Auto e atti vandalici: come tutelarsi?

atti vandalici auto

Atti vandalici

Scioperi, contestazioni, sommosse urbane, atti di sabotaggio e vandalismo possono generare caos anche nella più tranquilla delle città italiane. Le auto parcheggiate in strada sono diventate – forse lo sono sempre state – il bersaglio preferito dei manifestanti più facinorosi che, nel giro di pochi minuti, possono arrecare ingenti danni al mezzo.

Che tipo di assicurazione è opportuno stipulare in questo caso?

La semplice RCA obbligatoria non garantisce una copertura assicurativa totale, ossia che riguarda tutto ciò che potrebbe capitarci quando siamo al volante di una macchina, inclusa una caduta di meteoriti, per dire. La RCA copre infatti i danni arrecati al veicolo durante la circolazione o la sosta e quindi la compagnia assicurativa non andrà a risarcire l’assicurato nel caso in cui il mezzo venga danneggiato, parzialmente o totalmente, dai manifestanti durante un evento sociopolitico. La soluzione più immediata è quella di aggiungere all’assicurazione base, all’atto della stipulazione, la garanzia accessoria contro gli atti vandalici.

Furto e incendio: nessuna copertura per le “fiamme” dei black bloc

Pur trattandosi di una garanzia accessoria facoltativa, quindi richiesta direttamente dall’assicurato per garantire una maggiore copertura assicurativa al mezzo, la polizza furto e incendio non va a coprire gli eventuali danni causati al mazzo durante una manifestazione.

Nel caso in cui la tua auto venga data alla fiamme dai black bloc, anche se assicurati con una polizza furto e incendio, non verrete risarciti perché a determinare l’incendio non è stato un evento casuale o naturale (cortocircuito, surriscaldamento, fulmine, etc.). Quindi la polizza accessoria non va a coprire gli incedi causati con dolo o con colpa dall’assicurato o da terzi. 

Atti vandalici ed eventi sociopolitici Atti vandalici ed eventi sociopolitici: ecco come proteggere la tua auto  http://bit.ly/1KkzdUO @6sicuro

Atti vandalici ed eventi sociopolitici: la vostra auto è al sicuro

Solo stipulando una garanzia accessoria dedicata agli atti vandalici ed eventi sociopolitici, spesso venduta dalle compagnie assicurative solo con la Kasko, potrai dormire sonni tranquilli anche durante le manifestazioni più pericolose. La polizza garantisce all’intestatario il rimborso dei danni subiti al veicolo durante manifestazioni politiche, sommosse, scioperi, atti di terrorismo e anche i più frequenti atti di vandalismo.

Ovviamente stipulando una copertura assicurativa del genere andrete a pagare un premio assicurativo molto più alto di quello previsto per una più semplice furto e incendio, quindi ti consigliamo di valutare alcuni fattori come il valore commerciale del veicolo e la pericolosità della vostra città.

  • I pro della polizza atti vandalici ed eventi sociopolitici:

Viene garantito esclusivamente il rimborso dei danni, provocati da terze persone, che non siano riconducibili alle garanzie di furto e incendio; con la polizza atti vandalici ed eventi sociopolitici è possibile garantire la copertura assicurativa di tutto ciò che il veicolo contiene e/o è stato installato. Ovviamente in questo caso il premio assicurativo lieviterà a seconda dei beni che deciderete di inserire nella scheda di polizza (documento che racchiude tutte le informazioni e le condizioni relative all’assicurazione del veicolo).

  • I contro della polizza atti vandalici ed eventi sociopolitici: 

Le assicurazioni, per tutelarsi da potenziali truffe, prevedono uno scoperto (franchigia), variabile da compagnia a compagnia, che resterà a carico dell’assicurato e un rimborso/premio, idoneo alla copertura economica della riparazione del danno, assegnato solo dopo una verifica da parte di un perito. Infine, il risarcimento, anche se prevista al momento della stipulazione della polizza una copertura totale del danno, non potrà mai essere superiore al valore commerciale del mezzo anche nel caso in cui questo venga completamente distrutto.

Con questa polizza la richiesta del rimborso dei danni deve essere inoltrata alla compagnia allegando la denuncia che l’assicurato avrà prontamente fatto alla forze dell’ordine. Infine è consigliabile allegare documenti multimediali (immagini, articoli e video) che attestino la situazione che ha generato il danneggiamento parziale o totale del mezzo.

Salvatore Russo

Responsabile Marketing di 6sicuro dal 2011, ideatore del blog e coordinatore generale dell’intera squadra di blogger e giornalisti che scrivono per 6sicuro. Mi occupo di Digital Marketing Strategy, Consulenza Aziendale e Formazione dal 1998. Ho partecipato alla progettazione, sviluppo e gestione di importanti portali e piattaforme di e-commerce italiani.

Commenti Facebook

2 Commenti

  1. Avatar
    Liana bernini giugno 15, 2017

    La mia compagnia non paga il danno x atto vandalico in quanto dice che di sovrappone ad un precedente danno di circolazione malgrado io abbia presentato un preventivo x la sistemazione totale dei danni ed uno solo x i danni da atto vandalico… È legale tutto ciò?

    Rispondi
    • Avatar
      Giovanni Bizzaro luglio 12, 2017

      Ciao Liana,
      Se è legale lo deve decidere il giudice. Se pensi di avere ragione puoi fare causa alla compagnia.

      Rispondi

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*