Multa: la pago se la ritira il portiere?

Una multa può essere consegnata al portiere dello stabile quando le altre persone non sono reperibili, ma l'ufficiale deve attestarlo.

Multa consegna portiere

Le sezioni unite della Corte di Cassazione hanno stabilito che una multa può essere consegnata al portiere dello stabile quando tutte le altre persone abilitate alla ricezione risultano assenti.

Multa: la può ritirare il portiere?

I legali di associazione Aspes, Antonio Petrin e Celeste Collovati, ricordano che le sezioni unite della Corte di Cassazione hanno stabilito quanto segue:

“in caso di notifica nelle mani del portiere, l’ufficiale deve dare atto, oltre che dell’infruttuoso tentativo di consegna a mani proprie per assenza del destinatario, delle vane ricerche delle altre persone preferenzialmente abilitate a ricevere l’atto, onde nel riferire al riguardo, sebbene non debba necessariamente fare uso di formule sacramentali né riprodurre testualmente le ipotesi normative, deve, non di meno, attestare chiaramente l’assenza del destinatario e dei soggetti rientranti nelle categorie contemplate dal secondo comma dell’art. 139 c.p.c., la successione preferenziale dei quali è nella norma tassativamente stabilita.”

Dunque, se l’ufficiale incaricato di notificare la sanzione non dovesse trovare il destinatario, poiché assente, dovrebbe procedere a rintracciare quelle persone “preferenzialmente abilitate a ricevere l’atto” come un familiare, un convivente, oppure un vicino di casa o un addetto dell’ufficio o dell’azienda. Solo nel caso in cui questi referenti non siano reperibili l’ufficiale può consegnare la notifica al portiere, attestando l’assenza di tutte le altre persone abilitate alla ricezione.

‪Multa: la pago se la ritira il portiere?‪Multa: la pago se la ritira il portiere? http://bit.ly/2ePdNqC via @6sicuro

Multa al portiere: annullati i verbali

Proprio sulla base di quest’ultimo punto i Giudici di Pace hanno dovuto annullare migliaia di cartelle esattoriali. La gran parte delle multe consegnate al portiere “sono state notificate senza il rispetto di quanto previsto dalla legge”, come precisano Petrin e Collovati di Aspes, ovvero non è stata attestata chiaramente l’assenza del destinatario e delle persone abilitate a ritirare la sanzione.

Insomma l’attestazione è decisiva ai fini della validità della consegna della sanzione e, nel caso l’ufficiale non la dovesse redarre, la notifica risulterebbe del tutto nulla.

Francesco Candeo

Studio, pianifico e implemento i modi migliori per raccontare in rete le persone e le loro attività. Amo ogni tipo di linguaggio, specie se digitale, e mi occupo di ciò che rende interessante il web: i contenuti.

Commenti Facebook

0 Commenti

ancora nessun commento!

Non ci sono commenti, potresti essere il primo!

rispondi

La tua mail non sarà pubblicata. I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.*