri.

Altro mito da sfatare: una volta fermata l’automobile, i pedoni non devono camminare liberamente o accamparsi lungo la corsia, che possono percorrere solo per raggiungere le colonnine SOS.
La circolazione dei veicoli è sempre vietata, tranne in caso di ingorgo, quando è possibile appoggiarsi alla corsia d’emergenza per uscire prima, e comunque solo nel tratto finale (pari a 500 metri) prima dello svincolo.

Quanto al veicolo fermo, esso deve essere sempre segnalato mantenendo accese le luci di posizione e, dove possibile, posizionando il triangolo.  In ogni caso, è bene ricordarlo, la corsia d’emergenza serve a evitare guai più seri, ma rimane pur sempre un luogo a rischio. Per questo motivo, bisogna ricordarsi che sostarvi è sempre pericoloso.

 

Piero Babudro

Giornalista pubblicista, consulente, social media strategist, community manager, docente. Scrive di nuove tecnologie e comunicazione di massa, studiando da vicino i cambiamenti sociali e di consumo introdotti dai media interattivi.

Commenti Facebook

3 Commenti

  1. Avatar
    Rosario giugno 05, 2016

    Vorrei sapere. Se posso viaggiare in corsia d’emergenza in autostrada. Quando c’è trafico intenso

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro giugno 08, 2016

      Ciao Rosario,
      No, non puoi utilizzare la corsia d’emergenza in nessun caso (a meno che non ci sia un’emergenza appunto).

      Rispondi
  2. Avatar
    Silvy agosto 01, 2016

    Salve!
    Vorrei chiedere: è possibile usarla in caso di traffico bloccato, se una persona a bordo ha un malore o, ad esempio, deve raggiungere un ospedale perché ha iniziato il travaglio del parto? Grazie! Saluti!

    Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*